sabato , 24 Febbraio 2024
Home Primo piano UECL: l’AZ rimonta ancora 2-1. Lazio unica italiana eliminata in questo turno
Primo pianoTutte le news

UECL: l’AZ rimonta ancora 2-1. Lazio unica italiana eliminata in questo turno

Sarri: "Avversari hanno meritato più di noi"

Sarri
Maurizio Sarri

di Marcello Baldi – “Se devo scegliere, scelgo il derby”. Erano state queste le parole di Maurizio Sarri nel post partita dell’ultima di campionato, terminata a reti bianche, contro il Bologna. Il riferimento ovviamente alla sfida di ritorno degli ottavi di finale di Conference League contro l’AZ, terminato 1-2 nel primo round disputato all’Olimpico. Dichiarazioni che non sono piaciute ad una buona parte dei tifosi biancocelesti, che invece alla Coppa Europea, vinta dalla Roma nella passata stagione, avrebbero voluto dare un’importanza ben maggiore.

La partita

Purtroppo per la Lazio, cambiando l’ordine degli addendi, il risultato non cambia. I biancocelesti escono sconfitti anche in terra olandese, con lo stesso risultato e subendo la stessa rimonta dal vantaggio iniziale di 1-0.
Sarri sorprende tutti, schierando dal primo minuto Luca Pellegrini (al suo esordio in biancoceleste), insieme a Basic, Gila e Cancellieri. Out Maximiano, con Provedel tra i pali.
A uno dei primi affondi, gli uomini di Sarri trovano il vantaggio grazie a Felipe Anderson, servito da Zaccagni, che è millimetrico nell’infilare il pallone sul primo palo dove il portiere avversario Ryan non riesce ad intervenire. Computo totale delle reti rimesso in equilibrio sul 2-2.

È solo uno dei pochi acuti dei biancocelesti in questo ottavo di ritorno, perché al termine dei 90’ il dato sui tiri in porta parla chiaro: 15 a 6 in favore dei padroni di casa.
Dopo soli 7 minuti dal vantaggio del brasiliano, la formazione di Pascal Jansen si riporta avanti nel risultato complessivo, trovando il pari con una botta da fuori di Karlsson. Sopreso Provedel dalla traiettoria del pallone, che si abbassa improvvisamente infilandosi sotto al sette.
Copione che sembra volersi attenere esattamente alle battute della sfida d’andata e di fatto, il protagonista rimane sempre lui: Vangelis Pavlidis. Il centravanti greco, già in gol nella sfida di andata, riceve palla al minuto 62’ e col destro va a calciare nello stesso angolo dove, nella prima frazione, aveva colpito Felipe Anderson. L’esito è lo stesso, il risultato complessivo è di 4-2 in favore dell’AZ. Luca Pellegrini, autore di una prova notevole, prova a scuotere i suoi con un tiro da fuori: Ryan è provvidenzialismi e devia in angolo.
Sarri sembra iniziare a fare calcolai in vista del derby, richiamando in panchina Milinkovic, Zaccagni e Romagnoli.

Per i biancocelesti, dopo l’eliminazione al girone di Europa League, si conclude in maniera amara anche l’avventura in Conference.

La Lazio è l’unica squadra tra le italiane ad essere eliminata in questo turno delle competizioni europee. Un amaro in bocca per i tifosi che avrebbero voluto vedere i biancocelesti quantomeno giocarsi il trofeo fino alla fine (con il Villarreal, tra le squadre favorite, eliminato dall’Anderlecht e West Ham e Fiorentina tra le migliori rimaste nella competizione).
Domenica ci sarà il derby – contro una Roma approdata oggi ai quarti eliminando il Real Sociedad – che potrebbe rivelarsi crocevia fondamentale della stagione e per la lotta Champions degli uomini di Sarri.

Il tabellino

Az Almaar – Lazio 2-1

AZ Alkmaar (4-3-3): Ryan; Sugawara, Goes (41’ st Beukema), Hatzidiakos, Kerkez; Clasie, Mijnans, Reijnders; Odgaard (41’ st Lhado), Pavlidis, Karlsson (41’ st Van Brederode). A disposizione: Verhulst, Owusu-Oduro, Vanheusden, de Wit, Buurmeester, De Jong, Barasi, Meerdink. All.: Jansen

Lazio (4-3-3): Provedel; Marusic, Gila, Romagnoli (13’ st Casale), Pellegrini (24’ st Lazzari); Vecino, Milinkovic-Savic (13’ st Luis Alberto), Basic; Cancellieri, Felipe Anderson (33’ st Romero), Zaccagni (13’ st Pedro). A disposizione: Maximiano, Magro, Floriani, Patric, Marcos Antonio, Cataldi, Bertini. All.: Sarri

Arbitro: Jug

Marcatori: 28’ Karlsson (A), 62’ Pavlidis (A), 21’ Felipe Anderson (L)

Ammoniti: Kerkez (A), Vecino, Pellegrini (L)

Le dichiarazioni post partita

SARRI – “Nella doppia sfida ci sono mancate le energie. Dopo il gol del pari la squadra si è intristita. E ha sbagliato, perché il tempo per recuperare c’era. Nell’arco dei centottanta minuti i nostri avversari hanno meritato il passaggio del turno. Questa partita ci dice che non siamo pronti ad affrontare più impegni in contemporanea. Ora cerchiamo di recuperare energie in vista del derby. Ora l’unico aspetto positivo è il fatto che giocheremo una volta a settimana. Pellegrini non è ancora al top della condizione, ma può ancora crescere molto e darci una mano”

L. PELLEGRINI – “Ci è mancato un po’ di equilibrio tra le due sfide. Dopo il vantaggio ci siamo sbilanciati. Ci siamo messi da soli nella condizione di permettergli di esaltarsi in velocità, una loro caratteristica forte. Dovremo essere bravi a imparare dagli errori commessi in queste due gare”.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...

Lazio: ufficiale il rinnovo di Ivan Provedel

La SS Lazio ha annunciato tramite un comunicato il rinnovo contrattuale per...

Arbitri: curiosità sulle designazioni della 26^ giornata di Serie A

di Marco Schiacca –  Il programma delle designazioni della 26^ giornata del campionato di Serie...

Calcio stra-ordinario: il Clásico dell’Astillero

di Andrea Iustulin – Appena si parla di calcio associandolo al Sud...