lunedì , 15 Luglio 2024
Home Primo piano Serie A: lotta salvezza, il punto dopo la 27^
Primo pianoTutte le news

Serie A: lotta salvezza, il punto dopo la 27^

Cremonese, Samp e Hellas con un piede in Serie B. Spezia, Salernitana e Lecce tengono le distanze

Foto sito Lega Serie A

di Tiziano Dipanati – Il finale di stagione si avvicina, e per alcune squadre non rimane molto per sperare nella permanenza in Serie A. Il divario tra terzultima e quartultima ora è di cinque punti, che non sono sicuramente pochi considerando l’andamento delle società in coda. Sicuramente la speranza è l’ultima a morire, e c’è sempre spazio per qualche sorprendente rimonta nelle ultime giornate. Per Cremonese e Sampdoria (rispettivamente a tredici e a quindici punti), sembrano essere ridotte ai minimi termini le possibilità di una clamorosa salvezza, mentre sembra più probabile un recupero del Verona. A cercare di tenere lontane le ultime tre della classifica, ci sono Lecce, Salernitana e Spezia.

Cremonese (13 punti)

Dopo la vittoria della Sampdoria nell’ultima di campionato, la Cremonese si trova ora in ultima posizione. Nonostante abbia stupito in Coppa Italia con l’eliminazione di Napoli e Roma, la squadra di Ballardini ha collezionato una sola vittoria in Serie A, e si trova a -11 dallo Spezia quartultimo. La salvezza sembra dunque un miraggio, soprattutto prendendo in considerazione il calendario: i cremonesi devono ancora incontrare Atalanta, Milan, Juventus e Lazio.

Intanto la semifinale contro la Fiorentina in Coppa Italia si avvicina, e la Cremonese vorrà sicuramente tentare l’impresa e diventare protagonista almeno in questa competizione.

Sampdoria (15 punti)

La Sampdoria ha finalmente trovato la prima vittoria davanti al pubblico di casa, ma la permanenza nella massima serie rimane comunque una montagna difficilissima da scalare. I blucerchiati hanno cominciato a trovare più facilmente la via del gol nelle ultime uscite, ma continua a rimanere comunque il peggior attacco del campionato. Il penultimo posto a -9 dalla quartultima, non fa ben sperare per gli uomini di Stanković, ma un calendario non proibitivo tiene acceso un barlume di speranza: i genovesi hanno ancora gli scontri diretti contro Cremonese, Lecce e Spezia da giocare, e dovrà affrontare anche Empoli e Sassuolo, che nelle ultime di campionato non avranno, probabilmente, più nulla da chiedere alla classifica.

Verona (19 punti)

Il Verona si trova a cinque lunghezze dallo Spezia, ed è la squadra che, in termini di punti, può essere più ottimista in vista di una salvezza. Nell’ultima giornata ha però fallito l’importante appuntamento nello scontro diretto contro la Sampdoria, non sfruttando dunque la sconfitta della squadra di Semplici.

Il calendario dei gialloblu da qui al termine del campionato non è dei più agevoli: ci sono ancora Juventus, Napoli, Inter, Atalanta e Milan da affrontare.

Spezia (24 punti)

Dopo un buon inizio di Semplici sulla panchina dello Spezia, la squadra ligure non è riuscita a rimanere imbattuta anche contro il Sassuolo, perdendo per 1-0. La sconfitta del Verona ha però permesso agli spezini di rimanere a distanza di sicurezza dalla zona retrocessione: sono infatti cinque i punti di differenza con la terzultima. Si prospetta un finale di campionato incandescente negli scontri diretti con Salernitana, Sampdoria, Cremonese e Lecce, che lotteranno fino alla fine per lo stesso obiettivo dello Spezia.

Salernitana (27 punti)

Più tranquilla la situazione di classifica della Salernitana, che si trova ora a otto punti dal Verona. L’arrivo di Paulo Sousa sembra aver riportato entusiasmo tra i giocatori e voglia di portare a casa il risultato, e in ottica salvezza è sicuramente una componente importante per il gruppo. I campani non hanno, tuttavia, un calendario semplice fino alla fine della stagione. Da incontrare ci sono ancora Inter, Napoli, Atalanta e Roma, e le possibilità di allungare sulle dirette avversarie in scontri di bassa classifica sono solo due: contro Spezia e Cremonese.

Lecce (27 punti)

Il Lecce, che aveva abituato a importanti imprese nel corso della stagione, sembra aver perso smalto, e negli ultimi appuntamenti ha subito quattro sconfitte consecutive. A meno di clamorose sorprese, la retrocessione sembra quantomeno improbabile, ma la certezza non è mai troppa. Il tecnico Baroni lo sa, e chiederà ai suoi uomini di dare tutto in questo finale di campionato. Tra i prossimi match ci saranno anche quelli contro Sampdoria, Verona e Spezia, e saranno fondamentali per i giallorossi per confermare tutto quello che è stato fatto di buono in questo anno. Da incontrare, però, ancora Napoli, Milan, Juventus e Lazio.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: la Spagna è campione d’Europa

di Andrea Cesarini – La Spagna è Campione d’Europa 12 anni dopo...

Calciomercato: Bologna, ceduto Zirkzee

Ora è ufficiale Joshua Zirkzee lascia il Bologna per approdare in Premier...

Calciomercato: Lazio, Tavares già in ritiro

di Marcello Baldi – La Lazio ha annunciato l’acquisto del difensore Nuno...

Copa America: Uruguay sul podio, superato il Canada

di Edoardo Colletti – In attesa della finale tra Argentina e Colombia,...