sabato , 15 Giugno 2024
Home Primo piano Calcio in lutto: addio a sir Bobby Charlton
Primo pianoTutte le news

Calcio in lutto: addio a sir Bobby Charlton

La leggenda del calcio inglese si è spento a 86 anni

(frame video Manchester Utd)

Si è spento questa mattina all’età di 86 anni la leggenda del calcio inglese sir Bobby Charlton. Lo storico attaccante dell’Inghilterra e del Manchester United lottava dal 2020 con la demenza senile.

L’annuncio della more è stato dato dalla famiglia attraverso una nota: “È con grande tristezza che condividiamo la notizia che Sir Bobby è morto serenamente nelle prime ore di sabato mattina. Era circondato dalla sua famiglia. Desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alle sue cure e le tante persone che lo hanno amato e sostenuto“. 

Con la maglia della Nazionale Charlton ha conquistato la Coppa del Mondo nel 1966 totalizzando 106 presenze e 49 gol. Ha giocato ben 17 anni con la maglia dei Red Devils, mettendo insieme 758 partite e firmando 249 gol. Con il Manchester ha vinto 3 scudetti, una FA Cup e la Coppa dei Campioni nel 1968. E’ stato Pallone d’oro nel 1966.

Bobby Charlton era l’ultimo giocatore ancora in vita di quelli sopravvissuti al disastro aereo di Monaco di Baviera in cui persero la vita 23 dei 44 passeggeri. A bordo di quel volo charter, che si schiantò al terzo tentativo di decollo il 6 febbraio 1958, c’era l’intera squadra dei Busby Babes, insieme a giornalisti e tifosi.

Nel 1994 era stato nominato Cavaliere per i servizi resi al calcio dalla Regina Elisabetta II.

Il comunicato del Manchester United

I Red Devils, ai quali aveva dedicato l’intera carriera calcistica diventandone direttore dopo il ritiro, hanno voluto ricordarlo sul sito del club:

ll Manchester United è in lutto per la scomparsa di Sir Bobby Charlton, uno dei giocatori più grandi e amati della storia del nostro club. Sir Bobby era un eroe per milioni di persone, non solo a Manchester o nel Regno Unito, ma ovunque si giochi il calcio nel mondo. Era ammirato tanto per la sua sportività e integrità quanto per le sue eccezionali qualità di calciatore; Sir Bobby sarà sempre ricordato come un gigante del gioco. Dopo il suo ritiro, ha servito il club con distinzione come direttore per 39 anni. Il suo impareggiabile record di successi, carattere e servizio rimarrà impresso per sempre nella storia del Manchester United e del calcio inglese e la sua eredità continuerà a vivere attraverso il lavoro della Sir Bobby Charlton Foundation. Le più sentite condoglianze del club vanno alla moglie Lady Norma, alle sue figlie, ai suoi nipoti e a tutti coloro che gli hanno voluto bene”.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: 1^ giornata – gruppo A, Germania-Scozia 5-1

di Marcello Baldi – Nella gara d’esordio di Euro2024, la Germania vince...

Calcio stra-ordinario: il derby di Mostar

di Andrea Iustulin – Il derby di Mostar, conosciuto anche come “Vječiti...

Allenatori: Udinese, panchina a Runjaic

Dopo la separazione con Fabio Cannavaro, l’Udinese ha scelto di affidare al...

Euro 2024: presentato il pallone ufficiale

di Andrea Cesarini – Si chiama Fussballiebe, in tedesco “amore per il...