venerdì , 24 Maggio 2024
Home Primo piano Serie A: Lecce-Bologna 2-3, vittoria all’ultimo respiro per i rossoblu
Primo pianoTutte le news

Serie A: Lecce-Bologna 2-3, vittoria all’ultimo respiro per i rossoblu

Gli emiliani raggiungono 54 punti, miglior risultato degli ultimi 20 anni

Il Lecce chiude la stagione con una salvezza raggiunta la settimana scorsa ma con una sconfitta in casa. Al Via del Mare la spunta il Bologna al fotofinish vincendo 3-2 una partita combattuta fino all’ultimo secondo di gioco. La apre Banda per i giallorossi, la riporta in equilibrio Arnautic; la squadra di Motta si riporta avanti con Zirkzee ma il Lecce ritrova il pari con Oudin. Al 90+6’ è decisiva l’ultima ripartenza che si chiude con il gol di Ferguson che regala ai rossoblu la vittoria e il record di 54 punti, miglior risultato degli ultimi 20 anni.

La partita

Entrambe le squadre non hanno particolari ansie di classifica: il Lecce gioca per chiudere in bellezza, il Bologna per raggiungere il record di punti.

Parte meglio la squadra di casa che rischia subito di passare in vantaggio con Gallo ma Skorupski è attento. Al 17’ il Lecce passa: Strefezza pesca Banda al centro dell’area, lo zambiano non si fa pregare brucia Posch e insacca alle spalle del numero uno rossoblu. Il Var annulla il pari quasi immediato di Arnautovic per fuorigioco di Orsolini e Skorupski nega a Banda la doppietta di serata.

Nella ripresa è il Bologna a sembrare più in palla e dopo appena un quarto d’ora agguanta il pareggio: Arnautovic capitalizza un cross di Barrow firmando la sua decima rete in campionato. Sia Baroni sia Motta si affidano ai cambi per tenere viva la partita fino all’improvviso vantaggio emiliano. All’81’ Pyyhtia serve Zirkzee che si gira e fulmina Falcone con la complicità del neo azzurro Baschirotto. Il Lecce non ci sta e spinge fino a trovare il 2-2 con una botta di mancino di Oudin che si insacca sotto la traversa al minuto 88. Al 91′ Baroni concede la passerella a Samuel Umtiti, all’ultima partita con la maglia giallorossa: il difensore viene abbracciato da tutti i suoi compagni e omaggiato da una standing-ovation da tutto lo stadio. La partita sembra avviata al fischio finale, ma c’è ancora spazio per un ultimo colpo d scena: al 6’ di recupero Ferguson riceve palla dopo una ripartenza di Moro, e di prima intenzione calcia col destro e manda il Lecce ko.

Il tabellino

Lecce Bologna 2-3

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Umtiti (45’ st Romagnoli), Gallo (24’ st Pezzella); Blin, Hjulmand, Oudin; Strefezza (45’ st Voelkerling Persson), Colombo (1’ st Ceesay), Banda (10’ st Maleh). A disposizione: Bleve, Brancolini, Askildsen, Cassandro, Ceccaroni, Gonzalez, Helgason, Pongracic, Tuia. All: Baroni.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Posch (28’ st De Silvestri), Bonifazi, Lucumì, Cambiaso; Moro, Medel (16’ st Pyyhtia), Aebischer; Orsolini (15’ st Sansone), Arnautovic (29’ st Zirkzee), Barrow (15’ st Ferguson). A disposizione: Bardi, Ravaglia, Sosa, Lykogiannis. All: Motta

Arbitro: Piccinini

Marcatori: 17’ pt Banda (L), 13’ st Arnautovic (B), 36’ st Zirkzee (B), 43’ st Oudin (L), 51’ st Ferguson (B).

Ammoniti: al 35’ pt Posch (B), al 23’ st Gallo (L)

Le dichiarazioni post partita

HJULMAND (cap. Lecce)“Abbiamo raggiunto un traguardo importantissimo per i tifosi e la città, resta il rammarico per non aver chiuso in bellezza con una vittoria, ci tenevamo. Nel Salento sono cresciuto tanto, ho imparato anche tatticamente a stare in campo grazie a Baroni e Corini prima. Mi ritengo fortunato a poter giocare in Serie A. C’è stato un periodo nel corso della stagione in cui abbiamo segnato meno, ma l’atteggiamento non è mai mancato e dopo Empoli c’è stata una scintilla”.

MOTTA – “Un gol alla fine in questo modo non è casualità, queste cose succedono quando si lavora bene e con passione. Voglio ringraziare tutte le persone di questa società che hanno lavorato per noi tutto l’anno, i ragazzi di Casteldebole, amano questo club, dedicano tutti loro stessi al Bologna. E un grazie enorme va ai miei ragazzi, i veri protagonisti, fantastici, e voglio dedicare questa stagione ai tifosi che sono stati unici, anche oggi qui a Lecce erano tantissimi e se lo meritano”.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calcio stra-ordinario: l’Atle-Tiba di Curitiba

di Andrea Iustulin – L’Atle-Tiba, noto anche come Atletiba o Athletiba, è...

Serie A: 38^ turno, l’anticipo di giovedì

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della 38^ giornata, la Fiorentina passa 3-2...

Euro 2024: Italia, i preconvocati di Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha comunicato la lista dei 30 preconvocati...

Arbitri: curiosità sulle designazioni della 38^ giornata di Serie A

di Marco Schiacca –  Nel quadro delle designazioni della 38^ giornata le due gare...