lunedì , 24 Giugno 2024
Home Primo piano UEL: la Juve soffre ma supera lo Sporting 1-0. Paura per Szczesny
Primo pianoTutte le news

UEL: la Juve soffre ma supera lo Sporting 1-0. Paura per Szczesny

Gatti segna, Perin conserva

di Emanuele Tonini – Lo Sporting gioca e la Juve vince 1-0. Si potrebbe riassumere così la gara di andata dei quarti di finale di Europa League allo Stadium il cui risultato non rispecchia propriamente l’andamento della partita. La Juve ha saputo soffrire per lunghi tratti della partita e capitalizzare una vittoria importantissimo in vista del in Portogallo di giovedì prossimo.

Allo stadio Estádio José de Alvalade però sarà tutta un’altra musica: lo Sporting ha dimostrato di avere ottime qualità individuali e di poter fare male ai bianconeri. 

La partita

Allegri è costretto a rinunciare a De Sciglio ed Alex Sandro e sceglie un 3-4-3 con il tridente Chiesa, Di Maria, Milik, e Vlahovic che parte dalla panchina. 

I portoghesi si mettono a specchio con Goncalves arretrato in mediana e Trincao titolare. Assenti Ugarte a centrocampo per squalifica e Paulinho sostituito dal classe 2004 Chermiti

La Juve parte bene e la prima conclusione in porta è firmata da Federico Chiesa, servito molto bene da un lancio di Di Maria. I portoghesi guadagnano campo mentre i bianconeri pian piano arretrano il baricentro, mostrando chiari segni di scarsa tenuta fisica. Morita al 20’ lascia partire un tiro insidioso da fuori area che sfiora il palo alla destra di Szczesny.

La squadra di Allegri inizia ad andare in affanno e lo Sporting, nel giro di pochi minuti, costruisce tre ghiotte occasioni per portarsi in vantaggio: al 29’ e al 31’ Szczesny è bravo su Coates prima e Goncalves dopo. La terza occasione è sventata da Kostic che respinge sulla linea un tiro in diagonale di Nuno Santos.
Prima dell’intervallo, spavento per i bianconeri: Szczesny accusa un malore poco prima del riposo. Il portiere si avverte un dolore al petto e lascia il campo in lacrime sostituito da Perin che si rivelerà decisivo. L’elettrocardiogramma prontamente eseguito sul numero 1 polacco nel centro medico dello stadio tranquillizza tutti. Anche lo Sporting è costretto al cambio prima dell’intervallo: St Juste è costretto ad uscire per un risentimento al flessore sinistro. Al suo posto Diomandé.

Nel secondo tempo non cambia lo spartito: è ancora lo Sporting a menare le danze.  Il primo tiro in porta della ripresa è ancora degli ospiti, con Goncalves il cui tiro a giro è deviato da Perin in calcio d’angolo. La Juve prova ad allentare la morsa portoghese ma senza creare troppi grattacapi alla difesa dello Sporting. Al 62 ’il tecnico Amorin inizia il valzer delle sostituzioni: fuori Nuno Santos e Chermiti, sostituiti da Reis e Gomes. Allegri risponde inserendo Vlahovic (ammonito appena entrato) al posto di Milik e Fagioli per Kostic, passando a un 3-5-1-1 con Chiesa che scala esterno di centrocampo. Con questa disposizione i bianconeri sembrano soffrire meno gli avversari, ma davanti di occasioni pericolose nemmeno l’ombra.  

Al 73’ la Juve fa le prove generali del gol: Chiesa crossa dalla sinistra, la palla attraversa tutto lo specchio della porta ma non trova bianconeri pronti a deviare in rete. La difesa portoghese spedisce in calcio d’angolo. E’ proprio sugli sviluppi del corner battuto da Di Maria, che Adan esce a vuoto, Vlahovic colpisce di testa, Coates salva sulla linea, ma Gatti è il più lesto di tutti e firma il gol del vantaggio bianconero. Altri cambi nello Sporting, escono Edgards e Esgaio, entrano Essugo e Bellerin. Nella Juve si rivede Paul Pogba che subentra a Di Maria dopo oltre un mese di assenza. In campo anche Paredes che rileva Federico Chiesa.
Nel finale di partita Mattia Perin sale in cattedra e salva il risultato su due azioni consecutive. Sventa il gol del pari prima sul tiro di Goncalves e poi sulla ribattuta a colpo sicuro di Bellerin .
La partita finisce qui: la Juve porta a casa il risultato ma l’impressione è che tra sette giorni a Lisbona non sarà facile.

Il tabellino

Juventus-Sporting Lisbona

JUVENTUS (3-4-3): Szczesny (dal 44’ Perin), Gatti, Bremer, Danilo; Cuadrado, Locatelli (82’ Paredes), Rabiot, Kostic ( 62’ Fagioli); Di Maria (85’ Pogba), Milik (62’ Vlahovic), Chiesa. Allenatore: Allegri.

SPORTING LISBONA (3-4-3): Adan; St. Juste (45+4 Diomandé), Inacio, Coates; Esgaio (77’ Bellerin), Morita, Goncalves, Santos (62’ Reis); Edwards (77’ Essugo), Chermiti (62′ Gomes), Trincao. Allenatore: Amorin.

ARBITRO: Meler

MARCATORE: 74’ Gatti (J)

AMMONITI: Inacio (S), Rabiot (J), Vlahovic (J)

Le dichiarazioni post partita

ALLEGRI –   “Il tridente? Con lo Sporting meglio il centrocampo a tre. Gatti ha ancora grandi margini di miglioramento in fase di possesso. Ma il cuore è ciò che conta di più e i ragazzi ne hanno messo tanto stasera. Noi meglio nel secondo tempo, ma faccio i complimenti ai ragazzi. Stasera c’è stato qualche errore, ma dobbiamo migliorare, come nell’ultimo cross dove Perin ha fatto due parate importanti. Si doveva capire prima il pericolo. Locatelli ha chiesto il cambio. Angel ha corso molto ed è normale essere in difficoltà con una squadra tecnica. Stasera è andata così.

AMORIN – Senza Adan non saremmo qui, questa è la prima cosa da pensare. Quando c’è un errore sbagliamo tutti. Questo risultato apre prospettive perché non c’è tanto margine, la Juve è una squadra piena di ottimi giocatori. Dobbiamo avere fiducia, la sconfitta ci pesa molto e questo è un buon segnale. Paulinho difficilmente ci sarà al ritorno, se non gioca lui gioca un altro. Chiunque può segnare un gol, abbiamo visto chi è arrivato al tiro stasera. Morita all’inizio era un po’ ansioso, gli diamo molta fiducia e sta crescendo molto, ha fatto sicuramente un’ottima partita“.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: 3^ giornata – gruppo A, passano Germania e Svizzera

di Marcello Baldi – Archiviata la terza giornata della fase a gironi...

Euro 2024: 2^ giornata – gruppo E, Belgio-Romania 2-0

di Andrea Cesarini – Nella gara del Rhein Energie Stadion di Colonia...

Euro 2024: 2^ giornata, risultati gruppo F

di Edoardo Colletti- Nella seconda giornata del gruppo F il Portogallo surclassa...

Euro 2024: 2^ giornata, risultati gruppo D

di Marco Schiacca – La seconda giornata del gruppo D va in...