lunedì , 24 Giugno 2024
Home Primo piano Serie A: la Juve cade ancora. Il Sassuolo vince il 1-0 con gol di Defrel
Primo pianoTutte le news

Serie A: la Juve cade ancora. Il Sassuolo vince il 1-0 con gol di Defrel

Attaccante del Sassuolo al 50^ gol in Serie A

di Emanuele Tonini – Una brutta Juventus rimedia la seconda sconfitta consecutiva sul campo del Sassuolo.  dopo Roma, cadono anche a Sassuolo 1-0.

Per un’ ora bianconeri praticamente inesistenti, forse per la stanchezza per l’impegno infrasettimanale di Europa League o per la testa già al ritorno in Portogallo tra quattro giorni. Il Sassuolo, pur senza Berardi si porta a -4 dal Bologna e dalla stessa Juventus, in attesa della decisione del Collegio di garanzia del Coni che mercoledì si esprimerà sulla legittimità del sul ricorso bianconero contro la penalizzazione di 15 punti.

La partita

Con Kean indisponibile, Allegri sceglie le due punte Vlahovic e MilikParedessostituisce Locatelli  cabina di regia. Esordio per Tommaso Barbieri, l’esterno classe 2002, sulla fascia destra al posto di Cuadrado lasciato a riposo per l’impegno di giovedì in Europa League. In panchina anche Di Maria e Chiesa che entreranno nella ripresa. Ma 

Dionisi invece deve rinunciare a Berardi, al suo posto Bajrami, mentre nei tre di difesa schiera Tressoldi.

Primo tempo brutto e noioso. I ritmi sono bassissimi e le due squadre riescono nella non facile impresa di non tirare mai in porta nel corso dei primi 45 minuti. L’unica conclusione è del Sassuolo che al 20’ con Bajrami colpisce la traversa, per il resto solo sbadigli.

Nella ripresa, il tecnico emiliano indovina la mossa giusta inserendo Defrel al posto di uno spento Pinamonti. Il Sassuolo inizia a giocare, mentre la Juve rimane spettatrice. Defrel impegna Perin con una colpo di testa; poi ci provano Henrique e Bajrami, ma in entrambe le occasioni Gatti ci mette una pezza respingendo il primo tiro e deviando sul palo il secondo. Dai e dai, al quarto tentativo ci scappa il vantaggio dei padroni di casa, un corner che sembra destinato a concludersi senza pericoli, diventa incredibilmente gol. Fagioli nel tentativo di liberare, svirgola clamorosamente il pallone servendo involontariamente Defrel che si gira in maniera fulminea e batte Perin con un sinistro che finisce all’angolino. Il difensore, richiamato in panchina da Allegri, scoppia in lacrime in panchina prontamente consolato di compagni. Una volta sotto, la Juve prova a reagire. 

L’allenatore livornese che aveva già inserito Cuadrado al posto di Barbieri Di Maria per Milik, spedisce in campo Chiesa uno spento Kostic e passa al 4-3-3. La Juve si scuote: prima Vlahovic serve un buon pallone per Chiesa, anticipato da Toljan, poi ci prova Rabiot di testa ma Consigli con un gran riflesso devia ancora in corner. Un’occasione anche per Di Maria che da posizione ravvicinata non riesce a concludere. Adesso la Juve c’è, ma non riesce a centrare il gol del pareggio, anzi è il Sassuolo che in contropiede va vicino al raddoppio con  Harrouj che, ben servito da Defrel, spedisce alto. Nel finale c’è spazio anche per Pogba ma il suo ingresso non cambia le sorti dell’incontro. Il Sassuolo vince meritatamente, la Juve ancora una volta inizia a giocare solo dopo essere andata in svantaggio. Giovedì i torinesi sono attesi dal delicato impegno in Europa League, dove servirà ben altra prestazione per guadagnare la semifinale.

Il tabellino

Sassuolo-Juventus 1-0

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Tressoldi (45’Ferrari), Erlic, Rogerio; Frattesi, Lopez, Henrique (76’ Harrouj); Bajrami (77’ Zortea), Pinamonti (46’ Defrel), Laurentiè (77’ Ceide). Allenatore: Dionisi.

JUVENTUS (3-5-2): Perin; Gatti, Bremer, Danilo; Barbieri (57’ Cuadrado), Fagioli (66’ Miretti), Paredes (83’ Pogba), Rabiot, Kostic (66’ Chiesa); Milik (57’ Di Maria), Vlahovic. Allenatore: Allegri.

ARBITRO: Rapuano

MARCATORI: Defrel (S) al 64’

AMMONITI: Chiesa (J)

Le dichiarazioni post partita

ALLEGRI –  “Avremmo voluto e dovuto fare un balzo in avanti mettendo le milanesi a 9 e 11 punti, così non è stato. Ma non per colpa di Fagioli. Dobbiamo rialzarci e lavorare sugli errori commessi, cercando di giocare spezzoni di partita in maniera diversa. Abbiamo giocato un primo tempo non bello, poi potevamo pareggiare ma la sconfitta è ampiamente meritata. Dobbiamo migliorare, oggi era una partita dove non abbiamo fatto bene per 60 minuti. Poi abbiamo preso lo schiaffo e abbiamo reagito. Era un passaggio importante, non siamo stati all’altezza. Dobbiamo fare mea culpa.

DIONISI – “Credo che oggi ci sia tanto merito dei ragazzi, perché hanno fatto una fase difensiva incredibile. Sapevamo che la Juve ci avrebbe concesso e così è stato. Defrel-Pinamonti? Avevo un giocatore che meritava di giocare come tanti e secondo me era un momento opportuno per inserirlo, volevo un attacco diverso, e Defrel è sempre affidabile. Ci siamo tolti delle soddisfazioni e ci piacerebbe continuare, poi battere la Juve da entusiasmo e continuità. 40 punti sono tanti, ma proviamo a toglierci altre soddisfazioni. Mi da soddisfazione il coraggio avuto senza palla, l’attenzione che abbiamo messo sdulle palle inattive, e l’atteggiamento è stato giusto. Abbiamo fatto quello che dovevamo, si poteva fare meglio, ma c’era la Juve contro“.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: 3^ giornata – gruppo A, passano Germania e Svizzera

di Marcello Baldi – Archiviata la terza giornata della fase a gironi...

Euro 2024: 2^ giornata – gruppo E, Belgio-Romania 2-0

di Andrea Cesarini – Nella gara del Rhein Energie Stadion di Colonia...

Euro 2024: 2^ giornata, risultati gruppo F

di Edoardo Colletti- Nella seconda giornata del gruppo F il Portogallo surclassa...

Euro 2024: 2^ giornata, risultati gruppo D

di Marco Schiacca – La seconda giornata del gruppo D va in...