lunedì , 26 Febbraio 2024
Home Primo piano Serie A: presentazione della 29^ giornata
Primo pianoTutte le news

Serie A: presentazione della 29^ giornata

Lazio-Juve il main event. Il Napoli cerca la reazione a Lecce

Foto sito Lega Serie A

di Tiziano Dipanati – Concentrate in due giorni le dieci partite di Serie A in questo 29^ turno: per il weekend di Pasqua, saranno infatti giocati tutti tra venerdì e sabato i match di campionato. Il Napoli sarà impegnato in trasferta contro il Lecce per rimettersi in carreggiata e buttarsi alle spalle la brutta sconfitta della scorsa giornata. In orbita Champions, la Lazio attende in casa la Juventus, l’Inter andrà in scena a Salerno e il Milan ospiterà l’Empoli. Torino-Roma e Atalanta-Bologna gli altri match che interessano le zone alte. Scontro diretto tra Sampdoria e Cremonese che si giocano l’ultimo posto.

Salernitana-Inter (venerdì 7 aprile ore 17:00)

La Salernitana in cerca di punti per una tranquilla salvezza, ospita l’Inter in crisi di risultati, che viene da tre sconfitte consecutive in Serie A e un pareggio in Coppa Italia. La squadra di Inzaghi, seconda in classifica fino a poche giornate fa, vede ora complicarsi la corsa per qualificarsi alla prossima Champions League e sa che non sono ammessi passi falsi da qui alla fine.

Per i padroni di casa, indisponibili Črnigoj e Mazzocchi. Tra i pali ci sarà ancora Ochoa, e sarà confermata anche la difesa a tre con Daniliuc, Pirola e Gyömbér. Sulla trequarti si potrebbe rivedere Kastanos insieme a Candreva, mentre è vivo il ballottaggio Dia-Piątek per l’attacco.

Inzaghi pensa a un impiego di De Vrij dal 1′ per far rifiatare Acerbi. Con Škriniar ancora out, saranno Bastoni e Darmian a completare il reparto arretrato. Data l’indisponibilità di Çalhanoğlu, saranno Barella, Mkhitaryan e Brozović a presidiare il centrocampo. Sulle fasce, possibile duello tra Dimarco e Gosens a sinistra, mentre è più certa la presenza di Dumfries a destra. Accanto a Lukaku si rivedrà Lautaro Martínez.

Lecce-Napoli (venerdì 7 aprile ore 19:00)

Il Lecce ha totalizzato cinque sconfitte senza segnare nelle ultime cinque uscite, e rischia ora di essere inghiottita nelle sabbie mobili della zona retrocessione se non dovesse invertire il trend. Dall’altra parte arriva un Napoli ferito, sconfitto 0-4 al Maradona dal Milan, che cercherà di reagire per provare a chiudere prima possibile il discorso scudetto.

Baroni perde Blin per squalifica, ma ritrova Umtiti e Maleh. Proprio quest’ultimo dovrebbe partire titolare insieme a González e Hjulmand a centrocampo. Possibile impiego dal 1′ per Oudin e Ceesay al posto di Strefezza e Colombo.

Spalletti pensa a un pò di turnover in vista della Champions. In difesa possibile impiego di Juan Jesus al fianco di Kim, mentre sulla sinistra Mário Rui è in vantaggio su Olivera. A centrocampo cercano spazio Ndombele ed Elmas ai lati di Lobotka, e davanti non verrà rischiato Osimhen, con Simeone pronto a comandare l’attacco.

Milan-Empoli (venerdì 7 aprile ore 21:00)

In maniera inaspettata, il Milan ha espugnato il Maradona con un secco 4-0 nell’ultima giornata, e ha scacciato la crisi di risultati che fino a quel momento aveva colpito la squadra di Pioli. Si presenta ora una ghiotta occasione per i rossoneri, che ospitano un Empoli proveniente da una vittoria e che occupa una posizione tranquilla di classifica.

Alcuni dubbi di formazione per Pioli, che dovrà scegliere uno tra Kjaer e Thiaw per affiancare Tomori in difesa. Mediana costituita da Bennacer e Tonali, ma ballottaggio Pobega-Krunić sulla trequarti date le condizioni non ottime di Brahim Díaz. Conferma per Saelemaekers a destra, mentre Rebić insidia Leão a sinistra.

