giovedì , 13 Giugno 2024
Home Primo piano Serie A: presentazione della 33^ giornata
Primo pianoTutte le news

Serie A: presentazione della 33^ giornata

Foto sito Lega Serie A

di Tiziano Dipanati – Sta per avere inizio l’ultimo turno infrasettimanale della stagione, valido per la 33^ giornata di Serie A. Dopo aver mancato il suo primo match point contro la Salernitana, il Napoli sarà impegnato a Udine, alla caccia del terzo scudetto della sua storia. Per la lotta Champions, attenzione su Atalanta-Spezia, Juventus-Lecce, Lazio-Sassuolo, Milan-Cremonese, Monza-Roma e Verona-Inter. Partite fondamentali anche per la zona salvezza, con Verona, Spezia e Lecce che si giocano tanto.

Atalanta-Spezia (mercoledì 3 maggio ore 18:00)

Sfida dal doppio risvolto, con Atalanta che ormai è in piena corsa Champions e Spezia che ora è terzultimo insieme al Verona. I bergamaschi si sono portati a -2 dal quarto posto grazie anche alle due vittorie consecutive negli ultimi due impegni, mentre i liguri non vincono dal 10 marzo e la lotta per non retrocedere si fa adesso molto ardua.

Per la squadra di casa, ancora favorito Sportiello per la porta, mentre potrebbe essere Toloi, Scalvini e Djimsiti il trio di difesa. Boga e Muriel in zona trequarti pronti per far rifiatare qualcuno in vista del prossimo impegno contro la Juve. Davanti, Zapata favorito su Højlund. Ancora fuori Lookman.

Per lo Spezia, out Nzola e Żurkowski. In attacco verrà dunque riproposto Shomurodov insieme a Gyasi e Verde. A centrocampo potrebbe essere invece rilanciato Bourabia.

Juventus-Lecce (mercoledì 3 maggio ore 18:00)

Nelle ultime quattro partite la Juventus non è stata capace di vincere, ma si trova ancora al terzo posto. Contro il Lecce in casa sarà sicuramente un’ottima occasione per dare un segnale ai tifosi e tenere lontane le inseguitrici. I giallorossi sono invece tornati alla vittoria contro l’Udinese dopo più di due mesi, ma il pericolo retrocessione è ancora vivo.

Alcuni cambi in vista per Allegri: si dovrebbe rivedere Bonucci in difesa insieme a Bremer e Danilo, mentre a centrocampo chance per Miretti e Paredes al posto di Rabiot e Locatelli. De Sciglio potrebbe dare riposo a Cuadrado sulla fascia destra, e in attacco spazio a Di María e Vlahović.

Tegola per il Lecce che non potrà contare sullo squalificato Strefezza. Al suo posto ci sarà Oudin. Ceesay in vantaggio su Colombo per un posto da prima punta. In difesa, da verificare le condizioni di Pezzella a sinistra, mentre potrebbe riposare Umtiti con Tuia pronto a sostituirlo.

Salernitana-Fiorentina (mercoledì 3 maggio ore 18:00)

La Salernitana ha fermato il Napoli nella scorsa giornata, negandogli la festa scudetto anticipata. La squadra di Sousa non è ancora salva, e in casa contro la Fiorentina vorrà aumentare il vantaggio dalla terzultima che è ora di sette punti. I viola hanno stritolato la Sampdoria nell’ultimo turno, e, nonostante non abbiano molto da dire al campionato, non concederanno nulla agli avversari.

Per la squadra di casa, ballottaggio in difesa tra Daniliuc e Lovato. Sulla trequarti sarà assente Candreva per un problema al polpaccio, e per questo Dia potrebbe affiancare Kastanos dietro la punta. Dubbio Botheim-Piątek per la zona gol.

La Fiorentina recupera Bonaventura, che partirà però dalla panchina. In porta torna Terracciano, mentre potrebbe riposare uno tra Biraghi e Dodô. In mediana sono in vantaggio Amrabat e Mandragora, e in attacco si rivedrà Cabral. Gli esterni offensivi dovrebbero essere Ikoné e Kouamé.

