martedì , 23 Luglio 2024
Home Primo piano UCL: Celtic-Lazio 1-2, decide Pedro al 95′
Primo pianoTutte le news

UCL: Celtic-Lazio 1-2, decide Pedro al 95′

Spettacolare 3-2 dell'Atletico M. sul Feyenoord nell'altro match

di Marcello Baldi – Nella seconda giornata del gruppo E arriva la prima vittoria stagionale in Champions League per la Lazio di Maurizio Sarri. I biancocelesti espugnano il Celtic Park in rimonta al 96′ grazie a una perla del suo uomo più esperto: Pedro Rodriguez Ledesma. Spettacolare 3-2 dell’Atletico sul Feyenoord nell’altro match del girone.

Celtic-Lazio 1-2

Sarri sceglie Lazzari a destra, Patric vicino a Romagnoli e Vecino nel ruolo di play. In attacco Immobile si riprende il posto da titolare. La Lazio soffre in apertura di match e al 12’ arriva il vantaggio dei padroni di casa: O’Riley serve di prima Kyogo Furuhashi che, con Romagnoli in ritardo entra in area e batte Provedel con un destro centrale, ma efficace. E’ il suo 59esimo gol con la maglia degli scozzesi.
Al 17’ altra occasione in contropiede per il Celtic, questa volta la conclusione di Maeda termina larga di molto.
La Lazio ha la sua prima vera chance al minuto 26, ma Immobile (in fuorigioco) si vede respingere una grande conclusione al volo dal portiere ex-Manchester City Joe Hart. È solo il preludio al gol biancoceleste che arriva sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Romagnoli fa sponda di testa su cross di Luis Alberto, e serve Matias Vecino. L’uomo che anni fa, con la maglia dell’Inter, levò la Champions alla Lazio, devia sotto porta e batte Hart di testa, ristabilendo la parità.

Al 39’ Kamada spreca una ghiotta occasione in contropiede: sul calcio d’angolo successivo ci riprova Vecino dalla distanza.
Primo tempo che si conclude 1-1, con ritmi alti e una Lazio in crescendo, anche se troppo fragile in difesa.

La prima occasione del secondo tempo è biancoceleste: al 50’ Felipe Anderson si divora una clamorosa chance davanti ad Hart, servito da Immobile. La risposta del Celtic arriva al 58’, con Provedel che deve distendersi miracolosamente su un calcio di punizione.
Altra potenziale palla gol per la squadra di Sarri al 68’ con Daichi Kamada, che prende iniziativa e prova a calciare dal limite con il piede debole, costringendo Hart a distendersi. Al 76’ miracolo difensivo di Romagnoli, che salva in scivolata alla Nesta un gol già fatto.
All’80’ il Celtic trova la rete del sorpasso con una conclusione sul primo palo del neo-entrato Palma che coglie impreparato Provedel, ma il VAR annulla per posizione di fuorigioco sul tocco no-look di Maeda.
Sospiro di sollievo per Maurizio Sarri, che decide di giocarsi la carta Pedro. Una mossa che si rivela decisiva: l’ex-Barcellona, servito perfettamente da Guendouzi, trova il colpo di testa decisivo al 5′ minuto di recupero dei 6 assegnati dal direttore di gara. La conclusione prende in controtempo Hart, che può solo raccogliere in rete il pallone che decide la sfida.
La Lazio vince una partita importantissima, portandosi a quota 4 insieme all’Atletico Madrid. Rimangono 0 i punti in classifica per il Celtic.

Atletico Madrid-Feyenoord 3-2

Al Wanda Metropolitano di Madrid, i colchoneros di Diego Pablo Simeone si impongono sul Feyenoord di Arne Slot al termine di una gara combattutissima.

A portarsi in vantaggio sono gli olandesi grazie all’autorete rocambolesca di Hermoso sulla conclusione in area di Ueda, respinta inizialmente da Oblak.
Vantaggio che dura appena 5 minuti: al 12’ è Morata a ristabilire il pari, dopo che Zerrouki ci aveva provato da centrocampo.
La rete dello spagnolo probabilmente sarebbe dovuta essere annullata per posizione di fuorigioco attivo di Saúl.
Una decisione, quella del direttore di gara, che non scoraggia gli olandesi che al 34’ si portano nuovamente avanti. Da palla inattiva si crea l’occasione, inizialmente sventata da Oblak, da parte di Hancko che però è lesto ad andare sulla ribattuta dopo il miracolo del portiere degli spagnoli.
Il nuovo vantaggio ospite dura fino ai minuti di recupero del primo tempo, quando Griezmann, in rovesciata, mette fine ad un batti e ribatti in area di rigore.

Dopo un primo tempo pieno di emozioni, non è da meno l’inizio di ripresa: su un cross dalla destra di Molina si avventa Alvaro Morata che con la punta del piede trova la doppietta personale, portando l’Atletico in vantaggio per la prima volta nel match.
Un gol di vitale importanza per il Cholo Simeone, perché è il gol che vale i 3 punti e il primo posto nel girone: 4 punti per gli iberici dopo 2 giornate. 3 punti, quelli conquistati contro il Celtic, per la squadra olandese, prossima avversaria della Lazio.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calciomercato: Lazio, ufficiale Castrovilli

di Marcello Baldi – La Lazio ha annunciato l’acquisto di Gaetano Castrovilli....

Calciomercato: Fiorentina, preso Pongracic

di Gianluca Stanzione – Nuovo rinforzo in arrivo per Raffaele Palladino: Marin...

Calciomercato: Milan, ufficializzato Morata

di Marcello Baldi – Il Milan ha annunciato ufficialmente l’acquisto di Alvaro...

Calcio stra-ordinario: il derby di Istanbul

di Andrea Iustulin – Lo sport nazionale e tradizionale turco è stato...