venerdì , 19 Luglio 2024
Home Primo piano Euro 2024: 1^ giornata, i risultati del gruppo E
Primo pianoTutte le news

Euro 2024: 1^ giornata, i risultati del gruppo E

La Romania supera 3-0 l'Ucraina; ko del Belgio con la Slovacchia

(foto sito federcalcio Slovacchia)

di Andrea Cesarini – “E come sorpresa”. Due risultati clamorosi nella prima giornata del girone E di Euro 2024. La Romania supera per 3-0 la più quotata Ucraina mentre la Slovacchia batte per 1-0 un deludente Belgio, tra le favorite alla vittoria finale.

Romania-Ucraina 3-0 (ore 15.00)

Nella gara d’esordio del gruppo E Rebrov opta per un 4-2-3-1 di qualità con Sudakov, Tsygankov e il gioiellino Mudryk dietro l’uomo mercato Dovbyk. Iordanescu risponde con un 4-1-4-1 più accorto.

L’Ucraina parte meglio e prova a imporre il suo gioco anche se a ritmi troppo lenti che facilitano la difesa dei romeni. I primi minuti passano senza grossi brividi se si esclude una conclusione di Coman all’8’. Sembra chiaro che per sbloccare il match sia necessario un episodio che puntuale arriva al minuto 29 con l’erroraccio del portiere madridista Lunin che anziché servire Zinchenko passa la palla a Man che la passa a Stanciu che con uno splendido destro porta in vantaggio la Romania. L’Ucraina risponde con Mudryk al 35’ ma conquista solo un calcio d’angolo. Il primo tempo si chiude con una traversa colpita ancora dall’ottimo Stanciu che sorprende Lunin ma è sfortunato.

Nella ripresa l’Ucraina prova a spingere alla ricerca del pari ma è ancora la Romania a rendersi pericolosa in ripartenza e al 53’ arriva il raddoppio con un tiro da fuori di Marin che supera un incerto Lunin. L’Ucraina sbanda e la Romania chiude il match al 57’ su azione d’angolo con Dragus che supera ancora il portiere del Real. La partita sostanzialmente si chiude così, anche se l’Ucraina ci prova fino alla fine e colleziona qualche occasione con un tiro forte ma centrale di Sudakov, un tiro alto di Mudryk, il migliore dei suoi e un tentativo di Yaremchuk, subentrato a uno spento Shaparenko, che colpisce la parte alta della traversa.
Al fischio finale grande festa per i tantissimi tifosi romeni presenti a Monaco di Baviera per quella che è la prima vera sorpresa di questi europei.

Belgio-Slovacchia 0-1 (ore 18.00)

Nel derby tra allenatori italiani Tedesco sceglie un 4-2-3-1 con Lukaku unica punta, dietro di lui Trossard, De Bruyne e Doku. In mezzo Mangala e Onana, in difesa a difendere la porta Casteels. Dopo la non felice esperienza al Napoli Calzona torna sulla panchina della Slovacchia e risponde con il “suo” 4-3-3. Haraslin, Bozenik e Schranz compongono il trio d’attacco.

Passano appena 3’ e Lukaku si divora il gol del vantaggio sparando addosso a Dubravka da pochi passi. Per la serie “gol sbagliato, gol subito” arriva puntuale quello degli slovacchi al 7’ con Schranz che approfitta di un disimpegno horror della difesa belga, raccoglie una corta respinta di Casteels e segna il sorprendente 1-0. Reazione Belgio con Trossard che al 21’ spara alto da buona posizione. Al 23’ ancora un’occasione per la Slovacchia ma Bozenik perde il tempo per la conclusione e la conclusione è contratta. Meglio la Slovacchia in questa fase, al 40’ Casteels si salva in angolo su una bella conclusione di Haraslin. Al 43’ ancora una buona occasione per Lukaku, ma l’attaccante ex-Roma contolla male e si lascia anticipare da un difensore. Primo tempo opaco per l’attaccante belga.
Finisce il primo tempo con la Slovacchia meritatamente in vantaggio. Veramente una brutta prestazione per il Belgio.

Parte forte il Belgio nella ripresa, schiacciando la Slovacchia nella propria area, ispirata da un ottimo Doku. Al 55’ spunti interessante di Lukaku che con il destro impegna Dubravka. Sul calcio d’angolo seguente gol annullato a Lukaku, che aveva ribadito in porta in scivolata una sponda di Onana di testa partendo però da una posizione di fuorigioco. Il Belgio continua a premere e al 59’ Trossard impegna Dubravka dal limite. Al 61’ ancora Lukaku, sicuramente meglio nella ripresa, conclude con il destro al volo approfittando di un errato rinvio della difesa. Sull’angolo seguente Bakayoko conclude a colpo sicuro dalla breve distanza ma il tiro viene respinto da Hancko sulla linea.
Calzona prova a inserire forze fresche ma i cambi anziché migliorare il Belgio sembrano spegnere la squadra che non riesce a dare continuità alla manovra offensiva che sembra affievolirsi, forse complice anche un po’ di stanchezza.
Al minuto 86’ altro gol annullato a uno sfortunato Lukaku che, lasciato colpevolmente solo all’altezza del dischetto del rigore da un distratto Skriniar, aveva raccolto il cross basso dalla di Openda al termine di una grande azione ma viziata da un fallo di mano iniziale.
I sette minuti di recupero non portano nessuna occasione e la Slovacchia può festeggiare una grande vittoria.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calciomercato: Juventus, arrivato Cabal

La Juventus ha annunciato l’accordo con l’Hellas Verona per il trasferimento a...

Calciomercato: Empoli, Vasquez in prestito

Il portiere colombiano classe ’98 Devis Vásquez di proprietà del Milan è...

Calciomercato: Como, ufficiale Reina

Il portiere spagnolo Pepe Reina torna in Italia e firma con il...

Calciomercato: Roma, Ryan il vice Svilar

La Roma ha annunciato l’acquisto di Mathew Ryan portiere classe 1992 svincolato...