venerdì , 24 Maggio 2024
Home Primo piano Premier League: i risultati dell’11^ giornata
Primo pianoTutte le news

Premier League: i risultati dell’11^ giornata

Vincono City, United e Chelsea. Pari del Liverpool, ko Arsenal

(Premier League)

di Gianluca Stanzione – L’11^ giornata del campionato inglese vede la vittoria tennistica del Manchester City e i successi esterni di Manchester United e Chelsea. L’Arsenal va ko a Newcastle tra le polemiche e il Liverpool viene fermato a Luton.

Fulham-Manchester United 0-1

La squadra di Ten Hag torna al successo dopo la sconfitta nel derby. Nel primo match equilibrato con leggero predominio territoriale degli ospiti. La ripresa vede il Fulham più propositivo rispetto ai primi 45’ di gioco, lo United cerca di creare occasioni da gol senza però riuscirci. La gara vede la sua svolta soltanto al 91’ quando un gioiello di Bruno Fernandes rompe l’equilibrio e porta avanti i Red Evils. Successo importante e sofferto per diavoli rossi che raggiungono i 18 punti in classifica in 8^ posizione. La squadra di casa esce tra gli applausi di Craven Cottage in virtù dell’ottima prestazione offerta, Fulham che resta a 12 punti in 15^ posizione.

Sheffield United-Wolwerhampton 2-1

Nella prima frazione regna l’equilibrio e le due squadre non si fanno male. Succede di tutto nella ripresa con il vantaggio dello Sheffield siglato da Archer. Gli ospiti pareggiano la sfida all’89’ con Bellegarde. Sheffield che con cuore e un po’ di fortuna trova il nuovo vantaggio al 100’ con il rigore di Norwood. Successo di fondamentale importanza per lo Sheffield che può tornare a sperare raggiungendo i 4 punti a sole 2 lunghezze dalla zona salvezza. Gli ospiti beffati a tempo scaduto restano a 12 punti in14^ posizione.

Manchester City-Bournemouth 6-1

I ragazzi di Guardiola vincono in scioltezza tra le mura amiche dell’Etihad Stadium. Apre le marcature alla mezz’ora Doku e raddoppia pochi minuti più tardi Bernardo Silva. Prima della fine del primo tempo arriva anche il terzo gol dei citizens firmato da Akanji. Nella ripresa il City si diverte e Phil Foden cala il poker. Gli ospiti danno segni di vita al 74’ con Sinisterra che firma il gol della bandiera dei suoi. Nel finale la squadra di casa trova ancora la via della rete con la doppietta di Bernardo Silva e il colpo di testa di Akè per il definitivo  6-1. Il Manchester City raggiunge i 26 punti e conquista la vetta della classifica. Gli ospiti restano a 6 punti al terz’ultimo posto della graduatoria.

Everton-Brighton 1-1

I padroni di casa dell’Everton ospitano il Brighton di Roberto De Zerbi al Goodison Park. I Toffeess partono forte e al 7’ sbloccano il risultato con Mykolenko. Gli ospiti producono tante azioni offensive e riescono a trovare la rete del pari nel finale con l’autogol di Ashley Young. La sfida termina in parità, meglio l’Everton nei primi 45’ nella ripresasono gli ospiti a farsi preferire. La squadra di casa raggiunge gli 11 punti in classifica mettendosi a 5 punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Il Brighton resta in 7^ posizione a 18 punti.

Burnley-Crystal Palace 0-2

Partono forte gli ospiti che sbloccano la sfida al 7’ con Schlupp. Nella ripresa nonostante una buona prestazione dei padroni di casa arriva il raddoppio del Crystal Palace con Mitchell. Torna al successo il Palace dopo due sconfitte consecutive e raggiunge i 15 punti in classifica in 11^ posizione. Il Burnley registra il quinto ko consecutivo e resta al penultimo posto a 4 punti.

Brentford-West Ham 3-2

Terzo successo consecutivo per il Brentford che passa all’11’ con Maupay. Poco più tardi arriva la reazione degli Hammers con Kudus che pareggia i conti. Gli ospiti al 26’ ribaltano il punteggio con Bowen e si portano in vantaggio. Nella ripresa spingono forte i padroni di casa che trovano il pari al 56’ con l’autorete di Mavropanos. Il Brentford galvanizzato dalla rete del pari trova il sorpasso al 69’ con Collins per il definitivo 3-2. Classifica che sorride alla squadra di casa che raggiunge i 16 punti in 9^ posizione. Il West Ham resta a 14 punti i 12^ posizione.

