lunedì , 26 Febbraio 2024
Home Primo piano Barcellona: addio al Camp Nou dopo 60 anni
Primo pianoTutte le news

Barcellona: addio al Camp Nou dopo 60 anni

Dal 2026 si giocherà nel nuovo stadio da 105.000 posti

di Marco Schiacca – Dopo oltre sessant’anni, si chiude la gloriosa storia del Camp Nou, lo stadio che ha accompagnato le gloriose gesta della storia del Barcellona Football Club fino a oggi.

Sono infatti iniziate le operazioni di demolizione dell’impianto che ha ospitato i “blaugrana” per tutti questi anni.

Il Camp Nou, costruito nel 1957 e progettato dagli architetti Francesc Mitjans, Lorenzo García-Barbon e Josep Soteras e situato in Carrer Aristides Maillo, aveva una capienza di 99.534 posti ed era costato 288 milioni di pesetas.

Il nuovo impianto, che nascerà nello stesso spazio occupato dal precedente, si chiamerà Spotify Camp Nou, potrà ospitare 105.000 tifosi e costerà una cifra intorno al milione e mezzo di euro. In termini di capienza la nuova casa dei blaugrana sarà inferiore solo al “Rungrado 1st of May Stadium” di Pyongyang in Corea del Nord, ospita 150.000 spettatori.

L’impianto avrà un approccio ingegneristico molto “green” con un tetto con pannelli solari e sistemi innovativi di raccolta acque da sfruttare per la manutenzione dell’impianto.

I lavori di demolizione e ricostruzione sarebbero dovuti iniziare nel 2017 e terminare all’inizio del 2021. Dopo numerosi rinvii, nell’aprile 2022, il Comune di Barcellona ha finalmente concesso i permessi per avviare gli interventi di ammodernamento che hanno preso il via qualche giorno fa. Da cronoprogramma i lavori prevedono un completamento parziale delle opere anche consenta di ospitare le gare in occasione 125esimo anniversario della società catalana (novembre 2024).

L’inaugurazione è prevista nel corso della stagione 2025-26.

Nel 2023/24 si gioca a Montjuic

Nella prossima stagione, il Barca giocherà le proprie gare casalinghe all’Estadi Olímpic Lluís Companys, struttura sulla collina di Montjuic che ospitò le Olimpiadi del 1992 ma datato 1927, e che può ospitare 60.713 spettatori. Dal 1997 al 2009 questo stadio fu la casa dell’altra squadra di Barcellona, l’Espanyol dopo la demolizione dello storico “Sarria” e prima di traslocare definitivamente nel nuovo Estadi Cornellà-El Prat.

Le reazioni dei tifosi

I tifosi del Barcellona, e non solo, hanno espresso la loro tristezza sui social nell’assistere all’opera di demolizione dello storico impianto, i commenti più diffusi: “es el final de una era” (è la fine di un’era) e “un pedazo de historia se ha ido” (e ne va un pezzo di storia).

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, le gare di domenica

Nella domenica della 26^ giornata la Juventus torna alla vittoria superando in...

Sassuolo: esonerato Alessio Dionisi

Il Sassuolo ha esonerato Alessio Dionisi, sulla panchina degli emiliani dal 2021....

Serie A: 26^ giornata, le gare di sabato

Scontri importanti in chiave salvezza in questo sabato della 26^ giornata di...

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...