venerdì , 24 Maggio 2024
Home Primo piano UCL: 3^ giornata, i risultati dei gironi A e B
Primo pianoTutte le news

UCL: 3^ giornata, i risultati dei gironi A e B

Bayern M. e Arsenal capoliste nei rispettivi gruppi

di Edoardo Colletti – Tre punti d’oro per Bayern Monaco e Arsenal nel terzo turno di Champions. Terzo successo in tre gare per il club tedesco che allunga sul Galatasaray secondo. Nell’altro match del girone A prima vittoria per lo United ai danni del Copenaghen. Nel gruppo B i Gunners trionfano a Sevilla e sorpassano il Lens che impatta con Il PSV.

Gruppo A

GALATASARAY-BAYERN MONACO 1-3: nello scontro tra le due forze del girone A, il Bayern ha la meglio sul Galatasaray e fortifica la prima posizione in classifica. Al Rams Global Stadium vanno in vantaggio gli uomini di Tuchel dopo soli 8 minuti. Musiala guida la prima transizione offensiva del match e serve Sané sulla sinistra, il tedesco allarga per Coman che in area di rigore incrocia sul secondo palo con il piede debole e fa 0-1. I turchi reagiscono immediatamente con le occasioni di Aktürkoglu, il cui tiro da centro area viene parato da Ulreich, e Icardi, impreciso di testa sotto porta. È proprio l’argentino ex Inter a procurarsi e a trasformare il penalty dell’1-1 al 30’. Kimmich stende il numero 9 del Gala in area, Icardi va dal dischetto e con lo scavetto spiazza il portiere per il gol del pari.
La gara resta in equilibrio fino al 73’, quando Kane mette in porta da due passi su assist di Musiala e firma il sorpasso dei tedeschi. Sei minuti dopo, l’attaccante inglese restituisce il favore: palla a centro area per il numero 42 del Bayern che piazza all’angolino con il destro e mette in ghiaccio il risultato. Tre punti pesanti per il Bayern Monaco che fa 3 su 3 in Champions e allunga sulla diretta concorrente, ora a meno 5.

MAN. UNITED-COPENAGHEN 1-0: prima vittoria e primi tre punti per lo United, a Old Trafford i padroni di casa passano di misura contro il Copenaghen senza poche difficoltà. I danesi spaventano immediatamente gli uomini di Ten Hag, al minuto 5 Diogo Gonçalves colpisce il palo con il destro in area di rigore graziando Onana e compagni. Risponde Rashford da fuori area al 21’, il rasoterra all’angolino dell’inglese viene deviato da un ottimo intervento di Grabara.

Nella ripresa fioccano le occasioni da gol da entrambi i lati, con Onana e Grabara protagonisti sulle conclusioni di Lerager, Gonçalves e Vavro e di Reguilón ed Eriksen. La rete che decide la sfida è di Harry Maguire, giocatore tra i più discussi nell’altalenante inizio di stagione del Manchester. Il centrale allontana le critiche spedendo di testa il pallone in porta al 72’ su corner di Eriksen per l’1-0. Lo United non trova il raddoppio e rischia la beffa quando al 95’ McTominay concede un rigore al Copenaghen. Per i danesi si presenta Larsson dal dischetto: lo svedese incrocia col mancino, ma Onana intuisce e neutralizza il penalty al 97’. L’ex Inter diventa eroe per una sera e regala, insieme a Maguire, il successo agli inglesi, a un solo punto dal secondo posto.

CLASSIFICA GRUPPO A: Bayern Monaco punti 9; Galatasaray punti 4; Man. United punti 3; Copenaghen punti 1