Newcastle-Arsenal 1-0

In avvio di gara super occasione per i Magpies con  Wilson che manda alto a pochi passi dalla porta. Poco più tardi ancora Newcastle pericoloso con Gordon che sfiora il vantaggio. Inizia la ripresa ed è ancora Gordon a sfiorare la rete ma l’Arsenal si salva ancora.Il meritato vantaggio della squadra di casa arriva al 64’ proprio con Gordon. Tantissime proteste dei ragazzi di Arteta in occasione del gol, perché effettivamente la sfera sembrava essere uscita dal campo. Nel finale l’Arsenal prova a reagire senza però creare i presupposti per il pareggio. Vittoria meritata per il Newcastle che raggiunge i 20 punti in classifica in 6^ posizione. I Gunners perdono terreno sulla vetta e restano a 24 punti in 4^ posizione.

Nottingham-Aston Villa 2-0

Passa dopo appena 5’ la squadra di casa con l’ex Torino Ola Aina. Ad inizio ripresa arriva anche il raddoppio del Nottingham con la rete di Mangala. Ottima prestazione e vittoria meritata per la squadra di casa che raggiunge i 13 punti in classifica. L’Aston Villa sconfitto dopo 4 risultati utili consecutivi resta in 5^ posizione a 22 punti in classifica.

Luton-Liverpool 1-1

Si interrompe a Luton la striscia di 4 vittorie consecutive del Liverpool di Jurgen Klopp. I Reds nella prima frazione faticano a creare gioco a causa dell’alta intensità del Luton. Le due più grandi occasioni dei primi 45’ sono per gli ospiti e capitano sui piedi di Diogo Jota e Nunez.  Nella ripresa il copione è lo stesso con il Liverpool a fare la partita e il Luton a difendersi basso. La squadra ospite si divora il vantaggio con Nunez a porta vuota. Pochi minuti più tardi alla prima occasione passa il Luton: ripartenza di Kabore e servizio al centro per Chong, abile a battere Allisson. Subita la rete dello svantaggio il Liverpool si riversa in avanti alla ricerca del pari. Il meritato pareggio arriva a tempo scaduto con Luis Diaz. La gara termina in parità, entrambe le squadre hanno da recriminare: da un lato il Luton si fa recuperare al 96’. Dall’altra per il Reds sono decisamente due punti persi considerata la prestazione e il calibro dell’avversario.

La squadra di Klopp raggiunge i 24 punti in 3^ posizione, Luton quartultimo a quota 6.

Tottenham-Chelsea 1-4

Parte forte la squadra di casa che sblocca la sfida al 6’ con Kulusevski. Una volta trovata la rete del vantaggio il Tottenham resta in 10 uomini a causa dell’espulsione di Romero.  Il pari dei Blues arriva al 35’ su calcio di rigore con Palmer. Inizia la ripresa e gli Spurs restano addirittura in 9 uomini per la doppia ammonizione di Udogie. Con la doppia superiorità numerica ha ampi spazi il Chelsea che al 74’ trova il vantaggio in ripartenza con Jackson.  Sotto di un gol e di due uomini il Tottenham si lancia all’attacco alla ricerca di un disperato pareggio ma inevitabilmente concede spazi al Chelsea. La squadra di Pochettino nei minuti di recupero trova il terzo gol e il quarto gol con Jackson, autore di una tripletta. La gara termina 1-4, vittoria importante per il Chelsea che ha saputo sfruttare la doppia superiorità numerica e ha dilagato nel finale. Gli Spurs nonostante un’ottima prestazione ricevono la prima sconfitta stagionale proprio dall’ex Mauricio Pochettino e perdono la vetta della classifica. Il Tottenham resta a 26 punti in 2^ posizione. La squadra ospite vince e raggiunge i 15 punti assestandosi a metà classifica in 10^ posizione.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calcio stra-ordinario: l’Atle-Tiba di Curitiba

di Andrea Iustulin – L’Atle-Tiba, noto anche come Atletiba o Athletiba, è...

Serie A: 38^ turno, l’anticipo di giovedì

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della 38^ giornata, la Fiorentina passa 3-2...

Euro 2024: Italia, i preconvocati di Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha comunicato la lista dei 30 preconvocati...

Bologna: ufficiale, Thiago Motta lascia

Il Bologna ha annunciato che Thiago Motta ha deciso di non rinnovare...