sabato , 24 Febbraio 2024
Home Primo piano Euro U21: analisi gruppo D, girone dell’Italia
Primo pianoTutte le news

Euro U21: analisi gruppo D, girone dell’Italia

Azzurrini con Francia, Svizzera e Norvegia

Italia nel Gruppo D

di Gianluca Stanzione – La Nazionale italiana U21 esordirà stasera, alle 20.45 al Cluj Arena, dove affronterà la Francia, tra le favorite per la vittoria finale. Inseriti nel gruppo D, gli Azzurrini di Paolo Nicolato incroceranno anche la Svizzera e la Norvegia.

Approfondiamo meglio squadre e caratteristiche del girone D.

Italia

Gli Azzurri sono alla loro ventiduesima partecipazione a un campionato europeo. Insieme alla Spagna è la Nazionale più titolata tra le partecipanti: entrambe contano ben 5 successi nella competizione. Nel 1992,1994,1996,2000,2004 i trionfi italiani.

L’Italia ha tutte le carte in regola e le qualità per recitare un ruolo da protagonista in questa edizione. Il ct Paolo Nicolato può contare su un gruppo molto unito formato da calciatori che già vantano diverse presenze nella nazionale maggiore.

Il modulo di gioco adottato è il 4-3-3. Carnesecchi difenderà i pali, in difesa ci saranno terzini di gamba come Bellanova, Udogie e Parisi, senza dimenticare il gioiello dell’Atalanta Scalvini. A centrocampo qualità e quantità saranno garantite dall’esperto Tonali, Rovella e Miretti mentre in avanti Gnonto , Cancellieri e Colombo sono pronti a prendersi la scena.

Formazione tipo

 (4-3-3) – Carnesecchi, Bellanova, Pirola, Scalvini, Udogie (Parisi), Tonali, Rovella, Miretti, Gnonto, Cancellieri, Colombo (Cambiaghi). All. Paolo Nicolato

Francia

Tanta qualità e personalità nei convocati della rosa francese, questo ne fa una delle principali pretendenti della competizione, ancor più motivata dal fatto che ospiterà i prossimi giochi olimpici nel 2024.

La selezione francese è riuscita ad alzare la Coppa solamente in un’occasione, nel 1988.

Il tecnico Sylvain Ripoll si schiera con il 4-3-3. In porta c’è Meslier; in difesa l’affidabilità di Kalulu e Badè; tra centrocampo e attacco i transalpini sanno di non essere secondi a nessuno con giocatori del calibro di Thuram e Le Fee e davanti giocatori tecnici come Cherki e Olise.

Norvegia

Il calcio norvegese negli ultimi anni ha prodotto giocatori di altissima qualità e questa nazionale può contare su alcuni elementi interessanti. Gli scandinavi partono indietro nelle gerarchie del girone ma guai a darli per spacciati per il superamento del turno.

La loro caratteristica principale è la fisicità, molti i calciatori particolarmente abili nel gioco aereo in tutte le zone del campo.

Il ct Leif Gunnar Smerud adotta il 4-4-2. Spiccano in rosa gli “italiani” Ceide e Botheim, attenzione anche al talento di Zafeiris a centrocampo e di Nusa in attacco.

Svizzera

Ali elvetici, così come alla Norvegia, tocca il ruolo di outsider del gruppo D. La squadra allenata dal ct Patrick Rahmen è dotata di buona qualità tecnica e complessivamente molto organizzata.

Il modulo di schieramento è il 4-3-3. A centrocampo da evidenziare le potenzialità di Fabian Rieder dello Young Boys mentre in avanti occhi puntati su Zeki Amdouni del Basilea

Il calendario del gruppo D

22/06/23

Norvegia-Svizzera ore 18.00
Francia-Italia ore 20.45

25/06/23

Svizzera-Italia ore 18.00
Norvegia-Francia ore 20.45

28/06/23

Svizzera-Francia ore 20.45
Italia-Norvegia ore 20.45

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...

Lazio: ufficiale il rinnovo di Ivan Provedel

La SS Lazio ha annunciato tramite un comunicato il rinnovo contrattuale per...

Arbitri: curiosità sulle designazioni della 26^ giornata di Serie A

di Marco Schiacca –  Il programma delle designazioni della 26^ giornata del campionato di Serie...

Calcio stra-ordinario: il Clásico dell’Astillero

di Andrea Iustulin – Appena si parla di calcio associandolo al Sud...