giovedì , 22 Febbraio 2024
Home Primo piano Euro 2024: sorteggio difficile per l’Italia
Primo pianoTutte le news

Euro 2024: sorteggio difficile per l’Italia

Azzurri nel gruppo B con Spagna, Albania e Croazia.

(foto sito Figc)

Si è tenuto all’Elbphilharmonie di Amburgo il sorteggio alla fase finale di Euro 2024. La Nazionale azzurra di Luciano Spalletti era inserita in quarta fascia pur essendo campione d’Europa in carica. L’urna non è stata benevola. Sorteggiata nel gruppo B l’Italia ha pescato la Spagna tra le teste di serie poi l’Albania e la Croazia.
La competizione aprirà il 14 giugno con Germania-Scozia a Monaco di Baviera, la fase a gironi terminerà il 26 giugno, gli ottavi di finale sono in programma dal 29 giugno al 2 luglio, il 5 e il 6 luglio i quarti, poi il 9 e il 10 luglio le semifinali mentre la finale si disputerà all’Olympiastadion di Berlino il 14 luglio.

L’Italia debutterà il 15 giugno a Dortmund contro l’Albania, il 20 giugno a Gelsenkirchen affronterà la Spagna e il 24 giugno a Lipsia toccherà alla Croazia.

Il commento del ct Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha commentato così l’esito del sorteggio: “Poteva andare meglio, il girone è tosto essere in quarta fascia ti fa rendere conto di avere tante squadre davanti, ma niente deve toglierci la consapevolezza che siamo l’Italia. Con la Spagna bisogna andare a giocarsela, altrimenti si perde il piacere di giocare a calcio, la Croazia è una squadra forte ed esperta e l’Albania ha dimostrato di saper stare in campo. Molto dipenderà da quello che sarà il nostro livello di condizione, da quella che sarà la preparazione che avremo potuto sviluppare. Diventa difficile ora fare dei pronostici, bisognerà vedere come arriveranno le squadre all’Europeo”

Il commento del presidente della Figc

Anche il presidente federale Gabriele Gravina ha commentato il sorteggio difficile toccato all’Italia: “Siamo relativamente soddisfatti. Come in tutti i sorteggi auspicavamo qualche situazione meno impegnativa, ma abbiamo visto che poteva andare anche peggio. Siamo convinti di poter fare bene. Non mi soffermerei troppo sulla forza dei nostri avversari, che è nota, perché abbiamo dimostrato che quando riusciamo a mettere insieme tutte le nostre energie e a fare squadra non c’è avversario che possa tenere il nostro passo”.

Tutti i gironi e gli stadi

GIRONE A: Germania, Ungheria, Scozia, Svizzera (stadi Colonia e Stoccarda e gara inaugurale a Monaco di Baviera);
GIRONE B: Spagna, Albania, Croazia, Italia (stadi Amburgo, Berlino, Dortmund, Dusseldorf, Gelsenkirchen, Lipsia);
GIRONE C: Inghilterra, Danimarca, Slovenia, Serbia (stadi Colonia, Francoforte, Gelsenkirchen, Monaco di Baviera, Stoccarda); GIRONE D: Francia, Austria, Olanda, play off (stadi Amburgo, Berlino, Dortmund, Dusseldorf, Lipsia);
GIRONE E: Belgio, Romania, Slovacchia, play off (stadi Colonia, Dusseldorf, Francoforte, Monaco, Stoccarda);
GIRONE F: Portogallo, Turchia, Repubblica Ceca, play off (stadi Amburgo, Dortmund, Gelsenkirchen, Lipsia).

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

UCL: Napoli-Barcellona 1-1, Osimhen risponde a Lewandowski

Esordio da brivido per Francesco Calzona che si siede per la prima...

UCL: Porto-Arsenal 1-0, Galeno risolve al 94′

di Gianluca Stanzione – All’Estadio do Dragào, il Porto di Sergio Conceicao...

Aia: gli arbitri della 26^ giornata di Serie A

L’AIA ha reso note le designazioni arbitrali per la 26^ giornata di...

Bundesliga: Tuchel-Bayern addio a fine stagione

Il Bayern Monaco mette a tacere le voci di un cambio imminente...