sabato , 15 Giugno 2024
Home Primo piano UCL: 2^ giornata, i risultati dei gruppi A e B
Primo pianoTutte le news

UCL: 2^ giornata, i risultati dei gruppi A e B

Secondo turno fatale alle inglesi: cadono Man Utd e Arsenal

Disastro inglese nella seconda giornata di Champions League dei gruppi A e B. Nel girone A, il Manchester United incassa la seconda sconfitta in due gare perdendo all’Old Trafford contro il Galatasaray. Nell’altra gara il Bayern Monaco passa anche sul campo del Copenaghen e guida il gruppo a punteggio pieno. Nel girone B cade l’Arsenal contro il Lens, 2-2 tra PS e Siviglia.

Gruppo A

MANCHESTER UNITED-GALATASARAY 2-3: All’Old Trafford il Manchester United cerca il riscatto dopo la sconfitta nella prima giornata contro il Bayern Monaco ma cade anche contro il Galatasaray. Molti le vecchie conoscenze della Serie A in campo: Onana, Muslera, Icardi, Bruno Fernandes, Amrabat, Mertens, Torreira e Hojlund.

In apertura di gara è il Manchester United a imporre il suo gioco con il Galatasaray impegnato a difendersi e a ripartire. I Red Devils passano in vantaggio al 17′ con Hojlund, alla sua prima gara da titolare in Champions. Rashford è bravo ad andarsene sul filo del fuorigioco e a mettere in mezzo per l’ex atalantino che non ha difficoltà a spingerla in porta. La reazione dei turchi è immediata e 6′ dopo riescono a riequilibrare il risultato con Zaha che resiste a Dalot, difende bene la palla e con un tiro sporco batte Onana non impeccabile (23′). I padroni di casa attaccano alla ricerca del nuovo vantaggio ma devono guardarsi dalle ripartenze del Galatasaray sempre ben orchestrate.

Nella ripresa, dopo un paio di occasioni importanti e dopo un gol annullato a Hojlund, la squadra di Erik ten Hag trova il raddoppio: è ancora l’attaccante danese che recupera palla, si invola verso Muslera e lo scavalca con un cucchiaio morbido (67′). Così come nel caso del primo svantaggio, il Galatasaray non sta a guardare e pareggia al 71′. Gran lavoro di Icardi e palla a Akturkoglu, che gela Onana con un tocco preciso. Per il portiere ex Inter non è una serata felice e la conferma arriva al 78′ quando serve Casemiro con una palla velenosa che viene intercettata da Mertens. Il brasiliano è costretto al fallo in area che gli costa il secondo giallo e porta in dote un rigore per i turchi. Dagli undici metri va Icardi che però mette al lato. L’argentino però si fa perdonare all’81′ quando scatta in posizione regolare e batte Onana con il secondo cucchiaio di serata per il 2-3 finale.

Dopo 2 giornate il Manchester United è ancora in fondo alla classifica del gruppo A con zero punti e nel prossimo turno incontrerà il Copenhagen. Per il Galatasaray 4 punti e nella prossima giornata la sfida con il Bayern Monaco che la precede con 6 punti in testa al girone.

COPENAGHEN-BAYERN MONACO 1-2: Dopo il vittorioso all’esordio contro il Manchester United, il Bayern Monaco prova a blindare il primo posto nel girone A facendo visita al Copenhagen reduce invece da una bella prova in casa del Galatasaray che però ha portato un solo punto.

I padroni di casa iniziano coraggiosamente in avanti alla ricerca dell’episodio buono per sbloccare la gara. Già dal quarto d’ora di gioco, però diventa il match diventa dominio dei tedeschi che chiuderanno il primo tempo con un possesso palla del 74%.
Poco impegnati i due portieri: la supremazia del Bayern non produce situazioni pericolose, anche per la buona difesa del Copenhagen, che prova a rispondere con ripartenze veloci. Il risultato però non si sblocca e si va a riposo sullo 0-0.

Il secondo tempo parte come il primo, Copenhagen in avanti e Bayern a controllare agevolmente fino al 56′ quando i danesi sbloccano il risultato con Lerager che raccoglie una respinta di Ulreich e lo fulmina. Dopo nove minuti, il Bayern rimette la gara in parità con un gran gol di Musiala che al limite dell’area si crea un prezioso spazio dopo un bel dribbling e beffa il portiere danese con un preciso tiro nell’angolo. Al minuto 74 il Copenhagen ha l’occasione per portarsi di nuovo avanti, ma Elyounoussi sbaglia praticamente un rigore in movimento. Il pericolo sveglia il Bayern che trova il raddoppio all’83′ con una conclusione di Tel sotto la traversa.

