sabato , 24 Febbraio 2024
Home Primo piano Euro2024: i risultati dei gruppi B, E, F e G dopo la seconda giornata di qualificazioni
Primo pianoTutte le news

Euro2024: i risultati dei gruppi B, E, F e G dopo la seconda giornata di qualificazioni

Doppietta dell'attaccante juventino Vlahovic in Serbia-Montenegro

di Andrea Cesarini – Nelle partite di lunedì sera, valide per la seconda giornata di qualificazioni a Euro2024, sono scesi in campo i gruppi B, E, F e G. Da segnalare la seconda vittoria della Francia che, dopo l’Olanda, passa anche sul campo dell’Irlanda grazie al gol di Pavard, portandosi in testa al gruppo B. Terzo gol in due partite per l’attaccante juventino Dusan Vlahovic e secondo successo per la Serbia che vince 2-0 il ‘derby’ con il Montenegro nel gruppo G.

Gruppo B

L’Olanda riscatta l’esordio disastroso in casa della Francia liberandosi agevolmente di Gibilterra con un secco 3-0. Di Menphis Depay al 23’ la rete che apre il match. La doppietta del difensore del Manchester City Aké, con un colpo di testa al 50’ e con un tiro da fuori all’82’, regala i primi tre punti agli uomini di Koeman.
Bella e importante la vittoria della Francia che batta a domicilio l’Irlanda di Stephen Kenny con un gran tiro da fuori del difensore del Bayern Monaco, Benjamin Pavard al 50’. A pochi secondi dalla fine straordinaria parata di Maignan sul colpo di testa di Collins che salva il risultato per gli uomini di Dechamps.
I transalpini si confermano al primo posto della classifica a punteggio pieno dopo 2 giornate. Segue l’Olanda che agguanta la Grecia, che ha riposato, a quota 3. Chiudono Irlanda e Gibilterra ancora ferme a 0.

Gruppo E

Più combattuti i match del gruppo E. A Varsavia la Polonia supera di misura l’Albania con un gol al 51’ del 26enne Swiderski, mentre la Repubblica Ceca viene fermata sullo 0-0 dalla Moldovia.
Nonostante la mezza battuta d’arresto la Repubblica Ceca resta al comando del gruppo con 4 punti, seguita dalla Polonia con 3, la Moldavia con 2, Far Oer con 1 e l’Albania a 0.

Gruppo F

A Linz l’Austria fatica più del previsto a liberarsi dell’Estonia. Ospiti clamorosamente in vantaggio al 25’ con un bel destro di Sappinen. Sorpasso dei padroni di casa nella ripresa con la rete di Kainz al 68’ che raccoglie una corta respinta del portiere e con il gol vittoria di Gregoritsch all’88 che al centro dell’area batte il portiere avversario.
Più agevole la vittoria della Svezia, che liquida l’Azerbaigian di Mister De Biasi.
Forsberg al 38’, l’autorete di Mustafazade al 65’, Gyokeres al 79’, Karlsson al 88’ e Elenga al 89’ fissano il punteggio sul 5-0 finale.
Austria a punteggio pieno seguito da Belgio e Svezia a 3 punti. Ancora in attesa di conquistare il primo punto Estonia e Azerbaigian.

Gruppo G

Importante affermazione della Serbia che nel finale piega a domicilio un combattivo Montenegro per 2-0. Decisiva la doppietta dello juventino Vlahovic che al 78’ raccoglie un cross da sinistra di Mladenovic e con un sinistro preciso batte il portiere Mijatovic. Poco dopo il raddoppio al termine di una bella azione di contropiede.
Nell’altro match del gruppo, alla Puskas Arena di Budapest, agevole vittoria dell’Ungheria contro la Bulgaria. Di Vecsei al 7’, Szoboszlai al 26’ e Adam al 39’ le tre reti che decidono l’incontro.
La Serbia senza problemi in testa alla classifica con 6 punti. Seguono Ungheria e Montenegro a 3. Lituania e Bulgaria ferme a 0.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...

Lazio: ufficiale il rinnovo di Ivan Provedel

La SS Lazio ha annunciato tramite un comunicato il rinnovo contrattuale per...

Arbitri: curiosità sulle designazioni della 26^ giornata di Serie A

di Marco Schiacca –  Il programma delle designazioni della 26^ giornata del campionato di Serie...

Calcio stra-ordinario: il Clásico dell’Astillero

di Andrea Iustulin – Appena si parla di calcio associandolo al Sud...