lunedì , 26 Febbraio 2024
Home Primo piano Serie A: 33^ giornata, le gare delle ore 18.00
Primo pianoTutte le news

Serie A: 33^ giornata, le gare delle ore 18.00

Atalanta in corsa Champions, Sampdoria sempre più giù, spettacolare pari all'Arechi

Atalanta-Spezia 3-2, Salernitana-Fiorentina 3-3, Sampdoria-Torino 0-2: questi i risultati dei 3 anticipi delle 18.00, nel programma del turno infrasettimanale della 33^ giornata del Campionato di Serie A.

Atalanta-Spezia

Al “Gewiss Stadium” l’Atalanta a caccia di punti per la corsa ad un posto Champions League affronta lo Spezia invischiato nella lotta salvezza. Ritmi blandi in avvio con i padroni di casa alla ricerca dei classici fraseggi per far male all’avversario e ospiti che controllano con prudenza. Sono proprio i liguri però a dare uno scossone alla gara al minuto 18, quando un rimpallo su Scalvini mette in condizione Bastoni di smarcare Gyasi che batte Musso. Da quel momento sale in cattedra l’Atalanta che va vicino al pari con Toloi e Koopmeiners nella stessa azione al 23′, e pareggia al 32′ con una bella conclusione da 20 metri di de Roon. La prima frazione di gioco si chiude con un gol annullato a Pasalic. Nella ripresa i padroni di casa sembrano aver chiuso di fatto la gara in 9 minuti con le reti di Zappacosta (48′) e Muriel (54′), ma lo Spezia si rifà sotto al 64′ con Bourabia che su servizio di Shomurodov rimette in gara i liguri, 3-2. L’Atalanta sembra voler controllare ma rischia di subire il gol del pari al minuto 86 quando Verde colpisce la traversa con un bel destro dalla distanza.

Finisce con l’Atalanta sempre più in corsa per un posto nell’Europa che conta, mentre lo Spezia si ritrova risucchiato pericolosamente nel vortice della corsa alla salvezza.

Il tabellino

Atalanta (3-4-1-2) Musso; Toloi, Djimsiti, Scalvini (dal 22’ s.t. Palomino (dal 38’ s.t. Demiral); Zappacosta, de Roon, Koopmeiners, Maehle (dal 47′ s.t. Soppy); Pasalic (dal 22’ s.t. Ederson); Zapata, Muriel (dal 22’ s.t. Boga). All.: Gasperini 

Spezia (4-3-3): Dragowski; Amian (dal 21’ s.t. Ferrer), Wisniewski, Nikoloau, Reca; Bourabia (dal 38’ s.t. Verde), Ampadu (dal 12’ s.t. Ekdal), Bastoni (dal 12’ s.t. Esposito); Agudelo (dal 38’ s.t. Krollis), Shomurodov, Gyasi. All.: Semplici 

Marcatori: 18’ p.t. Gyasi, 32’ p.t. de Roon, 3’ s.t. Zappacosta, 9’ s.t. Muriel, 19’ s.t. Bourabia 

Arbitro: Marinelli di Tivoli  

Ammoniti: Ampadu, Bastoni, Agudelo

Salernitana-Fiorentina

All’”Arechi” si affrontano la Salernitana, a distanza di sicurezza dalle zone pericolose della classifica, e la Fiorentina troppo lontana dai posti per l’Europa; ne esce una gara divertente sbloccata dai padroni di casa con il gol di Dia in azione solitaria dopo 10 minuti e pareggiata da Nico González al 36′ imbeccato alla perfezione da Dodò. Nella ripresa altri 4 gol, inizia Dia a riproporre in fotocopia il gol del primo tempo quando il cronometro segna il 59′ minuto, al minuto 71 pareggia Ikoné arrivato troppo facilmente a tu per tu con Ochoa, ancora il vantaggio dei padroni di casa grazie al 3′ gol di Dia (15 le sue reti in campionato) che realizza su rigore all’81′, tre minuti dopo ancora pari per la Fiorentina con Biraghi che su punizione sorprende Ochoa schermato da avversari e compagni.

