venerdì , 19 Luglio 2024
Home Primo piano Euro 2024: 3^ giornata – gruppo A, passano Germania e Svizzera
Primo pianoTutte le news

Euro 2024: 3^ giornata – gruppo A, passano Germania e Svizzera

Svizzera-Germania 1-1; Scozia-Ungheria 0-1

di Marcello Baldi – Archiviata la terza giornata della fase a gironi per il gruppo A: primo posto per la Germania di Nagelsmann che raggiunge la Svizzera nel finale con il gol del subentrato Fullkrug. La nazionale di Murat Yakin, passata in vantaggio con Ndoye, si qualifica da seconda. Nell’altra partita, vittoria dell’Ungheria sulla Scozia grazie alla rete di Kebin Csoboth all’ultimo dei dieci minuti di recupero assegnati per il terribile scontro tra il portiere scozzese Gunn e l’attaccante ungherese Varga uscito in barella. Ora la squadra di Marco Rossi spera nel ripescaggio.

Svizzera-Germania 1-1

Al Deutsche Bank Park di Francoforte, la Germania di Julian Nagelsmann e la Svizzera di Murat Yakin si contendono il primo posto del Gruppo A. I tedeschi hanno totalizzato 6 punti su 6, mentre la Svizzera è a quota 4.

La Germania segna quello che poteva essere il gol del vantaggio al minuto 17, con il destro dalla distanza di Robert Andrich che sorprende Sommer. La rete viene annullata da Orsato, dopo segnalazione del VAR, per un fallo in area di rigore di Musiala. 
Al 28’ la Svizzera trova la rete del vantaggio, confezionata dai due giocatori del Bologna in campo: cross sul primo palo di Freuler ed inserimento vincente di Ndoye, che batte Neuer da pochi passi. Rete che vale il momentaneo sorpasso degli elvetici sui padroni di casa in vetta al girone. Si va a riposo sul punteggio di 1-0 per la squadra di Yakin.

Al 50’ Wirtz innesca Musiala, che calcia con il destro ma trova i guanti di Sommer. Pochi minuti dopo ci prova Kroos dalla distanza, ma il tiro è completamente al lato.
Al 62’ il subentrato Raum tenta la conclusione con il mancino, con la sfera che termina alta di poco. Insiste la squadra di Nagelsmann, ma la Svizzera si chiude bene e riesce ad arginare le numerose sortite degli avversari. Altra occasione su colpo di testa di Havertz, alta sopra la traversa.
La Germania protesta per una trattenuta in area sul neoentrato Beier, non sanzionata dopo un contorllo al VAR. All’81’ Sanè prova la ribattuta da posizione defilata, ma calcia male.
La Svizzera segna il gol del 2-0 all’83’ con Vargas, ma l’arbitro annulla immediatamente per posizione di fuorigioco. Sul ribaltamento di fonte, Havertz colpisce la traversa di testa. All’87’ grande conclusione da fuori di Xhaka, si oppone con la mano di richiamo Manuel Neuer. 

La Svizzera sembra a un passo dall’ottenere un inaspettato primo posto del girone, quando pagano però le mosse di Julian Nagelsmann: da un cross di Raum dalla sinistra arriva la testata vincente di Niclas Füllkrug, alla seconda marcatura nel torneo, che realizza il pari nel recupero. Risultato che permette ai tedeschi di tornare primi nel girone, con la Svizzera che si qualifica invece come seconda. 

Scozia-Ungheria 0-1

Alla Mercedes-Benz Arena di Stoccarda, la Scozia di Steve Clarke e l’Ungheria di Marco Rossi si giocano il terzo posto del girone. Un punto per gli scozzesi, ottenuto contro la Svizzera, ancora a zero invece gli ungheresi, che vogliono provare il sorpasso in classifica.

Primo quarto di gara condotto principalmente dalla Scozia, anche se la prima conclusione verso la porta è per l’Ungheria all’8’ con Bolla. Nella seconda parte di primo tempo è invece netto il dominio ungherese, con Szoboszlai che ci prova con il destro ma trova la respinta del portiere Gunn. Pochi minuti dopo ci prova Sallai, la conclusione termina fuori. L’occasione più nitida arriva al 41’ con il colpo di testa di Orban su cross di Szoboszlai che si stampa sulla traversa.
Si va a riposo sul punteggio di 0-0.

L’Ungheria riprende ad attaccare così come aveva concluso la prima frazione, con Ginn che para su Sallai in apertura. Al 53’ si fa viva la Scozia con Adams, che calcia di poco alto.
Al 70’ attimi di grande preoccupazione in campo per le condizioni Varga, che rimane a terra per 4 minuti dopo un terribile scontro con il portiere avversario Gunn. L’attaccante ungherese viene portato fuori dal campo in barella, con alcuni compagni addirittura in lacrime.
Stop che porta il direttore di gara ad assegnare ben 10 minuti di recupero. L’Ungheria colpisce un clamoroso palo nel primo minuto, ma è solo il preludio alla rete del vantaggio, che arriva all’ultimo giro d’orologio. Ungheria in contropiede su calcio d’angolo in favore della Scozia, Sallai crossa rasoterra in area e premia l’inserimento di Csoboth, che con il destro batte Gunn. 
Esultanza sfrenata per l’attaccante ungherese, che si leva anche la maglietta ed esibisce quella del compagno Varga.

Termina 1-0 in favore dell’Ungheria, con la Scozia eliminata. La squadra di Marco Rossi invece si porta al terzo posto del girone e ora spera nel ripescaggio.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calciomercato: Juventus, arrivato Cabal

La Juventus ha annunciato l’accordo con l’Hellas Verona per il trasferimento a...

Calciomercato: Empoli, Vasquez in prestito

Il portiere colombiano classe ’98 Devis Vásquez di proprietà del Milan è...

Calciomercato: Como, ufficiale Reina

Il portiere spagnolo Pepe Reina torna in Italia e firma con il...

Calciomercato: Roma, Ryan il vice Svilar

La Roma ha annunciato l’acquisto di Mathew Ryan portiere classe 1992 svincolato...