sabato , 15 Giugno 2024
Home Primo piano Euro 2024 – 7^ giornata, gruppo G
Primo pianoTutte le news

Euro 2024 – 7^ giornata, gruppo G

L'Ungheria batte la Serbia e vola in testa al girone

(Foto profilo Facebook Ungheria)

Di Simone Palma – L’Ungheria si impone sulla Serbia e si prende la vetta del gruppo G. Nella prima frazione sono i padroni di casa a porsi in doppio vantaggio con i gol di Varga e Sallai, accorcia le distanze la rete di Pavlovic per i serbi, sempre nei primi 45’ minuti regolamentari. Tra Bulgaria e Lituania invece sono gli ospiti a trovare la prima vittoria grazie a una doppietta di Andrian Kraev.

Bulgaria-Lituania 0-2

La sfida che vede contrapposte le ultime due del giorone G, comincia subito con entrambe le compagini che non si risparmiano colpi proibiti dando così da subito tanto lavoro da fare al direttore di gara, costretto a interrompere il gioco per ben sei volte nei primi 10 minuti estraendo anche un cartellino giallo nei confronti di Valentin Antov (Bulgaria) per gioco antisportivo. La partita prosegue con entrambe le squadre che provano a far loro il pallino del gioco con continui contrasti sulla metà campo che portano a continui calci di punizioni, e proprio da quest’ultime arrivano le uniche conclusioni verso le porte avversarie. Nel momento migliore della Bulgaria si fa ammonire anche Andrian Kraev (Bulgaria) commettendo un fallo sciocco che da li a pochi minuti indirizzerà la partita a vantaggio degli ospiti.  Infatti al minuto numero 41 lo stesso Kraev commette la seconda ingenuità e l’arbitro lo manda in anticipo negli spogliatoi mediante il cartellino rosso. La Lituania che fino a quel momento sembrava avr tirato i remi in barca approfitta subito dell’episodio e al 45’ passa in vantaggio con Pijus Sirvys (Lituania) bravissimo a sfruttare un calcio d’angolo, facendosi trovare in una posizione molto ravvicinata da dove lascia partire un destro che proietta la palla nel centro della porta alle spalla dell’estremo difensore della bulgaro. Il secondo tempo si apre con tre sostituzioni per la squadra di casa che portano la bulgaria a fare la partita nel tentavino di recuperare il risultato, ma come spesso accade in questi casi a segnare non è la squadra che fa il gioco ma quella più cinica. Allo stadio di Sofia infatti la Lituania buca per la seconda volta la rete della Bulgaria e lo fa al minuto 55 con Pijus Sirvys (Lituania) abile a colpire di testa dalla sinistra un pallone lanciato dal compagno Justas Lasickas indirizzandolo nell’angolino in basso a sinistra. Da questo momento fino alla fine della partita la Bulgaria dimostrerà solo di aver sentito il colpo non riuscendo più a impensierire la difesa della Lituania, troverà solo il modo di portare a casa altri 4 cartellini gialli per i suoi. La Lituania trova la sua prima vittoria in questa fase di qualificazione. Missione compiuta per la Nazionale di Edgaras.

Ungheria-Serbia 2-1

Nel gruppo G di questa fase di qualificazione ad Euro 2014 Marco Rossi e la sua Ungheria sono scesi in campo ben consapoveli dei propri mezzi e questo si è visto fin dal fiscio finale, spronati sicuramente anche dal pubblico di Budapest, la compagine di casa a fatto capire alla Serbia  di Vanja Milinkovic e Milenkovic che se avessero voluto la vetta del girone non sarebbe stato facile. L’Ungheria fa la partita ma sembra mancargli l’ultimo passaggio, la Serbia dal canto suo aspetta e riparte in contropiede e proprio in questo modo manca di pochissimo il vantaggio con un tiro da fuori area di  Gudelj (Serbia) al 9’ minuto. L’Ungheria è sempre più padrona del campo e al 20’ passa in vantaggio con Varga che ha sbloccato il risultato con un destro sottomisura che finisce all’angolino in basso a sinistra e il tutto avviene grazie all’assist di Nego.La Serbia  però non demorde e al 33’ trova il pareggio con un colpo di testa di Pavlovic da posizione ravvicinata, abile a sfruttare un angolo di Zivkovic. Neanche il tempo di festeggiare che subito un minuto dopo l’Ungheria che non si è disunita tornata avanti con uno splendido sinistro di controbalzo da fuori area di Sellai, servito con un cross dalla destra ancora dal solito Nego.Nella ripresa è accaduto di tutto, la Serbia si vede prima annullare due gol per fuorigioco, il primo al 50’ con  Andrija Zivkovic(Serbia) che lancia lungo, ma Sergej Milinkovic-Savic e’ oltre la linea, il secondo al minuto 53 con Sergej Milinkovic-Savic(Serbia) che prova a lanciare Dusan Tadic che viene colto in fuorigioco. Al minuto 67’ i padroni di casa hanno tra le mani il colpo del ko sempre con Varga che però è sfortunato quando in contropiede imbeccato di testa dal cmpagno Szalai colpisce in pieno la traversa. Quello che avviene dopo però è ancora più incredibile, al 71’ minuto Dusan Tadic (Serbia) sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpisce il palo destro con un tiro di sinistro da centro area e sul successivo angolo si fa trovare pronto Pavlovic (Serbia) il quale esattamente come il compagno pochi secondi prima colpisce anche lui il palo con un tiro di sinisto defilato dal lato destro dell’area piccola. La sfida tra le capoliste finisce con la vittoria dell’ungheria che vola in testa con 13 punti.

La classifica del gruppo G

Ungheria punti 13

Serbia punti 10

Montenegro punti 8

Lituania punti 5

Bulgaria punti 2

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: 1^ giornata – gruppo A, Germania-Scozia 5-1

di Marcello Baldi – Nella gara d’esordio di Euro2024, la Germania vince...

Calcio stra-ordinario: il derby di Mostar

di Andrea Iustulin – Il derby di Mostar, conosciuto anche come “Vječiti...

Allenatori: Udinese, panchina a Runjaic

Dopo la separazione con Fabio Cannavaro, l’Udinese ha scelto di affidare al...

Euro 2024: presentato il pallone ufficiale

di Andrea Cesarini – Si chiama Fussballiebe, in tedesco “amore per il...