Sampdoria-Torino (mercoledì 3 maggio ore 18:00)

La Sampdoria, come detto anche dal suo allenatore, sembra aver mollato. I soli 17 punti raccolti condannano i blucerchiati a un finale di stagione disperato, alla ricerca di prestazioni che possano almeno dare qualche soddisfazione ai propri tifosi. Davanti c’è il Torino, posizionato al dodicesimo posto e senza ambizioni europee, e che arriva da una pesante sconfitta contro l’Atalanta.

Tra gli uomini di Stanković, non convocati gli acciaccati Djuričić e Léris. Recuperato invece Nuytinck, che prenderà posto in difesa. Sulla trequarti pronto Cuisance, e a supporto di Gabbiadini, Lammers in vantaggio su Jesé.

Per il Toro, testa a testa tra Gravillon e Djidji in difesa. Sulle fasce in vantaggio Singo e Rodríguez, mentre accanto ad Ilić, Ricci potrebbe scavalcare Linetty. Dietro all’unica punta Sanabria, pronti Vlasić e Miranchuk.

Lazio-Sassuolo (mercoledì 3 maggio ore 21:00)

La Lazio sembrava avere la qualificazione alla prossima Champions League in tasca, ma le sconfitte nelle ultime due partite hanno rimesso tutto in discussione: Milan e Roma, che ora sono quinta e sesta, si trovano a soli quattro punti. All’Olimpico arriva il Sassuolo che, seppur undicesimo in classifica, ha già dimostrato di saper esaltarsi contro le grandi.

La squadra di casa dovrà fare a meno dello squalificato Romagnoli: pronto dunque Patric accanto a Casale. Possibile chance per Lazzari sulla destra, con Marušić che passerebbe a sinistra. In regia è out Cataldi, e Sarri potrebbe schierare dal 1′ Marcos Antônio. Confermato il tridente Anderson-Immobile-Zaccagni.

Allarme squalificati per il Sassuolo: non saranno infatti presenti Maxime Lopez e Pinamonti. Ai loro posti, Obiang a centrocampo e Defrel come punta. A destra della difesa, Toljan è insidiato da Zortea, mentre al centro, Tressoldi dovrebbe essere recuperato dopo il fastidio alla schiena accusato nello scorso match.

Milan-Cremonese (mercoledì 3 maggio ore 21:00)

Il Milan sembra aver ritrovato smalto, soprattutto grazie al suo uomo migliore: Rafael Leão. Contro la Cremonese sarà una prova importante per poter tornare a far parte delle prime quattro della classifica. La Cremonese, ormai quasi retrocessa, non vorrà però regalare nulla ai rossoneri, e ce la metterà tutta per regalare una gioia ai propri tifosi.

Per la squadra di casa, squalificato Tomori. Pioli cambierà comunque molto in vista dei prossimi impegni, infatti la coppia di centrali dovrebbe essere Kalulu-Thiaw, mentre in mediana si vedranno Vranckx e Bennacer. Saelemaekers e Díaz sugli esterni e chance per De Ketelaere sulla trequarti. In attacco, Origi in vantaggio su Rebić.

Dubbi in difesa per la Cremonese: ballottaggi Chiricheș-Lochoshvili e Bianchetti-Vásquez. Sulla destra rientra Sernicola dalla squalifica, mentre a centrocampo torna tra i convocati Benassi. Out Tsadjout, in attacco torna titolare Dessers con uno tra Ciofani e Okereke.

Monza-Roma (mercoledì 3 maggio ore 21:00)

Il Monza ha raggiunto la matematica salvezza, ma non vuole mettere fine al suo periodo di forma: sono infatti tre le vittorie di fila della squadra di Palladino. La Roma è in lotta per la qualificazione in Coppa Campioni, e arriva da due match senza successi. Mourinho chiede dunque la reazione, nonostante i numerosi problemi relativi agli infortuni.

