venerdì , 24 Maggio 2024
Home Primo piano Serie A: Napoli-Samp 2-0, i campioni d’Italia chiudono in bellezza
Primo pianoTutte le news

Serie A: Napoli-Samp 2-0, i campioni d’Italia chiudono in bellezza

Ultima sulle rispettive panchine per Spalletti e Stankovic

di Simone Palma – Il Napoli ha battuto la Sampdoria per 2-0 nell’ultima giornata di campionato grazie alle reti di Osimhen e Simeone, regalando ai suoi tifosi la festa finale al Maradona. Gli azzurri hanno dominato il match ci doriani già retrocessi ma salvi a livello societario, mostrando ancora una volta la loro superiorità nel campionato. Standing ovation per Quagliarella alla sua ultima partita in serie A. Stankovic saluta prima dell’inizio della gara.

La partita

Il Napoli parte subito forte e al quarto minuto arriva la prima occasione con Zieliński che, servito da Kvaratskhelia, lascia partire un tiro che termina di poco sopra la traversa degli avversari. Pochi minuti più tardi è Osimhen ad andare vicino al gol staccando di testa superando Amione in elevazione, ma il portiere blucerchiato Turk para. Al 13′ Kvaratskhelia dalla sinistra, fa partire un mancino dal limite che esce di poco. Il Napoli attacca molto senza però risultare preciso e concreto nel momento decisivo. Al 24′ anzi è la Sampdoria ad andare vicina al gol con Gabbiadini che taglia fuori la difesa, dando modo a Quagliarella che da pochi passi dalla porta colpisce di testa ma sbaglia la mira.

All’inizio del secondo tempo il Napoli alza notevolmente i ritmi di gioco e al 61′ Zieliński serve Osimhen  ma, la conclusione del nigeriano termina alta. Un minuto dopo sempre Osimhen entra in area di rigore marcato a stretto contatto da Murro che commette un errore gravissimo provocando il fallo e ovviamente il rigore, che l’arbitro non tarda a fischiare. Se ne incarica lo stesso capocannoniere di questa Serie A che calcia angolato sulla destra, Turk indovina la direzione ma non ci arriva: 1-0 per il Napoli al 64′. All’85’ a chiudere il discorso è Giovanni  Simeone che lascia partire un potente destro da fuori area. Turk vola ma non riesce a parare ed è 2-0 per il Napoli. All’87’ c’è tempo per un ultimo momento emozionante e di tributo per il capitano della Sampdoria Fabio Quagliarella che esce sostituito e lo stadio Maradona si accende per lui, con gli stessi tifosi del Napoli che inneggiano all’ex giocatore azzurro.

Il tabellino

Napoli – Sampdoria (2-0)

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Ostigard, Mario Rui (77’ Bereszynski); Anguissa (80’ Demme), Lobotka, Zielinski (68’ Gaetano); Elmas (68’ Raspadori), Osimhen (77’ Simeone), Kvaratskhelia. A disposizione: Marfella, Gollini, Demme, Juan Jesus, Olivera, Politano, Zerbin, Zedadka, Ndombele. All. Spalletti.

SAMPDORIA(3-4-1-2): Turk; Gunter (46’ Malagrida), Amione, Murru; Zanoli, Rincon (88’ Segovia), Paoletti (90’ Ilkhan), Augello; Leris; Gabbiadini (90’ Ntada), Quagliarella (88’ Ivanovic). A disposizione: Ravaglia, Tantalocchi, Oikonomou, Djuricic, De Luca, Nuytinck, . All. Stankovic.

Arbitro: Feliciani
Marcatori: 64’ Osimhen (N), 84’ Simeone
Ammoniti: 63’ Murru (S)

Le dichiarazioni post partita

SPALLETTI – “È una giornata incredibile, è difficile gestire una passione del genere. I tifosi del Napoli sono generosi e bisogna lasciarli esprimere. Siamo dentro il cuore di Napoli che pulsa. Ti emozionano certe cose, diventa difficile essere al livello di questo pubblico. Poter dare di ritorno tutto l’amore che ricevi indietro è veramente difficile. Nessun ripensamento sul futuro. Anche se da casa continuerò a fare il tifo per loro. Ci saranno dei passaggi che ci mettono tutti in difficoltà: i miei familiari ad avermi tra le scatole. Quando vedrò la squadra entrare in campo. Un po’ di emozione ci sarà. Consigli a un collega futuro? Diventa difficile, ognuno vede il suo calcio. Gli direi di fidarsi dei ragazzi perché hanno delle qualità. Che lasci scorrere la palla che le cose vanno bene. Tatuaggio? L’ho fatto lì perché voglio vederlo quante volte voglio“.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calcio stra-ordinario: l’Atle-Tiba di Curitiba

di Andrea Iustulin – L’Atle-Tiba, noto anche come Atletiba o Athletiba, è...

Serie A: 38^ turno, l’anticipo di giovedì

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della 38^ giornata, la Fiorentina passa 3-2...

Euro 2024: Italia, i preconvocati di Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha comunicato la lista dei 30 preconvocati...

Bologna: ufficiale, Thiago Motta lascia

Il Bologna ha annunciato che Thiago Motta ha deciso di non rinnovare...