La classifica del Gruppo A vede ora il Bayern Monaco a punteggio pieno in attesa della trasferta di Istambul contro il Galatasaray. Per i danesi fermi a un punto invece la prossima gara sarà in casa del fanalino di coda Manchester United. 

Classifica gruppo A

Bayern Monaco punti 6; Galatasaray punti 4; Copenhagen punti 1; Manchester United punti 0

Gruppo B

LENS-ARSENAL 2-1: L’Arsenal cade a Lens dopo il poker servito al PSV nella gara d’esordio. Partono meglio i francesi con Danso che in avvio ci prova prima di testa e poi di sinistro ma non trova la porta. Al 13’ passano però gli ospiti su un erroraccio del Lens: Thomasson sbaglia il tocco, Saka intercetta e serve Gabriel Jesus che dal limite dell’area trova l’angolo e supera Samba. Il gol del pari arriva 11’ più tardi, questa volta sono i londinesi a sbagliare in uscita, Machado si inserisce, offre palla a Wahi che serve una spettacolare sponda a Thomasson. Il centrocampista piazza il destro sul palo lontano e riscatta l’errore sul vantaggio dei Gunners. E’ 1-1 all’intervallo.

La squadra di Arteta riparte bene nel secondo tempo e al 50’ ha l’occasione di riportarsi avanti con un’iniziativa di Trossard su cui Danso rischia l’autorete. Risponde il Lens con Thomasson che serve palla dietro a Samed che però spedisce al lato al 64’ e poi con Tomiyasu ma il suo tiro è centrale. Al 69’ gol vittoria dei francesi: discesa di Frankowski a destra, cross a centroarea per Wahi che colpisce al volo per 2-1 finale.

Il Lens si porta in vetta al girone con 4 punti, resta a quota 3 l’Arsenal. Nel prossimo turno i francesi ospiteranno il PSV mentre i Gunners andranno in trasferta a Siviglia.

PSV EINDHOVEN-SIVIGLIA 2-2: Al Philips Stadion di Eindhoven il PSV è chiamato a riscattare il rovescio dell’esordio contro l’Arsenal, mentre il Siviglia arriva dal pareggio interno contro i francesi del Lens. Il primo tempo si gioca a ritmo lento e sono poche anche nitide occasioni da gol. le occasioni da gol. Sul taccuino finiscono un tentativo di De Jong (13’) e uno di Bakayoko (34’) per i padroni di casa, uno degli ospiti con Ocampos e poco altro.

Il copione cambia nella ripresa dove si gioca a ben altra velocità. Ci prova due volte Lang per il PSV, ma il gol lo trova al 51’ il Siviglia con Pedrosa che però controlla con un braccio e la rete viene annullata dall’arbitro italiano Orsato. Gli spagnoli avrebbero la palla per rifarsi 3’ più tardi con En-Nesyri, che parte a campo aperto servito da Rakitic ma il suo sinistro finisce contro la traversa. Insiste il Siviglia e passa con Nemanja Gudelj al 67’. Il difensore, dopo aver rischiato di mandare sotto i suoi tentativo di deviare un cross di Lang, trova il gol del vantaggio si sponda di Sergio Ramos. E’ proprio Ramos protagonista in negativo sul rigore concesso da Orsato e confermato dal Var Irrati per atterramento di Malik Tillman. Sul dischetto va De Jong che non sbaglia e fa 1-1 (86’). Un giro di lancette e gli andalusi tornano avanti con un colpo di testa di En-Nesyri su cross di Juanlu. In pieno recupero, al minuto 95, il PSV trova il gol del pari con Teze in mischia.

PSV ultimo del girone a 1 punto, il Siviglia in terza posizione con 2. Nel prossimo turno gli olandesi saranno inmpegnati in Francia contro il Lens, mentre la squadra di Mendilibar ospiterà l’Arsenal al Ramon Sanchez Pizjuan.

Classifica gruppo B

Lens punti 4; Arsenal punti 3; Siviglia punti 2; PSV Eindhoven punti 1

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: 1^ giornata – gruppo A, Germania-Scozia 5-1

di Marcello Baldi – Nella gara d’esordio di Euro2024, la Germania vince...

Calcio stra-ordinario: il derby di Mostar

di Andrea Iustulin – Il derby di Mostar, conosciuto anche come “Vječiti...

Allenatori: Udinese, panchina a Runjaic

Dopo la separazione con Fabio Cannavaro, l’Udinese ha scelto di affidare al...

Euro 2024: presentato il pallone ufficiale

di Andrea Cesarini – Si chiama Fussballiebe, in tedesco “amore per il...