I padroni di casa potrebbero di nuovo schierare Colpani trequartista, con Pessina che affiancherebbe Rovella in mediana. Fasce ancora occupate da Ciurria e Carlos Augusto, mentre in attacco non è convocato Petagna: pronti Caprari e Mota.

Diversi i dubbi di formazione per i giallorossi. A causa dell’indisponibilità di Smalling e Kumbulla, nella difesa a tre potrebbe scalare uno tra Çelik e Cristante. Quest’ultimo in ballottaggio anche con Camara per un posto in mediana insieme a Bove. Davanti, Pellegrini e El Shaarawy a supporto di Abraham.

Verona-Inter (mercoledì 3 maggio ore 21:00)

Il Verona sembrava spacciato fino a qualche giornata fa, mentre adesso ha agganciato lo Spezia a quota 27 punti. I gialloblu cercheranno dunque di collezionare altri punti preziosi contro l’Inter, che nella scorsa giornata ha vinto in maniera netta e meritata contro la Lazio e sembra aver ritrovato il miglior Lukaku.

Torna disponibile Faraoni per la squadra di Zaffaroni, e prenderà posto sulla fascia destra. Nella corsia opposta in dubbio Depaoli, che potrebbe essere sostituito da Lazović. Djurić in vantaggio su Gaich per l’attacco.

Per i nerazzurri, possibile turno di riposo per Onana, Acerbi e Barella, con Handanovič, De Vrij e Gagliardini pronti a fare le loro veci. Dimarco è costretto a fare gli straordinari sulla sinistra, complice la lussazione della spalla di Gosens. In attacco, la coppia Džeko-Lautaro è favorita.

Empoli-Bologna (giovedì 4 maggio ore 20:45)

L’Empoli è ancora a rischio retrocessione a causa dei soli cinque punti che dividono i toscani dal Verona. Davanti ci sarà il Bologna, che in questa stagione ha spesso stupito e che arriva da un importante pareggio contro la Juventus.

Da valutare Ismajli e Pjaca tra i padroni di casa, mentre il recuperato Akpa Akpro cerca una chance da titolare a centrocampo. Baldanzi rischia il posto a favore di Henderson a sostegno della coppia Caputo-Cambiaghi.

Per il Bologna torna convocato Arnautović, ma per il posto da prima punta dovrebbe spuntarla Barrow. Con Kyriakopoulos squalificato, Ferguson potrebbe avanzare a supporto dell’unica punta insieme a Orsolini. A centrocampo Moro e Schouten, con Domínguez che potrebbe occupare la trequarti.

Udinese-Napoli (giovedì 4 maggio ore 20:45)

L’Udinese ha ottenuto una sconfitta inaspettata contro il Lecce nel turno scorso, e vorrà reagire in una delle ultime partite in casa della stagione. Dovrà farlo contro il Napoli primo in classifica, che potrebbe festeggiare lo scudetto proprio ad Udine qualora dovesse strappare anche un pareggio.

Per i friulani, possibile turno di riposo tra difesa e centrocampo, con Masina, Ebosele e Zeegelaar pronti per una maglia da titolare. Arslan prenderà quasi sicuramente il posto di uno tra Lovric e Samardžić. In attacco, stringe i denti Beto.

I partenopei pronti invece a schierare l’undici titolare, con Meret tra i pali, Di Lorenzo, Rrahmani, Kim e Olivera in difesa, Anguissa, Lobotka e Zieliński a metà campo e Lozano-Osimhen-Kvaratskhelia come trio d’attacco.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Allenatori: Milan, Ibra annuncia Fonseca

Paulo Fonseca è il nuovo allenatore del Milan, lo ha annunciato Zlatan Ibrahimovic nel...

Allenatori: Verona, arriva Paolo Zanetti

E’ Paolo Zanetti il nuovo allenatore dell’Hellas Verona, lo ha annunciato il...

Udinese: Inler è il nuovo direttore tecnico

di Gianluca Stanzione – Dopo aver risolto contrattualmente il rapporto con Federico...

Allenatori: Juventus, ecco Thiago Motta

Ora è ufficiale: Thiago Motta è il nuovo allenatore della Juventus. L’ex...