Per l’Empoli, sono sotto osservazione Vicario e Akpa-Akpro, che potrebbero essere sostituiti da Perisan e Fazzini. Con Baldanzi sulla trequarti, davanti è vivo il duello tra Satriano e Piccoli per un posto accanto a Caputo.

Udinese-Monza (sabato 8 aprile ore 12:30)

Scontro di centroclassifica tra Udinese e Monza, entrambe sconfitte nell’ultima giornata. Tra le due squadre ci sono solo quattro punti, e le formazioni avranno voglia di reagire e confermare quanto fatto di buono in questa stagione.

I padroni di casa possono sorridere per alcuni rientri: Becão e Pérez tornano a presidiare la difesa insieme a Bijol, mentre Walace si riprende il posto in regia. Samardžić e Lovric dovrebbero completare il centrocampo, e fasce occupate da Ehizibue e Udogie. Davanti, Succes e Beto. Sottil dovrà però fare a meno dello squalificato Pereyra.

Si rivede Izzo per il Monza, che riprenderà posto in difesa insieme a Marí e a Marlon. A centrocampo Sensi e Rovella, e sulla trequarti Pessina. Con Caprari fuori per squalifica, ci sarà Mota in attacco al fianco di Petagna. Ciurria e Carlos Augusto sulle fasce.

Fiorentina-Spezia (sabato 8 aprile ore 14:30)

La Fiorentina continua ad inanellare successi, e cerca la sesta vittoria consecutiva per poter provare a insidiare le squadre che lottano per un posto in Conference League. Davanti c’è però uno Spezia affamato di punti salvezza, e che nelle ultime cinque partite ha perso solo una volta.

Tra i viola, Milenković in dubbio, che però dovrebbe partire titolare insieme a Martínez Quarta, con Biraghi e Dodô ai lati della difesa. Squalificato Amrabat, a centrocampo sono in vantaggio Bonaventura e Mandragora, e Barák sulla trequarti. Con Cabral insidiato da Jović in attacco, sulle fasce pronti González e Sottil. Non al meglio Saponara.

Lo Spezia rivede Bastoni, che può trovare spazio da titolare a sinistra della difesa. Out Kovalenko e Agudelo a centrocampo, che potrebbe dunque essere occupato da Żurkowski, Bourabia ed Ekdal. Davanti, torna Nzola dalla squalifica.

Atalanta-Bologna (sabato 8 aprile ore 16:30)

L’Atalanta è rientrata appieno nella corsa ai primi quattro posti, ma la sfida col Bologna è tutt’altro che scontata. La squadra di Thiago Motta ha infatti dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque, e tra i tifosi è vivo il sogno Conference League.

Per i bergamaschi, fuori Koopmeiners, che non ha ancora recuperato. In difesa, al fianco di Scalvini e Palomino, si candida Djimsiti per sostituire lo squalificato Tolói. Sulle fasce, Zappacosta e Ruggeri, mentre in mediana saranno confermati De Roon e Éderson, con Pašalić in vantaggio su Boga dietro agli attaccanti. Højlund e Zapata in pole nel reparto avanzato.

Il Bologna potrà contare sul rientro di Skorupski, che sarà dunque tra i pali. Per il resto, confermata la formazione che ha stravinto con l’Udinese, con l’unico ballottaggio Moro-Domínguez a centrocampo. Davanti, Sansone falso nueve, con Barrow e Aebischer sugli esterni.

Sampdoria-Cremonese (sabato 8 aprile ore 16:30)

Tra Sampdoria e Cremonese è sfida di bassa classifica: le due squadre si giocano infatti l’ultimo posto. I blucerchiati hanno sicuramente dato segni di ripresa, mentre non riesce a invertire la rotta la squadra di Ballardini, sconfitta anche nell’andata della semifinale di Coppa Italia.

Espulso Murillo per i blucerchiati, dovrebbe essere Nuytinck-Amione la coppia di difensori davanti a Ravaglia. Confermato il centrocampo con Rincón e Winks, con Cuisance e Léris sugli esterni. Intoccabile Gabbiadini davanti, con Djuricić a supporto.

