venerdì , 19 Luglio 2024
Home Primo piano UCL: dominio del City contro il Bayern. Il primo round finisce 3-0
Primo pianoTutte le news

UCL: dominio del City contro il Bayern. Il primo round finisce 3-0

Rodri, Silva e il solito Haaland ipotecano la semifinale

di Marcello Baldi – È un Manchester City perfetto quello che annichilisce il Bayern di Monaco imponendosi per 3-0 nell’andata dei quarti di finale di Champions League. Le reti di Rodri, Bernardo Sila e del solito Haaland. La squadra di Pep Guardiola, nonostante alcuni momenti di sofferenza, domina i bavaresi e ipoteca il passaggio del turno in semifinale, dove affronterebbe la vincente del doppio incontro tra Chelsea e Real Madrid.

La partita

All’ Etihad Stadium, i padroni di casa scendono in campo con 3-2-4-1: Emerson tra i pali, linea difensiva a 3 composta da Akanji, Ruben Dias ed Akè; Rodri e Stones i due mediani. A prendersi le chiavi del centrocampo gli inamovibili De Bruyne e Gündogan, sostenuto ai lati da Bernando Silva e Grealish. Davanti l’uomo che più di tutti sta facendo parlare di sé attraverso i suoi gol, e anche stasera non ha fatto eccezione: Erling Braut Haaland. I bavaresi rispondono con un 4-2-3-1 composto da Sommer, Davies, de Ligt, Upamecano e Pavard in difesa. Kimmich e Goretzka a dare muscoli ed intelligenza tattica al centrocampo. Sanè, Musiala e Coman a sostengo di Gnabry, schierato unica punta da Tuchel, che lascia in panchina sia Müller che Manè.

Fin dai primi minuti è chiaro che sono i Citizens a voler fare la partita. Due le occasioni per Haaland nei primi 20 minuti: una su indecisione di Sommer con i piedi, che rischia di costare caro, la seconda con una conclusine debole che non impensierisce il portiere svizzero. È solo il preludio del gol, che arriva al 27’ con l’uomo che non ti aspetti.

È infatti il mancino di Rodri (destro naturale), che si scaglia dagli oltre 25 metri e va ad infilarsi sotto l’incrocio dei pali dove Sommer non può fare nulla. Eurogol da parte di uno degli uomini meno attesi ma tra i giocatori migliori, per capacità di adattamento, della rosa di Guardiola.
Pochi minuti dopo, Sommer è chiamato di nuovo al miracolo, questa volta su Bernardo Silva. La prima occasione per i bavaresi arriva nei minuti di recupero del primo tempo, con Sanè, che non trova però lo specchio della porta. È ad inizio ripresa che i bavaresi collezionano le occasioni più ghiotte, senza però concretizzare.
Al 48’ Emerson salva su Sanè. Stesso copione che si ripete al minuto 53’, mentre un minuto più tardi è Ruben Dias a salvare sulla linea una conclusione a botta sicura di Coman. AL 57’ Il City torna a rispondere presente, con Sommer che si supera un’altra volta, proprio sullo stesso Dias. Il Bayern non riesce a sfondare il muro dei padroni di casa, che ne approfittano e trovano il meritato raddoppio.
È il minuto 70’, Upamecano pasticcia e si fa rubare palla da Grealish. L’inglese imbecca Haaland con il tacco, che è bravo a servire la sfera all’accorrente Bernardo Silva che di testa batte Sommer per il raddoppio. Altruista il norvegese, che pochi minuti dopo trova anche la propria gioia personale, sfruttando al meglio una sponda aerea di Stones in area di rigore. Undicesima rete in Champions stagionale e 45esima complessiva per il fenomeno ex-Dortmund, che con il Bayern era già andato in rete in Bundesliga quando vestiva la maglia giallonera.

Rete che sancisce il 3-0 finale. Un risultato che di fatto proietta già gli uomini di Guardiola alla semifinale. D’altronde, nonostante la vittoria contro il Dortmund, il cambio in panchina Nagelsmann-Tuchel aveva lasciato più di qualche perplessità, soprattutto in ottica Europa. Guardiola, che in Premier ha ripreso contatto con l’Arsenal, potrà preparare la sfida di ritorno con la consapevolezza di avere un ampio margine di vantaggio da difendere. Un margine che, normalmente, il City non fatica ad amministrare.

Il tabellino

MANCHESTER CITY: Ederson, Akanji M., Dias R., Ake N., Stones J., Rodri, Silva B., De Bruyne K. (dal 23′ st Alvarez J.), Gundogan I., Grealish J., Haaland E.. A disposizione: Ortega S., Carson S., Alvarez J., Gomez S., Laporte A., Lewis R., Mahrez R., Palmer C., Perrone M., Phillips K., Walker K. Allenatore: Guardiola P..

BAYERN MONACO: Sommer Y., Pavard B., Upamecano D., de Ligt M., Davies A. (35′ st Cancelo J.), Goretzka L., Kimmich J., Coman K., Musiala J. (dal 24′ st Mane S.), Sane L., Gnabry S. (35′ st Muller T.). A disposizione: Schenk J., Ulreich S., Mane S., Cancelo J., Muller T., Blind D., Gravenberch R., Mazraoui N., Sarr B., Stanisic J., Tel M. Allenatore: Tuchel

Arbitro: Gil Manzano (SPA) 
Marcatori: 27′ pt Rodri, 25′ st Silva B., 31′ st Haaland E.

Ammoniti: al 3′ st Silva B. (Manchester City) al 4′ st Davies A. (Bayern), al 43′ st Pavard B. (Bayern).

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calciomercato: Juventus, arrivato Cabal

La Juventus ha annunciato l’accordo con l’Hellas Verona per il trasferimento a...

Calciomercato: Empoli, Vasquez in prestito

Il portiere colombiano classe ’98 Devis Vásquez di proprietà del Milan è...

Calciomercato: Como, ufficiale Reina

Il portiere spagnolo Pepe Reina torna in Italia e firma con il...

Calciomercato: Roma, Ryan il vice Svilar

La Roma ha annunciato l’acquisto di Mathew Ryan portiere classe 1992 svincolato...