Gruppo B

SIVIGLIA-ARSENAL 1-2: ritrova il successo l’Arsenal, dopo lo scivolone in trasferta con in Lens gli inglesi rialzano la testa a Siviglia passando per 1-2. L’undici di Arteta parte meglio collezionando la prima grande occasione della partita all’8’.
Gabriel Jesus scatta in contropiede e serve sulla corsa il connazionale Martinelli, l’esterno brasiliano piazza col piattone destro trovando l’opposizione di Nyland. Due minuti dopo sale in cattedra il Siviglia, Ocampos sfiora il vantaggio con un mancino sul primo palo che termina di poco a lato. I Rojiblancos sembrano mettere in affanno gli ospiti in tutto il primo tempo, con En-Nesyri che spreca la chance migliore dei primi 45’ incrociando male col mancino in area. A sorpresa è l’Arsenal a passare avanti nel risultato, nel recupero i Gunners ripetono l’azione d’inizio gara. L’asse brasiliano funziona: Gabriel Jesus lancia ancora a campo aperto Martinelli che questa volta salta Nyland e appoggia a porta vuota il suo primo gol in Champions al debutto in carriera nella competizione (45’+3’).

L’inizio di ripresa è tutto a tema Arsenal, con le occasioni di White ed Odegaard che terminano alte sopra la traversa ed con il raddoppio al 53’ di Gabriel Jesus. L’attaccante colora di verdeoro la serata degli inglesi, sparando all’incrocio con il destro in pallone che vale lo 0-2 per gli uomini di Arteta. Il Sevilla reagisce ed accorcia le distanze 5’ dopo con l’incornata da corner di Nemanja Gudelj. La squadra del nuovo tecnico Diego Alonso va alla ricerca del pari per tutto il secondo tempo, peccando però di precisione sotto porta trovando un Raya molto attento sulle poche conclusioni nello specchio effettuate dai spagnoli.
Al 94’ l’estremo difensore dell’Arsenal fa correre un brivido lungo la schiena dei fan dei Gunners, rischiando con un goffo intervento su un tiro cross di spedire la palla nella propria porta. Al fischio finale la vittoria va agli ospiti, che salgono a 6 punti nel girone B.

LENS-PSV 1-1: Frena ancora il Lens al giro di boa, contro un PSV inarrestabile in Eredivisie i francesi non vanno oltre il pari. Il primo squillo del match è proprio dei padroni di casa con Deiver Machado. All’8’ Sotoca scappa sull’out destro e mette in area un rasoterra sul quale si fionda l’esterno colombiano, il mancino del numero 3 viene ben respinto da Benítez. Gli olandesi non faticano a reagire e si rendono pericolosi prima con il colpo di testa di De Jong, alto sopra la traversa, poi con Hirving Lozano.
Il messicano ex Napoli prova l’assolo al 27’ partendo da sinistra e accentrandosi per calciare a giro, il destro a giro del Chucky si stampa sul palo interno. Il primo tempo si chiude a reti bianche, con un’occasione per parte e molta fisicità messa in campo da entrambe le squadre.

La ripresa si apre bene per i Boeren, che stappano la gara con una magia di Bakayoko. La stella belga replica l’azione di Lozano nel primo tempo, ma dalla fascia opposta e con un risultato migliore: il mancino dell’11 degli olandesi va all’angolino alla destra di Samba e s’insacca al 53’. Passano poco più di dieci minuti e la squadra di Haise trova il pari. Da un 2003 a un altro, perché l’1-1 porta la firma di Elye Wahi che spinge in rete con il destro su cross di Frankowski (65’). Secondo gol in Champions League per il talento francese, vicino al passaggio al Chelsea in estate prima di aggregarsi ai Sang et Or.
Il finale è tutto del PSV, gli uomini di Bosz alzano il baricentro alla ricerca del gol vittoria, senza però creare particolari pericoli alla porta del club francese.
Un punto a testa che serve a poco a entrambe, con il Lens che scivola al secondo posto in virtù dei tre punti ottenuti dall’Arsenal.

CLASSIFICA GRUPPO B: Arsenal punti 6; Lens punti 5; Siviglia punti 2; PSV punti 2

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calcio stra-ordinario: l’Atle-Tiba di Curitiba

di Andrea Iustulin – L’Atle-Tiba, noto anche come Atletiba o Athletiba, è...

Serie A: 38^ turno, l’anticipo di giovedì

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della 38^ giornata, la Fiorentina passa 3-2...

Euro 2024: Italia, i preconvocati di Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha comunicato la lista dei 30 preconvocati...

Bologna: ufficiale, Thiago Motta lascia

Il Bologna ha annunciato che Thiago Motta ha deciso di non rinnovare...