mercoledì , 21 Febbraio 2024
Home Primo piano Serie A: Monza-Juve 1-2 nell’anticipo di venerdì della 14^ giornata
Primo pianoTutte le news

Serie A: Monza-Juve 1-2 nell’anticipo di venerdì della 14^ giornata

Bianconeri si fanno raggiungere nel recupero poi passano al 94'

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della quattordicesima giornata di Serie A, il Monza di Raffaele Palladino ospita la Juventus di Massimiliano Allegri. I bianconeri passano in vantaggio al 12′ con Rabiot, poi si fa raggiungere nel finale al primo minuto di recupero, al 94′ è Gatti a regalare la vittoria e la testa della classifica in attesa dell’Inter impegnata domani sera a Napoli. Vlahovic sbaglia un rigore, il Monza perde l’imbattibilità interna.

Monza-Juventus 1-2

La gara inizia subito a ritmi alti con entrambe le squadre propositive. Al 10’ Cambiaso viene trattenuto in area di rigore da Kyriakopoulos, l’arbitro concede il calcio di rigore ma dal dischetto Vlahovic si fa ipnotizzare da Di Gregorio e il Monza si salva. Passa appena un minuto e sblocca il risultato la Juve con il colpo di testa di Rabiot. Trovato il vantaggio, gli ospiti gestiscono i ritmi del gioco senza concedere occasioni. La squadra di casa si affaccia in avanti al 25’ con Colpani, la sua conclusione viene deviata in angolo. I ragazzi di Massimiliano Allegri tornano a rendersi pericolosi al 34’ con Gatti ma il difensore manda alto da distanza ravvicinata. In questa prima frazione il Monza ha faticato tantissimo nel creare gioco e occasioni da rete. Nel finale di primo tempo occasione per Vlahovic, il suo colpo di testa termina di poco sul fondo. Le due squadre tornano negli spogliatoi con i bianconeri meritatamente avanti grazie alla rete di Rabiot.

Nell’intervallo Palladino correi ai ripari inserendo Dany Mota e Colombo. I padroni di casa aumentano l’intensità e l’aggressività alla ricerca del pari, la Juve attende l’occasione giusta per ripartire. Raggiunto il quarto d’ora si rende pericoloso il Monza con il solito Colpani, ma il centrocampista manca il pallone da buona posizione. La risposta degli ospiti non si fa attendere e al 63’ McKennie impegna di testa Di Gregorio. La fase centrale della ripresa scorre via senza particolari occasioni. Ottimo lavoro della squadra bianconera che sta limitando moltissimo il palleggio e la fase offensiva del Monza. La squadra di Palladino, spinta dal pubblico dell’U-power Stadium, aumenta la pressione offensiva e all’82’ Dany Mota calcia sul fondo da dentro l’area di rigore. Nel finale subentra molta stanchezza nella Juventus, che fatica tantissimo a tenere il pallone facendosi schiacciare dai brianzoli. Nei minuti di recupero, quasi per caso, arriva il pareggio del Monza: tiro cross velenoso dalla destra di Carboni e pallone che si infila alle spalle di Szczesny (91′). Ottenuta la rete del pari, i padroni di casa si compattano a difesa del risultato e l’arbitro concede ulteriori due minuti da recuperare. La Juventus al 94’ trova il modo di riportarsi in vantaggio grazie alla rete di Gatti, bravo a sfruttare il prezioso lavoro di Rabiot. La gara termina con la vittoria dei bianconeri in un finale al cardiopalma con due reti nei minuti di recupero.

La squadra di Massimiliano Allegri conquista 3 punti molto importanti in chiave classifica perché scavalca momentaneamente l’Inter in prima posizione. Il Monza perde l’imbattibilità casalinga nonostante un’ottima prestazione. Resta l’amaro in bocca per i ragazzi di Palladino che, dopo aver raggiunto il pari al 91’, si sono fatti beffare tre minuti più tardi.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

UCL: Inter-Atletico Madrid 1-0, decide Arnautović

di Gianluca Stanzione – Allo stadio Giuseppe Meazza, l’Inter di Simone Inzaghi...

UCL: PSV-Borussia Dortmund 1-1

di Marco Schiacca – Il programma dell’andata degli ottavi di finale di...

Giudice sportivo: le decisioni dopo la 25^ giornata

Resi noti i provvedimenti del Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea dopo la 25^...

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

Lutto nel mondo del calcio, è morto stamattina all’età di 63 anni...