venerdì , 24 Maggio 2024
Home Primo piano Premier League: i risultati della 12^ giornata
Primo pianoTutte le news

Premier League: i risultati della 12^ giornata

Bene Arsenal, Liverpool e United. Pari tra Chelsea e City. Ko Tottenham

(Premier League)

di Gianluca Stanzione – Nella 12^ giornata del campionato inglese vittorie casalinghe di Arsenal, Liverpool e Manchester United. Il Tottenham va ko nel finale, pareggio pirotecnico tra Pochettino e Guardiola.

Wolwerhampton-Tottenham 2-1

Pronti via e al 3’ gli ospiti passano con Johnson, bravo a realizzare l’assist di Pedro Porro. Dopo aver sbloccato la sfida gli Spurs gestiscono il vantaggio senza concedere spazi ai Wolwes. Nel finale di primo tempo grande occasione per i padroni di casa con il destro di Lemina, Vicario risponde presente e devia in angolo.

Inizia la ripresa e la squadra di casa mostra un altro piglio, al 53’ tentativo di Cunha che finisce sul fondo di poco. Il Wolwerhampton nella ripresa dimostra di avere un atteggiamento diverso e più coraggioso, gli Spurs attendono lasciando l’iniziativa agli avversari. Arrivati a metà della ripresa sfiora il raddoppio il Tottenham con Johnson ma la sua conclusione termina fuori di pochissimo. La squadra di Postecoglu sciupa l’ennesima occasione per il raddoppio all’87’ con Lo Celso, sulla sua conclusione super parata di Josè Sa. La squadra ospite non chiude la partita e il Wolwes ne approfitta e al 90’ firma il pari con Pablo Sarabia. Il club di casa galvanizzato dal pareggio si riversa in avanti alla ricerca del vantaggio, Tottenham impaurito.

Proprio nell’ultimo dei 7 minuti di recupero arriva il gol vittoria del Wolwerhampton con Lemina, Vicario battuto e rimonta completata per i padroni di casa. La gara termina 2-1, rimonta incredibile nei minuti di recupero del Wolwerhampton e seconda sconfitta consecutiva per il Tottenham di Postecoglu.

Manchester United-Luton 1-0

I Red Evils ci provano in avvio con Rashford ma la sua conclusione termina alta. Al 10’ super parata di Kaminski su Hojlund che sfiora la sua prima rete in Premier League. Passano pochi minuti e ancora United pericoloso, questa volta ad andarci vicino è McTominay.  Dopo un avvio arrembante del Manchester United provano a reagire gli ospiti che al 36’ sfiorano il gol con Morris ma la grande parata di Onana salva tutto. La squadra di Ten Hag manca ancora la rete del vantaggio al 40’ con Garnacho, ottima risposta di Kaminski.  Nella ripresa inizia di nuovo forte lo United e al 49’ sfiora ancora il gol Hojlund.  La rete del vantagggio del Manchester United arriva al 59’ con Lindelof, abile a spedire in rete dopo una mischia in area.  Sbloccato ul punteggio gioca con maggiore tranquillità la squadra di casa che al 70’ sfiora il raddoppio con Rashford ma Kaminski tiene in partita il Luton.  Nel finale di gara ci prova ancora McTominay ma senza fortuna. La squadra ospite non riesce a imbastire manovre offensive pericolose e la sfida termina con la vittoria dello United. La squadra di Ten Hag vince meritatamente grazie alla rete del suo difensore Lindelof, seconda vittoria consecutiva per i diavoli rossi che cercano di risalire la classifica.

Arsenal-Burnley 3-1

All’Emirates Stadium l’Arsenal ospita il Burnley e i padroni di casa iniziano subito forte: al 6’ colpo di testa di Martinelli di poco alto.  La squadra di Arteta comanda il gioco e al 21’ sfiora il gol con Saka ma la sua conclusione è deviata dal portiere sul palo. I Gunners non concedono occasioni al Burnley e giocano stabilmente nella metà campo avversaria. Il meritato vantaggio dell’Arsenal arriva al 45’ con il colpo di testa di Trossard. La prima frazione si conclude con l’Arsenal in vantaggio.  Inizia la ripresa e la squadra ospita riesce a trovare il pareggio alla prima occasione creata con il sinistro di Brownhill.  La rete subita spinge la squadra di casa a riversarsi in avanti e pochi minuti più tardi trova la rete del nuovo vantaggio con lo stacco aereo di Saliba. La squadra di casa gioca con maggiore tranquillità e al 70’ sfiora il terzo gol con Rice.  La terza rete dell’Arsenal arriva al 70’ con il mancino di Zinchenko.  Nel finale di gara i Gunners rimangono in 10 uomini a causa dell’espulsione di Fabio Vieira ma nonostante l’inferiorità numerica non concedono occasioni e portano a casa la gara.

