venerdì , 24 Maggio 2024
Home Primo piano Serie A: presentazione della 24^ giornata
Primo pianoTutte le news

Serie A: presentazione della 24^ giornata

Scontro diretto per un posto in Champions tra Milan e Atalanta

Foto sito Lega Serie A

di Tiziano Dipanati – Il Napoli, sempre più in fuga verso lo scudetto, aprirà questa 23^ giornata di campionato in casa dell’Empoli, mentre l’Inter sarà ospite del Bologna al Dall’Ara. In ottica Champions League, scontro diretto tra Milan e Atalanta, che attenderanno poi i risultati di Lazio-Sampdoria e Cremonese-Roma.

Queste le gare in programma da sabato 25 a martedì 28 febbraio.

Empoli-Napoli – (sabato 25 febbraio ore 18:00)

L’Empoli non vince dalla 18^ giornata, e tenterà l’impresa contro il Napoli cercando di sfruttare il fattore campo. Squalificato Akpa-Akpro, mentre Cambiaghi (infortunato) sarà rimpiazzato da Satriano, che affiancherà Caputo.

I partenopei, reduci da una convincente vittoria in Europa contro l’Eintracht di Francoforte, vogliono continuare la loro striscia positiva per consolidare la distanza dalle inseguitrici. Spalletti potrebbe cambiare qualche pedina rispetto alla partita di Champions League di martedì, con Simeone, Politano e Mario Rui che scalpitano per un posto tra i titolari.

Lecce-Sassuolo – (sabato 25 febbraio ore 20:45)

Al Via del Mare arriva il Sassuolo, che potrà contare sul ritorno di Berardi. Indisponibile, però, Laurienté (squalificato).

Il Lecce, vittorioso in trasferta contro l’Atalanta nella scorsa giornata, è a caccia di punti per raggiungere la quota salvezza quanto prima. Per i padroni di casa, squalificato Di Francesco. I giallorossi ritrovano però Umtiti, che potrebbe tornare titolare al centro della difesa con Baschirotto.

Bologna-Inter – (domenica 26 febbraio ore 12:30)

L’Inter, a -15 dal Napoli, cerca punti al Dall’Ara per sperare nell’avvicinamento alla vetta. Possibile il ritorno da titolari di Dumfries e De Vrij. A centrocampo si pensa a un ritorno di Brozović dal 1’. Ballottaggio Lukaku-Džeko in attacco.

I padroni di casa, ancora orfani di Arnautović, dovrebbero confermare Barrow, sostenuto da Soriano, Ferguson e Orsolini. Ok Posch, che agirà da esterno di difesa.

Salernitana-Monza – (domenica 26 febbraio ore 15:00)

La Salernitana ha vinto una sola delle ultime undici partite. A cercare di risollevare il destino dei campani è stato chiamato Paulo Sousa, che però ha già subito una sconfitta casalinga nella scorsa giornata contro la Lazio. Con Bronn squalificato, dovrebbe essere Gyömbér a completare il terzetto di difesa con Pirola e Daniliuc. Da valutare invece Dia, reduce da un problema muscolare. In porta scelto Sepe.

Il Monza, in una zona tranquilla della classifica, dovrà invece fare a meno degli squalificati Birindelli, Rovella e Marlon. Difesa affidata a Marì, Caldirola e Izzo. Carlos Augusto recuperato e pronto per un posto dal 1’. Dubbio tra Mota e Pessina per dare manforte a Petagna e Caprari.  

Udinese-Spezia – (domenica 26 febbraio ore 18:00)

L’ultima vittoria in casa dell’Udinese risale al 18 settembre (3-1 contro l’Inter), e contro lo Spezia dovrà rinunciare ad Ebosse e Bijol in difesa. Il trio davanti a Silvestri sarà dunque Pérez, Masina e Becão. Beto supportato da Pereyra o da Thauvin.

I liguri, a 2 punti dal Verona terz’ultimo, cercano la scossa con il cambio in panchina: esonerato Gotti, arriva Semplici. Il nuovo tecnico dovrebbe inizialmente continuare sulla scia del 3-5-2 per poi cambiare nel corso della stagione. Verso la conferma il duo d’attacco Verde-Shomurodov. Comunque pronto ad insidiare le scelte del tecnico, Nzola.

