sabato , 24 Febbraio 2024
Home Primo piano Euro 2032: Italia e Turchia candidatura congiunta
Primo pianoTutte le news

Euro 2032: Italia e Turchia candidatura congiunta

L'Uefa assegnerà la manifestazione il 10 ottobre a Nyon

di Gabriele Rogani – Sono giorni importanti per capire quale Paese sarà chiamato a ospitare Euro2032. Nella lista delle candidature è emersa nelle ultime ore la scelta da parte di Italia e Turchia di concorrere assieme.

Fino a diversi mesi fa i due Paesi erano avversari nella corsa all’assegnazione, salvo poi scegliere di presentare una candidatura congiunta, proponendo di organizzare assieme la competizione. Valutando la scelta nell’ottica delle due Federazioni, senza dubbio sarebbe importante per i due Paesi ottenere un palcoscenico internazionale importante: quella turca per riscattare i numerosi rifiuti ricevuti tra Olimpiadi e Coppa del Mondo, quella italiana nella speranza che possa fungere da stimolo per riuscire magari a rinnovare strutture ormai datate.

Una scelta strategica perché a oggi non ci sono altre avversarie nell’assegnazione dell’Europeo, che avverrà il 10 ottobre a Nyon.

Lo scorso aprile la Figc aveva consegnato alla Uefa dossier finale per la candidatura indicando le dieci sedi individuate per la fase finale: Milano, Torino, Verona, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari e Cagliari.

Se la proposta di candidatura congiunta venisse accettata l’Uefa chiederà ai due Paesi di proporre 5 sedi ciascuno più una di riserva.

Il comunicato della Figc

La Federcalcio ha pubblicato ufficializzato la decisione sul proprio sito:

Al termine di un complesso e fruttuoso processo di consultazione, la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e la Turkish Football Federation (TFF) hanno deciso di unire gli sforzi proponendo alla Uefa l’organizzazione congiunta di Euro 2032. Pregresse esperienze di successo (Euro 2020, 2012, 2008), così come future proposte di candidatura (Regno Unito e Repubblica d’Irlanda per Euro 2028) e avvincenti progetti già assegnati (Stati Uniti d’America, Messico e Canada per il Mondiale 2026) dimostrano che la condivisione di eventi di tale portata rappresenta, da un lato, una via per il coinvolgimento diretto di un numero più elevato di appassionati e, dall’altro, la ricerca di una progettualità ancora più efficiente e sostenibile. Qualora la Uefa accettasse la proposta presentata oggi, la selezione delle sedi ospitanti (tra quelle già ufficialmente candidate) e la definizione del match schedule del torneo, su cui le due federazioni propongono una suddivisione su base paritaria nel rispetto dell’autonomia delle reciproche competenze, sarebbero rimandate ad una successiva valutazione”.

Le dichiarazioni di Gravina

Il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina ha parlato di svolta storica:
Siamo di fronte ad una svolta storica che ha come obiettivo la valorizzazione del calcio. Il progetto, oltre ad avvicinare due realtà consolidate nel panorama calcistico europeo, esalta i valori di amicizia e cooperazione, coinvolgendo due mondi contraddistinti da profonde radici storiche, due culture che, nel corso dei millenni, si sono reciprocamente contaminate influenzando in maniera sostanziale la storia dell’Europa mediterranea. Il calcio vuole essere un ponte ideale per la condivisione delle passioni e delle emozioni legate allo sport”.

Le dichiarazioni del ministro Abodi

Nonostante la volontà iniziale della Federazione azzurra di ottenere il diritto di ospitare l’intera manifestazione, è lo stesso Andrea Abodi, Ministro per lo sport e i giovani, a ribadire le motivazioni della scelta italiana:
Avremmo voluto tutto Euro2032. Avremo voluto probabilmente, anzi sicuramente tutti gli Europei ma sappiamo quali sono le nostre difficoltà. Sappiamo che la condizione infrastrutturale, che è una grande opportunità se si crea consapevolezza, oggi ci vedeva soccombenti. Poter dire che una parte degli europei, la metà, sarà organizzata da noi deve essere occasione di soddisfazione, dall’altra occasione di stimolo per migliorare tutto il resto”.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...

Lazio: ufficiale il rinnovo di Ivan Provedel

La SS Lazio ha annunciato tramite un comunicato il rinnovo contrattuale per...

Arbitri: curiosità sulle designazioni della 26^ giornata di Serie A

di Marco Schiacca –  Il programma delle designazioni della 26^ giornata del campionato di Serie...

Calcio stra-ordinario: il Clásico dell’Astillero

di Andrea Iustulin – Appena si parla di calcio associandolo al Sud...