lunedì , 15 Luglio 2024
Home Primo piano Caso plusvalenze: Juventus penalizzata di 15 punti. Pronto il ricorso
Primo pianoTutte le news

Caso plusvalenze: Juventus penalizzata di 15 punti. Pronto il ricorso

La Procura ne aveva chiesti 9. Motivazioni entro dieci giorni.

(foto sito FICG)

di Francesca Turco – La Corte Federale d’Appello ha revocato la sentenza di proscioglimento della Juventus per il caso plusvalenze e ha inflitto una penalizzazione di 15 punti – contri i 9 richiesti dalla Procura della Figc – da scontarsi nella stagione sportiva corrente.

La sentenza

Dopo circa quattro ore di Camera di Consiglio, la Corte ha così parzialmente accolto il ricorso della Procura Federale della Figc presentato alla luce di nuove prove emerse a carico della società bianconera nell’ambito dell’inchiesta penale Prisma che vede il club bianconero indagato dalla Procura di Torino per plusvalenze fittizie. Il provvedimento di revocazione è previsto dal Codice di Giustizia Sportiva qualora emergano “elementi di prova nuovi che dimostrino la sussistenza degli illeciti”.

La prima indagine portata avanti da Giuseppe Chiné, infatti, non aveva convinto i giudici del Tribunale federale (lo scorso aprile) e della Corte d’Appello (a maggio) che avevano deciso per il proscioglimento per la Juve e anche per gli altri otto club e per tutti i dirigenti coinvolti. Successivamente, la Procura aveva chiesto la riapertura del processo sostenendo che nelle 14 mila pagine di documenti passate al vaglio degli inquirenti, esistessero «numerosi, nuovi e ulteriori indizi gravi precisi e concordanti, idonei a modificare la decisione finale».

Le sanzioni

A seguito dell’acquisizione degli atti dell’inchiesta penale della Procura di Torino, oggi la Corte Federale d’Appello ha comminato la penalizzazione di 15 punti in classifica per la Juventus, punizione addirittura più afflittiva rispetto ai 9 punti richiesti dalla Procura Federale. Pagano anche gli ormai ex dirigenti bianconeri: 2 anni e mezzo di inibizione per Paratici, 2 anni ad Agnelli e Arrivabene, 1 anno e 4 mesi a Cherubini (lui ds in carica)e 8 mesi a Nedved. La Corte presieduta da Torsello ha confermato il proscioglimento per Samp, Genoa, Parma, Empoli, il vecchio Novara, Pisa, Pescara e Pro Vercelli – club per i quali non sono emerse novità sostanziali dalle carte di Torino – e i relativi dirigenti.

Le motivazioni della sentenza chiariranno in via ufficiale perché la Corte Federale d’Appello abbia punito la Juventus e abbia confermato il proscioglimento delle altre società. L’impressione diffusa è che dagli atti dell’indagine Prisma sia emerso un sistema strutturato in cui le plusvalenze fittizie erano una pratica abituale, ripetuta e funzionale, all’alterazione dei bilanci bianconeri. Sistema non individuato nella condotta degli altri club. Se tutto questo venisse confermato, sarebbe acclarata la volontà di colpire un “metodo” e non le singole operazioni.

I possibili sviluppi

Entro il 22 febbraio si deciderà se aprire un nuovo procedimento sportivo in base agli sviluppi dell’inchiesta Prisma e quindi se la Juventus dovrà tornare a processo per le plusvalenze. Il procedimento potrebbe coinvolgere le altre società su cui sta indagando la Procura di Torino. Un ulteriore filone potrebbe aprirsi per la manovra stipendi (“la carta Ronaldo”) e altre sanzioni potrebbero arrivare dall’Uefa per la violazione dei regolamenti sulle licenze dei club e del Fair Play Finanziario.

Le motivazioni della decisione odierna della Corte Federale d’Appello saranno pubblicate entro 10 giorni e da quel momento la Juventus avrà 30 giorni di tempo per presentare ricorso al Collegio di Garanzia del Coni che non potrà entrare nel merito della sanzione ma solo verificare la legittimità del procedimento e di conseguenza o annullare o confermare la sentenza. In caso di conferma la Juve avrebbe a disposizione come ultima possibilità, il ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: la Spagna è campione d’Europa

di Andrea Cesarini – La Spagna è Campione d’Europa 12 anni dopo...

Calciomercato: Bologna, ceduto Zirkzee

Ora è ufficiale Joshua Zirkzee lascia il Bologna per approdare in Premier...

Calciomercato: Lazio, Tavares già in ritiro

di Marcello Baldi – La Lazio ha annunciato l’acquisto del difensore Nuno...

Copa America: Uruguay sul podio, superato il Canada

di Edoardo Colletti – In attesa della finale tra Argentina e Colombia,...