Milan-Atalanta – (domenica 26 febbraio ore 20:45)

Dopo un inizio anno deludente, il Milan è in ripresa. I rossoneri vengono infatti da tre vittorie consecutive (Champions compresa) e cercano la conferma tra le prime quattro del campionato. Thiaw, Kalulu e Tomori prenderanno posto tra i tre della difesa. Con la certezza dell’indisponibilità di Calabria e Bennacer, Pioli può però sorridere per il ritorno in gruppo di Maignan e Florenzi, di nuovo convocabili.

 L’Atalanta, reduce da un’inaspettata sconfitta casalinga contro il Lecce, vincendo potrebbe agganciare proprio i milanesi e superare, momentaneamente, la Lazio. Per i bergamaschi qualche defezione, con la squalifica di Demiral e le pesanti assenze di Hateboer e di Zapata. Da valutare anche Pašalić. Sollievo per Gasperini per il rientro di Scalvini e De Roon dalle rispettive squalifiche.

Verona-Fiorentina – (lunedì 27 febbraio ore 18:30)

Nel Monday Night di Serie A, l’Hellas è in cerca di punti salvezza. Con Djurić da valutare, e data l’indisponibilità di Henry fino a fine stagione, il Verona punterà su Gaich, supportato da Lazović e dalla rivelazione Ngonge.

La Fiorentina, incapace di vincere nelle ultime sei partite di campionato, cerca i 3 punti dopo il passaggio del turno in Conference League contro il Braga. I viola dovranno valutare le condizioni di Milenković, con Martínez Quarta pronto per un posto da titolare. Rischio turnover per González: al suo posto pronto Ikonè. Ballottaggio Jović-Cabral in attacco.

Lazio-Sampdoria – (lunedì 27 febbraio ore 20:45)

Per la Lazio, tornata a conquistare i 3 punti nella scorsa giornata contro la Salernitana dopo due pareggi e una sconfitta, diversi i dubbi sulle condizioni dei giocatori. Saranno infatti da valutare Milinković-Savić, che però dovrebbe essere a disposizione, Zaccagni e Pedro. Quest’ultimo, reduce da una frattura delle ossa nasali, potrebbe però stringere i denti e scendere in campo con una maschera protettiva. Unica certezza, l’assenza di Romagnoli, che sarà sostituito da Patric.

La Sampdoria, penultima in classifica e con il peggiore attacco della Serie A (solo 11 gol fatti), si affiderà all’estro di Gabbiadini e Sabiri. Cuisance in vantaggio su Rincón a centrocampo. Per Stanković, un ritorno all’Olimpico, dove da giocatore ha potuto togliersi molte soddisfazioni.

Cremonese-Roma – (martedì 28 febbraio ore 18:30)

Neanche l’arrivo di Ballardini sulla panchina della Cremonese ha per ora dato un cambio di marcia alla squadra. Ancora a secco di vittorie in Serie A, i padroni di casa tenteranno di fermare la Roma affidandosi a Okereke e Tsadjout nel reparto offensivo. Dessers, ristabilito, dovrebbe partire dalla panchina.

Per i giallorossi squalificato Smalling, che sarà rimpiazzato da Kumbulla. Mourinho potrà contare sui recuperati Dybala e Pellegrini, ma potrebbe lasciare in panchina Abraham a vantaggio di Belotti. A centrocampo spazio a Cristante e ad uno tra Matić e Wijnaldum. El Shaarawy insidia Spinazzola.

Juventus-Torino – (martedì 28 febbraio ore 20:45)

La Juventus arriva al derby dopo aver messo in fila tre vittorie consecutive in campionato, e dopo una rassicurante prestazione in Europa League. Dovrebbe essere confermato il trio di difesa composto da Danilo, Bremer ed Alex Sandro, con Bonucci pronto dalla panchina. A centrocampo Fagioli vicino a Paredes e Rabiot. Di María, fresco di tripletta in Europa, aiuterà Vlahović in attacco. Squalificato Locatelli.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calcio stra-ordinario: l’Atle-Tiba di Curitiba

di Andrea Iustulin – L’Atle-Tiba, noto anche come Atletiba o Athletiba, è...

Serie A: 38^ turno, l’anticipo di giovedì

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della 38^ giornata, la Fiorentina passa 3-2...

Euro 2024: Italia, i preconvocati di Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha comunicato la lista dei 30 preconvocati...

Bologna: ufficiale, Thiago Motta lascia

Il Bologna ha annunciato che Thiago Motta ha deciso di non rinnovare...