lunedì , 24 Giugno 2024
Home Primo piano Serie A: un rigore di Berardi regala la vittoria al Sassuolo
Primo pianoTutte le news

Serie A: un rigore di Berardi regala la vittoria al Sassuolo

Quarta vittoria consecutiva per Dionisi, prima sconfitta per Semplici sulla panchina dello Spezia

(Foto profilo Instagram Sassuolo)

di Marco Schiacca – Nella gara che ha aperto la 27^ giornata del campionato di Serie A, il Sassuolo vince di misura contro lo Spezia con un rigore trasformato da Domenico Berardi. Dionisi non può disporre dello squalificato Tressoldi, la scelta per il sostituto cade su l’ex Erlic, a centrocampo Thorstvedt preferito a Frattesi, mentre in avanti viene confermato il tridente Berardi-Pinamonti-Lauriente.

Semplici sceglie una formazione speculare a quella di Dionisi, in avanti scegli il tridente Gyasi-Nzola-Maldini, torna a schierare Ekdal in mediana, Zurkowski parte dalla panchina.

La partita

Si inizia su ritmi abbastanza blandi, lo Spezia sembra essere più propositivo e già dai primi minuti cerca geometrie e soluzioni per metter in condizione il tridente molto offensivo di creare pericoli alla retroguardia di Dionisi. Il Sassuolo non riesce ad incidere più di tanto, spesso la manovra è farraginosa e i fraseggi meno lineari del solito. La gara però cambia improvvisamente alla mezz’ora, è Berardi a rendersi protagonista prima con una punizione che colpisce la traversa e poi con un paio di giocate che creano non poca apprensione a Dragowski e alla retroguardia ligure. I pericoli corsi spaventano lo Spezia che si abbassa molto e lascia campo agli avversari, gli uomini di Dionisi però non ne approfittano più di tanto. Le sortite dello Spezia sono sempre affidate a Nzola che sembra essere il più vivo dei tre attaccanti scelti da Semplici. Prima del riposo è il Sassuolo a rendersi pericoloso, Dragowski però nega il gol a Matheus Henrique che nei minuti di recupero batte a rete di testa da pochi passi senza però riuscire a superare il portiere polacco.

Si torna in campo nella ripresa con il Sassuolo che sembra intenzionato ad imporre ritmi più alti, è Rogerio, imbeccato da Lauriente ad impegnare Dragowski dopo due minuti dal ritorno in campo. La gara cresce di intensità grazie al neroverdi che al minuto 70 trovano il rigore: Laurienté raccoglie e calcia su una sbavatura difensiva dello Spezia, Amian intercetta con la mano per il fallo da rigore che però sarà la VAR ad evidenziare, dagli undici metri Berardi trasforma per il vantaggio del Sassuolo. Poco dopo i neroverdi vanno a un passo dal raddoppio, Harroui, appena entrato, tenta la conclusione fermata dal palo. Lo Spezia prova a reagire nel finale, l’occasione è di Caldara che però trova sulla sua strada uno strepitoso Consigli quando siamo già in pieno recupero. Finisce quindi 1-0 per il Sassuolo alla sua quarta vittoria consecutiva, mentre lo Spezia trova la prima sconfitta della gestione Semplici.

Il tabellino

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Toljan 6, Erlic 6, Ferrari 6, Rogerio 5.5; Thorstvedt 5.5 (13’ st Frattesi 6), Lopez 6.5, Henrique 5.5 (30’ st Harroui 6.5); Berardi 7 (41’ st Marchizza sv), Pinamonti 5.5 (30’ st Defrel 6), Laurienté 6 (30’ st Bajrami 6). All. Dionisi. A disposizione: Pegolo, Russo, Alvarez, Obiang, Ceide, Romagna.


SPEZIA (4-3-3): Dragowski 6.5; Amian 5, Ampadu 6, Caldara 5.5, Nikolaou 5.5; Ekdal 6 (21’ st Esposito 6), Bourabia 5.5 (35’ st Verde sv), Agudelo 5.5 (30’ st Cipot 6); Gyasi 5.5 (35’ st Shomurodov sv), Nzola 5.5, Maldini 6 (21’ st Zurkowski 6). All. Semplici. A disposizione: Zoet, Sala, Beck, Krollis, Ferrer, Kovalenko, Zovko, Wisniewski.


Arbitro: Ghersini
Marcatori:
 26’ st Berardi rig
Ammoniti:
 Nzola (Spe), Amian (Spe).

Le dichiarazioni post partita

DIONISI“Orgoglioso di allenare questi ragazzi, arriviamo alla sosta con quattro vittorie consecutive di cui una a Roma. Tutti erano pronti a criticarci, ma nel 2023 abbiamo fatto 20 punti. Ora inizia un altro campionato, dobbiamo solo guardare a noi”. “Dobbiamo goderci il momento, essere ambiziosi e fare più punti possibili. Andrei cauto con il discorso Europa, dobbiamo confermare quanto fatto l’anno scorso, sarebbe già un grandissimo risultato. Per il resto do merito a questi ragazzi per quello che stanno facendo”. “Al via fuori Frattesi, ho preferito dare minutaggio a chi sta bene ma gioca bene, Thorstvedt ha giocato tanto nella prima parte di stagione. Così come Harroui, in generale la scelta non è stata non far giocare Davide, ma dare minuti a chi merita”.

BERARDI: “Oggi la partita è stata impegnativa, l’abbiamo preparata nel migliore dei modi sapendo di dover affrontare una squadra che si deve salvare. Dopo un inizio difficile l’abbiamo gestita benee sono contento del gol che ha portato i tre punti. Lo Spezia è rimasto chiuso e ha provato a ripartire, potevamo gestire meglio alcune situazioni ma era importante vincere oggi, per toglierci ancora soddisfazioni. Dobbiamo pensare partita dopo partita come sta accadendo da due mesi a questa parte, dobbiamo continuare così. Quattro vittorie consecutive sono importanti, dando sempre il massimo alla fine tireremo le somme. I rigori? In settimana mi diverto ad allenarmi con i portieri, a volte serve anche fortuna e oggi mi è andata bene”.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: 3^ giornata – gruppo A, passano Germania e Svizzera

di Marcello Baldi – Archiviata la terza giornata della fase a gironi...

Euro 2024: 2^ giornata – gruppo E, Belgio-Romania 2-0

di Andrea Cesarini – Nella gara del Rhein Energie Stadion di Colonia...

Euro 2024: 2^ giornata, risultati gruppo F

di Edoardo Colletti- Nella seconda giornata del gruppo F il Portogallo surclassa...

Euro 2024: 2^ giornata, risultati gruppo D

di Marco Schiacca – La seconda giornata del gruppo D va in...