La Cremonese deve fare i conti con diverse assenze: difficili infatti i recuperi di Chiricheș, Ferrari e Okereke. La difesa potrebbe essere dunque composta da Bianchetti, Aiwu e Vásquez, mentre in attacco è Dessers a essere il principale canidato accanto a Tsadjout.

Torino-Roma (sabato 8 aprile ore 18:30)

Nell’ultimo match contro il Sassuolo, il Torino ha raccolto poco rispetto alle occasioni create, e il turno casalingo contro la Roma sarà un importante banco di prova per confermare la buona prestazione del Mapei Stadium. Difficile trasferta per la squadra di Mourinho, che potrà contare sul ritorno di diversi giocatori squalificati nello scorso turno per rimanere a ridosso dei primi quattro posti.

Tra i granata, Gravillon ha ormai scalzato Djidji dai tre di difesa, e anche stavolta sarà in campo dall’inizio. A centrocampo ci saranno Linetty e Ricci, mentre Lazaro cerca un posto da titolare sulla fascia destra dopo l’assist dell’ultima partita. Recuperato Miranchuk, che potrebbe trovare spazio dal 1′ dietro Sanabria.

Per la Roma tornano Mancini e Ibañez, che saranno al fianco di Smalling davanti a Rui Patrício. In mediana riecco Cristante insieme a Wijnaldum, con Matić pronto dalla panchina. Spinazzola e Zalewski occuperanno le fasce, mentre Pellegrini sosterrà gli attaccanti dalla trequarti. Dubbio Abraham-Belotti insieme a Dybala.

Verona-Sassuolo (sabato 8 aprile ore 18:30)

L’Hellas non vince dal 13 febbraio, ma se vuole ancora sperare nella salvezza dovrà tornare a totalizzare bottino pieno nel prossimo match contro il Sassuolo, che sembra aver trovato serenità e continuità di risultati.

Mister Zaffaroni tiene sotto controllo Lazović e Djurić, ancora non al meglio. Rientra Hien, che dovrebbe rivedersi in difesa con Dawidowicz e Magnani. A causa della squalifica di Depaoli, Doig si candida per un posto da titolare sulla fascia sinistra. Tameze e Veloso sulla mediana, mentre Duda e Lasagna pronti a rifornire la punta di riferimento Gaich.

Per il Sassuolo, Erlić in vantaggio su Ferrari per affiancare Tressoldi in difesa. Toljan ancora preferito a Zortea a destra, e centrocampo occupato da Lopez, Frattesi e Henrique. Confermato il tridente Berardi-Pinamonti-Laurienté.

Lazio-Juventus (sabato 8 aprile ore 20:45)

Il big match di giornata è sicuramente quello dell’Olimpico tra Lazio e Juventus. La squadra di Sarri è una delle formazioni più in forma del campionato, e il secondo posto in classifica lo testimonia. I bianconeri, che senza penalizzazione si troverebbero sopra ai capitolini in classifica, stanno piano piano riavvicinandosi ai piani alti, ma arrivano da un turno di Coppa Italia contraddistinto da nervosismo e dispendio di energie.

I biancocelesti ritrovano Marusić, che completerà il reparto difensivo insieme a Romagnoli, Casale e Hysaj. Regia affidata a Cataldi, con Luis Alberto e Milinković-Savić ai lati. Ritorno da titolare per Immobile, con Zaccagni e Anderson a formare il tridente. Provedel tra i pali.

Per la Juventus, davanti a Szczesny dovrebbero rivedersi Alex Sandro, Bremer e Danilo. A centrocampo, Locatelli insidiato da Paredes, mentre dovrebbero essere tra i titolari Rabiot e Fagioli. Sulle fasce, De Sciglio in vantaggio su Cuadrado, mentre pochi dubbi sull’impiego di Kostić. Di María e Vlahović la coppia d’attacco, con Milik pronto dalla panchina. Squalificato Kean.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, le gare di domenica

Nella domenica della 26^ giornata la Juventus torna alla vittoria superando in...

Sassuolo: esonerato Alessio Dionisi

Il Sassuolo ha esonerato Alessio Dionisi, sulla panchina degli emiliani dal 2021....

Serie A: 26^ giornata, le gare di sabato

Scontri importanti in chiave salvezza in questo sabato della 26^ giornata di...

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...