La gara si chiude sul 3-3, Salernitana tre volte avanti recuperata per tre volte dalla Fiorentina.

Il tabellino

Salernitana (3-4-2-1): Ochoa; Lovato, Gyomber (13’ Daniliuc), Pirola; Mazzocchi (47’ st Sambia), Bohinen (15’ st Vilhena), Coulibaly, Bradaric; Maggiore (15’ st Kastanos), Botheim; Dia. A disp: Sepe, Fiorillo, Troost-Ekong, Bronn, Nicolussi Caviglia, Iervolino, Piatek, Bonazzoli. All: Sánchez Lladò.

Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Dodò, Martinez Quarta, Igor (21’ st Ranieri), Biraghi; Castrovilli (14’ st Bonaventura), Mandragora (21’ st Duncan); Gonzàlez, Baràk (38’ st Sottil), Ikoné; Cabral (21’ st Jovic). A disp: Cerofolini, Vannucchi, Milenkovic, Terzic, Venuti, Saponara, Bianco, Brekalo. All: Italiano.

Marcatori: 10’, 13’ st Dia, 36’ st rig (S), 36’ Gonzàlez (F), 30’ st Ikoné (F), 40’ st Biraghi (F)

Arbitro: Pezzuto di Lecce

Ammoniti: Daniliuc, Botheim, Bradaric (S), Mandragora, Castrovilli, Cabral, Martinez Quarta, Duncan (F)

Sampdoria-Torino

La Sampdoria al “Ferraris”, alla ricerca di punti per sperare in una disperata rincorsa alla salvezza, sfida il Torino che vuole chiudere la sua altalenante stagione nel migliore dei modi. Primo tempo senza padroni con le due squadre a gestire a turno la palla senza grossi scossoni se non per un paio di conclusioni dei granata neutralizzate senza grossi problemi da Ravaglia. Bisogna aspettare il 31′ minuto per registrare la prima azione veramente pericolosa che coincide con il vantaggio del Torino e con il 1° gol in Serie A di Buongiorno.Ripresa senza grandi sussulti, la Sampdoria sembra essere rassegnata anche se crea un paio di occasioni con Cuisance e Lammers, mai comunque veramente pericoloso per rientrare in partita e Torino, che non forza più di tanto alla ricerca del raddoppio che comunque arriva al minuto 84 per merito di Pellegri che nell’esultanza esagerata scatena la furiosa reazione dei blucerchiati.

Finisce 0-2, per la Sampdoria manca solo la matematica a decretare la retrocessione, per il Torino 3 punti per dare maggio dignità alla classifica.

Il tabellino

Sampdoria (3-4-2-1): Ravaglia; Oikonomou (1’ s.t. Gunter), Nuytinck, Amione (38’ s.t. Murillo); Augello, Winks (38’ s.t. Ilkhan), Rincon (31’ s.t. Paoletti), Zanoli; Cuisance (31’ s.t. Malagrida), Lammers; Gabbiadini. Allenatore: Stankovic.

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Rodriguez, Schuurs (28’ s.t. Djidji , Buongiorno; Singo (18’ s.t. Lazaro) Ricci, Ilic, Vojvoda; Seck (dal 21’ s.t. Miranchuk), Vlasic, Sanabria (28’ s.t. Pellegri). All. Juric.

Marcatori: 31’ p.t. Buongiorno (T), 49’ s.t. Pellegri (T).

Arbitro: Giacomo Camplone della sezione di Pescara.

Ammoniti: 23’ p.t. Rincon (S), 2’ s.t., 49’ s.t. Amione (S), 15’ s.t. Singo (T), 49′ s.t. Pellegri (T)
Espulso: 49’ s.t. Amione (S),

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, le gare di domenica

Nella domenica della 26^ giornata la Juventus torna alla vittoria superando in...

Sassuolo: esonerato Alessio Dionisi

Il Sassuolo ha esonerato Alessio Dionisi, sulla panchina degli emiliani dal 2021....

Serie A: 26^ giornata, le gare di sabato

Scontri importanti in chiave salvezza in questo sabato della 26^ giornata di...

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...