venerdì , 24 Maggio 2024
Home Primo piano UCL: 4^ giornata, i risultati dei gironi G e H
Primo pianoTutte le news

UCL: 4^ giornata, i risultati dei gironi G e H

City e Lipsia qualificate; Barcellona ko con lo Shakhtar

In campo per il quarto turno di Champions League anche i gironi G e H. Nel primo gruppo tutto facile per il City trascinato dal solito Haaland. Gli inglesi regolano gli svizzeri dello Young Boys con il risultato di 3-0 e si confermano primi a punteggio pieno. Nell’altro match il Lipsia passa a Belgrado 2-1 sulla Stella Rossa e si prende la qualificazione. La squadra di Guardiola e quella di Marc Rose chiudono i giochi nel girone G con due giornate di anticipo.

Nel gruppo H finisce a sorpresa la gara di Amburgo tra Shakhtar Donetsk e Barcellona, 1-0 con il gol decisivo per gli ucraini di Sikan nel primo tempo. Nell’altra partita tra Porto e Anversa invece i padroni di casa liquidano i belgi con un gol per tempo e raggiungono il Barcellona in testa al girone a 9 punti. 

Gruppo G

MANCHESTER CITY-YOUNG BOYS 3-0: All’Etihad Stadium il Machester City domina gli svizzeri dello Young Boys ancora una volta trascinati da un Erling Haalan monumentale.

I Citizen potrebbero passare in vantaggio nei primi minuti: al 6’ provvidenziale il salvataggio sulla linea sul tentativo di Lewis, al 16’ è attento il portiere avversario Racioppi sul tap-in di Foden. Al 23’ l’episodio del vantaggio: fallo di Lauper su Matheus Nunes, per l’arbitro belga Lamrechts è rigore. Sul dischetto va Haaland che non sbaglia. Chance del raddoppio al 35’ma Haaland da buona posizione non riesce a capitalizzare il cross in mezzo di Walker. Appuntamento solo rimandato perché nel finale di primo tempo cambio di gioco di Grealish su Foden che con un numero si libera di un avversario, entra in area e insacca sul palo lontano.

In avvio di secondo tempo Haaland ancora protagonista: gran botta di sinistro dalla distanza e 3-0 City (51’). Due minuti più tardi Lauper completa la serata no: entra durissimo su Ake, rimedia il secondo giallo e lascia in 10 i suoi. Il City sfiora più volte il poker ma il match si chiude sul punteggio di 3-0. Citizen a punteggio pieno e qualificazione in cassaforte con due turni di anticipo.

STELLA ROSSA-LIPSIA 1-2: Al Marakana di Belgrado si affrontano Stella Rossa che cerca punti per la terza piazza che varrebbe l’Europa League e il Lipsia che fin qui ha perso solo contro il Manchester City. Bastano 8 minuti al talentino olandese Xavi Simons per portare i tedeschi: l’olandese servito da Shlager inventa un destro a giro che finisce alle spalle di Glazer per il vantaggio. Al 16’ brivido per gli uomini di Rose con il portiere Blaswich che rischia il pasticcio su un cross quasi innocuo di Mihajlovic. Sesko e Openda sprecano l’opportunità di chiudere il match e i serbi, spinti dalla bolgia del Marakana vanno vicini al pareggio con Ndiaye e Olayinka. Proprio nel momento migliore dei padroni di casa il Lipsia blinda il match in contropiede con Openda (77’). All’81’ Heinrichs devia nella propria porta un cross di Kangwa e dimezza lo svantaggio dei serbi. Il Lipsia gestisce il finale e ottengono la vittoria finale. Per la squadra di Belgrado diventa fondamentale il prossimo match in casa dello Young Boys, uno scontro diretto per l’accesso all’Europa League.

CLASSIFICA GRUPPO G: Manchester City 12; Lipsia 9; Stella Rossa 1; Young Boys 1.

