venerdì , 19 Luglio 2024
Home Primo piano Lutto nel calcio: morto Italo Galbiati, storico collaboratore di Fabio Capello
Primo pianoTutte le news

Lutto nel calcio: morto Italo Galbiati, storico collaboratore di Fabio Capello

I due insieme al Real Madrid, alla Roma, alla Juventus e nelle nazionali di Inghilterra e Russia

È morto ad 85 anni Italo Galbiati, lo storico collaboratore di Fabio Capello nelle avventure da allenatore più importanti per il tecnico friulano.

Il passato da calciatore

Galbiati, milanese con un passato nel calcio giocato, inizia la sua carriera con l’Inter, squadra nella quale colleziona una sola presenza, prima di fare una breve esperienza alla Reggina in serie C.

Dopo la breve parentesi calabrese, Galbiati, mezzala classe 1937, lega il suo nome al Lecco con cui colleziona 43 presenze e un gol in 2 stagioni di Serie A. Continua ancora per quattro anni con il lombardi nella serie cadetta per chiudere la carriera da calciatore in Serie C sull’altra riva del Lario, al Como.

La sua carriera da dirigente

Dopo la prima breve esperienza da allenatore sulla panchina della Puteolana, arriva all’Inter come dirigente del settore giovanile e tra i nomi che emergeranno durante questa sua esperienza spicca sicuramente quello di Walter Zenga.

All’inizio degli anni ’80, Galbiati inizia la sua storia con l’altro club della sua città, il Milan, società a cui dedicherà 18 anni della sua carriera. Inizia con l’incarico di allenatore della Primavera.

Prima di legare il suo nome a Fabio Capello, Galbiati avrà anche la possibilità di guidare da solo la prima squadra: prima per sostituire Gigi Radice e successivamente Ilario Castagner. 

Oltre che con Fabio Capello, al Milan ricopre il ruolo di vice anche con Arrigo Sacchi e Alberto Zaccheroni, ma è con il friulano che otterrà le maggiori soddisfazioni condividendo con lui anche le esperienze post Milan con Real Madrid, Roma, Juventus, con la nazionale inglese e quella russa.

Tra le tante, viene attribuita a Galbiati anche la scoperta di Andriy Shevchenko, da lui visionato e relazionato in un Barcellona-Dinamo Kiev finito 0-4 con tripletta dell’ucraino.

L’ultima sua esperienza lavorativa è stata la collaborazione con il settore giovanile del Monza.

Le testimonianze di cordoglio

Numerose le testimonianze di cordoglio per la sua scomparsa.

Daniele Massaro: “Buon viaggio grande Italo. Grazie per tutta la tua pazienza ogni giorno e dei grandi insegnamenti. Rip”

AC Monza: “AC Monza piange Italo Galbiati e si unisce al dolore della famiglia. Giocatore, allenatore e scopritore di talenti, un maestro di calcio. Una carriera leggendaria, che Italo ha chiuso mettendo la sua esperienza al servizio del Settore Giovanile della nostra Società.

AC Milan: “Ci ha lasciati Italo Galbiati, punto di riferimento del mondo rossonero e punto di forza di tante imprese della storia del Milan. Ci stringiamo alla famiglia con affetto e commozione”

AS Roma: “La AS Roma piange la scomparsa di Italo Galbiati, storico vice allenatore del terzo Scudetto e si stringe al dolore dei familiari.”

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calciomercato: Juventus, arrivato Cabal

La Juventus ha annunciato l’accordo con l’Hellas Verona per il trasferimento a...

Calciomercato: Empoli, Vasquez in prestito

Il portiere colombiano classe ’98 Devis Vásquez di proprietà del Milan è...

Calciomercato: Como, ufficiale Reina

Il portiere spagnolo Pepe Reina torna in Italia e firma con il...

Calciomercato: Roma, Ryan il vice Svilar

La Roma ha annunciato l’acquisto di Mathew Ryan portiere classe 1992 svincolato...