venerdì , 19 Luglio 2024
Home Primo piano Euro 2024: semifinale, la Spagna elimina la Francia
Primo pianoTutte le news

Euro 2024: semifinale, la Spagna elimina la Francia

Yamal e Dani Olmo ribaltano il gol francese di Kolo Muani

(foto profilo X Nazionale spagnola maschile)

di Andrea Cesarini – È la Spagna la prima finalista di Euro 2024. A Monaco di Baviera la Roja di De la Fuente supera meritatamente la Francia per 2-1 con una grande rimonta dopo il vantaggio iniziale di Kolo Muani al termine di una partita bella, intensa e combattuta.
A ribaltare la gara Lamine Yamal con un gran tiro da fuori e Dani Olmo dopo un’azione strepitosa all’interno dell’area di rigore.
Nella finale di domenica a Berlino gli spagnoli affronteranno la vincente della sfida di domani tra Olanda e Inghilterra.

Spagna-Francia 2-1

De la Fuente, che deve fare a meno di Carvajal e Le Normand, squalificati e Pedri, infortunato, sceglie il 4-2-3-1, Navas a destra e Morata unica punta. A sostegno Yamal, Olmo e Nico Williams. Deschamps risponde con il consueto 4-3-3. Griezmann in panchina a sorpresa, dentro Kolo Muani al centro dell’attacco, ai lati Mbappé e Dembelè.

Parte meglio la Spagna che crea la prima occasione al 5’ con Fabian Ruiz che si inserisce bene in area di rigore e di testa raccoglie il bel cross di Yamal da destra: palla alta sulla traversa.
All’8’ passa però la Francia, cambio di gioco di Dembelè da destra che pesca Mbappè sul vertice sinistro dell’area di rigore, stop di petto e cross preciso del nuovo acquisto del Real Madrid per la testa di Kolo Muani che da pochi passi non lascia scampo a Simon. Reazione immediata della Spagna che chiude nell’area di rigore la Francia che però controlla senza troppi affanni e senza concedere occasioni importanti. Molto attivo sulla sinistra Cucurella, fischiatissimo dai tifosi di casa che evidentemente non hanno dimenticato il clamoroso fallo di mano da rigore non segnalato da Taylor.
La Francia riparte con pericolosità, soprattutto con Mbappé: al 18’ semina il panico nell’area di rigore spagnola ma il suo destro viene respinto dalla difesa. Al 20’ pareggio della Spagna con il capolavoro di Yamal che da 25 metri scaglia un sinistro a giro che bacia il palo alla destra di Maignan e termina in rete. Terzo gol in nazionale per il talento del Barcellona che compirà 17 anni in settimana. È Il gol più “giovane” della storia degli Europei.
Raddoppio Spagna al 24’: grande azione al centro dell’area di Dani Olmo che supera Tchouameni con un tocco morbido e lascia partire un destro che si insacca dopo la deviazione ininfluente di Kounde. La Francia accusa l’1-2 spagnolo e reagisce in modo disordinato e poco concreto. Finisce dopo due minuti di recupero un primo tempo intenso e divertente con la Spagna meritatamente in vantaggio.

SI riparte senza cambi e il copione non cambia, la Spagna manovra con un prolungato possesso palla, la Francia aspetta bassa pronta alla ripartenza. Al 53’ occasione per Tchouameni che di testa da angolo impegna Simon.
Al 57’ ci prova Mbappé ma il destro parte debole e non impensierisce il portiere iberico.
I ritmi sono lenti in questo secondo tempo e Deschamps prova a dare la scossa al 62’ con un triplo cambio, dentro Camavinga, Griezmann e Barcola al posto di Rabiot, Kanté e Kolo Muani.
La Francia passa al 4-2-3-1 alla ricerca del pari. Si alza il ritmo e i bleu producono proprio in questo momento il loro massimo sforzo alla ricerca del gol. La Spagna si difende con ordine, da segnalare la grande partita di sacrificio di Morata, spesso in ripiegamento nella proprio metà campo a conquistare falli e secondi preziosi.
Al 75’ dopo un batti e ribatti all’interno dell’area la palla arriva precisa per Theo Hernandez ai 16 metri, ma la conclusione del terzino del Milan è altissima. Finisce anche la partita di Morata, out al 76’.
Al 78’ un cambio incomprensibile di Deschamps, che richiama in panchina Dembelé, uno dei più pericolosi della Francia fino a quel momento, per spedire in campo Giroud.
C’è anche la Spagna, ancora con Yamal che all’82’ con un’azione fotocopia del gol sfiora la traversa con un sinistro a giro dal limite. Al minuto 86 Mbappé parte da sinistra, punta Vivian e lo supera facilmente ma il suo destro finisce in curva. Male il secondo tempo di Mbappé che pure aveva iniziato bene l’incontro. L’ultimo brivido è un colpo di testa di Griezmann al 94’ che finisce sopra la traversa.
Il fischio finale, al termine del 6’ di recupero, manda in estasi gli iberici che raggiungono la finale.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calciomercato: Juventus, arrivato Cabal

La Juventus ha annunciato l’accordo con l’Hellas Verona per il trasferimento a...

Calciomercato: Empoli, Vasquez in prestito

Il portiere colombiano classe ’98 Devis Vásquez di proprietà del Milan è...

Calciomercato: Como, ufficiale Reina

Il portiere spagnolo Pepe Reina torna in Italia e firma con il...

Calciomercato: Roma, Ryan il vice Svilar

La Roma ha annunciato l’acquisto di Mathew Ryan portiere classe 1992 svincolato...