Crystal Palace-Everton 2-3

Al Selhurst Park succede di tutto nei primi minuti ed entrambe le squadre trovano la via del gol. Dopo appena 60 secondi Mykolenko porta avanti gli ospiti. La reazione dei padroni di casa arriva al 5’ con la rete di Eze.  Nella ripresa nuovo vantaggio Everton firmato Doucoure e pareggio del Palace con Edouard. Il finale di gara regala occasioni da una parte e dall’altra ma ad avere la meglio sono gli ospiti che all’86’ trovano la rete del vantaggio con Gueye.

Bournemouth-Newcastle 2-0

Nel posticipo del sabato di Premier il Newcastle cade in trasferta a Bournemouth e rallenta in classifica. Dopo una prima frazione equilibrata, la squadra di casa sblocca il punteggio al 60’ con Solanke. L’attaccante firma la sua doppietta al 73’ e chiude il match.

Aston Villa- Fulham 3-1

La squadra di casa passa al 27’ grazie all’autogol di Robinson. Nel finale di primo tempo arriva anche il raddoppio dei Villans con McGinn. Nella ripresa l’Aston Villa cala il tris con Watkins e Jimenez accorcia le distanze per gli ospiti. Vittoria, bel gioco e 5^ posizione in classifica raggiunta per la squadra di Unay Emery. Il Fulham perde e resta a 12 punti in 16^ posizione.

Brighton-Sheffield 1-1

La squadra di casa trova subito la rete del vantaggio con Adingra. Nel secondo tempo cambia la sfida al 69’ con l’espulsione e la conseguente inferiorità numerica della squadra di Roberto De Zerbi. Lo Sheffield prende coraggio e al 74’ trova il gol del pari con l’autorete di Webster. La sfida termina in parità, due punti persi per il Brighton che rallenta nella sua corsa all’Europa. Lo Sheffield porta a casa un punto importante che gli consente di muovere la classifica e raggiungere i 5 punti in 19^ posizione.

West Ham-Nottingham 3-2

La squadra di casa approccia bene alla gara e sblocca il punteggio al 3’ con Paquetà. La reazione del Nottingham arriva al 44’ con il gol di Awoniyi. Nella ripresa gli ospiti si portano avanti nel punteggio con Elanga e il West Ham risponde con Bowen. La squadra di casa spinge tantissimo nel finale e trova il gol vittoria all’88’ con Soucek.

Liverpool-Brentford 3-0

I Reds spingono sin dall’inizio e vanno vicini al vantaggio al 16’ con Nunez. Successivamente l’attaccante uruguayano si vede annullare due reti dal VAR nel giro di 15 minuti. Il Brentford al 32’ sciupa una grande occasione con Mbeumo che sbaglia davanti ad Allisson. La squadra di Klopp continua ad attaccare e sblocca la sfida al 39’ con Salah. Inizia la ripresa e si fa vedere in avanti la squadra ospite con la conclusione di Jensen. Il raddoppio del Liverpool arriva al 62’ ancora con Mohamed Salah. Trovato anche il secondo gol gioca con maggiore serenità il Liverpool e al 73’ trova anche la terza rete con Diogo Jota.  La gara termina senza altre emozioni, 3 punti importanti per il Liverpool che resta attaccato ai primissimi posti.

Chelsea-Manchester City 4-4

Il posticipo di questo turno ci regala il big match tra il Chelsea di Mauricio Pochettino e il Manchester City di Pep Guardiola. La gara di certo non delude le attese e le due squadre mostrano sin da subito grande intensità e voglia di prendersi i 3 punti. La squadra ospite passa in vantaggio al 25’ con il calcio di rigore di Haaland. La reazione del Chelsea arriva pochi minuti più tardi con il colpo di testa di Thiago Silva che riporta il punteggio in parità.

I Blues dopo la rete del pareggio schiacciano il City e al 37’ trovano la rete del vantaggio con Sterling, abile a depositare in rete da pochi passi e a firmare il gol dell’ex. Proprio sul finale di primo tempo la riprende il Manchester City con il colpo di testa di Akanji. Termina 2-2 la prima frazione a Stanford Bridge.  Inizia il secondo tempo e gli ospiti trovano subito la rete del nuovo vantaggio con Haaland, doppietta personale per il norvegese.  La squadra di casa alza l’intensità e alza il baricentro alla ricerca del pari. La rete del pareggio del Chelsea arriva al 67’ con Jackson. Nel finale succede di tutto con il City che trova il gol del 3-4 con il sinistro di Rodri. Il Chelsea dimostra di non mollare mai e riesce a pareggiare nuovamente i conti a tempo scaduto con il calcio di rigore dell’ex di turno Palmer.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calcio stra-ordinario: l’Atle-Tiba di Curitiba

di Andrea Iustulin – L’Atle-Tiba, noto anche come Atletiba o Athletiba, è...

Serie A: 38^ turno, l’anticipo di giovedì

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della 38^ giornata, la Fiorentina passa 3-2...

Euro 2024: Italia, i preconvocati di Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha comunicato la lista dei 30 preconvocati...

Arbitri: curiosità sulle designazioni della 38^ giornata di Serie A

di Marco Schiacca –  Nel quadro delle designazioni della 38^ giornata le due gare...