Gruppo H

SHAKHTAR DONETSK-BARCELLONA 1-0: il Barcellona deve rimandare l’appuntamento con la qualificazione matematica alla prossima fase della Champions League. Lo Shakhtar Donetsk infatti si è imposto ai Blaugrana per 1-0 con un gol di Sikan al 40° del primo tempo nella gara giocata al Volksparkstadion di Amburgo.

La gara sin dalle prime battute è stata dominata dalla squadra Xavi, ma i catalani a fine partita conteranno 1 solo tiro nello specchio di porta difeso da Riznyk. Per gli ucraini poche le occasioni ma sicuramente pericolose, la prima di Mykola che Ter Stegen ha respinto con non pochi problemi, la seconda decisiva. Al 40° tutto è nato dai piedi di Sudakov che ha innescato in profondità Zubkov bravo a metterla in mezzo per Sikan che con un gran colpo di testa ha messo in rete.

In avvio di ripresa lo Shakhtar Donetsk avrebbe potuto incrementare il vantaggio, ma le parate di Ter Stegen e l’imprecisione sotto porta degli uomini di Pušić non hanno permesso agli ucraini di raddoppiare. Il Barcellona ha avuto una scossa quando Xavi inserisce in un colpo Yamal, Felix, Balde e Pedri al posto di Raphinha, Ferran, Alonso e Romeu, ma dopo i primi momenti di vivacità dei nuovi entrati i catalani si sono spenti e non sono più riusciti a creare azioni pericolose.

Con questa vittoria lo Shakhtar Donetsk si regala ancora qualche speranza per riaprire i discorsi di qualificazione e nella prossima gara ospiterà l’Anversa. Il Barcellona invece proverà a conquistarsi il passaggio alla prossima fase sfidando in casa il Porto.

PORTO-ANVERSA 2-0: allo Estádio do Dragão il Porto affronta l’Anversa con l’obbiettivo di raggiungere in testa al girone H il Barcellona, sconfitto nel pomeriggio dallo Shakhtar Donetsk. La gara nella prima frazione di gioco è abbastanza equilibrata, i padroni di casa prova a fare la gara ma l’Anversa tiene bene e prova a rendersi pericoloso con azioni di rimessa. Per sbloccare la partita serve un episodio, è il 31° quando Kerk causa un calcio di rigore per un fallo commesso su Eustáquio, sul dischetto va Evanilson che trasforma per l’1-0 per il Porto. I padroni di casa cercano di arrotondare il risultato prima della chiusura del tempo ma prima Taremi e poi Varela non riescono a realizzare.

Dopo 5 minuti della ripresa l’Anversa rimane in dieci uomini per l’espilsione di Ekkelenkamp, ma nonostante la superiorità numerica il Porto non riesce a raddoppiare e a mettere al sicuro il risultato, molti i tentativi dei padroni di casa ma poca la precisione sotto porta. Non fa meglio l’Anversa che con Muja spreca almeno in due occasioni l’occasione del pareggio. Per trovare il raddoppio del Porto bisogna arrivare ai minuti di recupero, al 91° Conceição da calcio d’angolo trova Pepe al centro dell’area che di testa batte Lammens e chiude la partita.

Con questa vittoria il Porto si lancia verso il passaggio alla fase successiva della Champions League, dopo la 4^ giornata la squadra di Sérgio Conceição appaia il Barcellona in testa alla classifica con 9 punti. Per l’Anversa la 4^ sconfitta in 4 gare e aspettando le gare di domani la peggior difesa del torneo con 14 reti subite. 

CLASSIFICA GRUPPO H: Barcellona 9, Porto 9, Shakhtar 6, Anversa 0.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calcio stra-ordinario: l’Atle-Tiba di Curitiba

di Andrea Iustulin – L’Atle-Tiba, noto anche come Atletiba o Athletiba, è...

Serie A: 38^ turno, l’anticipo di giovedì

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della 38^ giornata, la Fiorentina passa 3-2...

Euro 2024: Italia, i preconvocati di Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha comunicato la lista dei 30 preconvocati...

Arbitri: curiosità sulle designazioni della 38^ giornata di Serie A

di Marco Schiacca –  Nel quadro delle designazioni della 38^ giornata le due gare...