giovedì , 22 Febbraio 2024
Home Primo piano UCL: il Milan ferma il Napoli 1-1. Rossoneri tornano in semifinale dopo 16 anni
Primo pianoTutte le news

UCL: il Milan ferma il Napoli 1-1. Rossoneri tornano in semifinale dopo 16 anni

Possibile euroderby con l'Inter per l'accesso alla finale di Istanbul

UCL: Napoli-Milan 1-1. La semifinale è rossonera

di Andrea Cesarini – Il Milan approda meritatamente in semifinale di Champions League pareggiando 1-1 in casa del Napoli. Ora aspetta la vincente dello scontro tra Inter e Benfica in programma domani. I rossoneri giocano una gara difensivamente accorta senza correre troppi rischi. In vantaggio con Giroud nel primo tempo vengono raggiunti dal gol inutile di Osimhen nel finale. Giroud e Kvaratskhelia sbagliano due calci di rigore.

La partita

Padroni di casa in campo con il solito 4-3-3. Spalletti sceglie di sostituire gli squalificati Anguissa e Kim con Ndombele e Juan Jesus. Torna in campo da lprimo minuto Victor Osimhen. Pioli risponde con un 4-2-3-1 con Giroud unica punta e Kijaer titolare al centro della difesa.

Partono subito forte i padroni di casa nel tentativo di pareggiare il risultato dell’andata. Nei primi minuti i rossoneri non riescono a ripartire e vengono schiacciati nella loro area di rigore. Il Napoli colleziona calci d’angolo, spinto dalle due catene laterali, a destra Di Lorenzo e Politano e a sinistra Mario Rui e Kvaratskhelia.

Alla prima ripartenza di qualità, invece, il Milan guadagna un calcio di rigore per un intervento scomposto di Mario Rui su Leao. Dal dischetto si presenta Giroud che però si fa respingere la conclusione da Meret. Al 27’ nuova occasione per il francese che conclude da pochi metri, Meret respinge ancora.

Il pericolo scampato spegne l’impeto del Napoli, che per il resto del primo tempo non conclude più in porta. Alla mezz’ora doppia tegola per Spalletti. Nel giro di pochi secondi si fanno male e sono costretti ad abbandonare la gara prima Politano e poi Mario Rui, tra i migliori fino a quel momento.
Al 43’ passa il Milan. Azione straordinaria di Leao che approfitta di un errore clamoroso di Ndombele sulla trequarti e semina tutta la difesa partenopea. Sull’uscita di Meret il francese tocca al centro per un solitario Giroud che stavolta non può sbagliare: 0-1 e il gelo cala sul Maradona.
Il tempo si chiude con un gol giustamente annullato a Osimhen per un tocco di mano e con un giallo a Di Lorenzo che ferma un lanciato Bennacer.

Il Napoli parte forte anche nella ripresa. Al 46’ grande azione sulla sinistra di Kvaratskhelia che entra in area ma spara alto. Al 58’ sempre il georgiano in un’azione solitaria ma ancora il tiro è altissimo. Due minuti dopo stessa sorte per una conclusione di Lozano dalla destra. Questo è il miglior momento del Napoli ma il Milan riesce a difendere con ordine grazie alla splendida prova di Kijaer. Al 81’ la grande occasione dei padroni di casa per riaprire il discorso qualificazione: fallo di mano ingenuo di Tomori e calcio di rigore. Dal dischetto Kvaratskhelia viene ipnotizzato da Maignan che salva il risultato e la semifinale.

Un Maradona ammutolito comincia a svuotarsi lasciando spazio alla gioia dei tifosi ospiti.

A 40 secondi dal termine dell’incontro, arriva l’ennesimo, ma stavolta inutile, gol di Osimhen che raccoglie di testa un cross di Raspadori e batte l’ottimo Maignan per l’1-1 finale.

Il fischio finale del polacco Marciniak dà inizio alla festa del Milan che ora aspetta di sapere se in semifinale sarà euro-derby con l’Inter o se l’avversario sarà il Benfica. In palio la finale di Istanbul.

Il tabellino

NAPOLI-MILAN 0-1
NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mário Rui; Ndombele, Lobotka, Zieliński; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. A disp.: Gollini, Idasiak; Bereszyński, Olivera, Østigård; Elmas, Gaetano; Lozano, Raspadori. All. Spalletti.
MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Kjær, Hernández; Tonali, Krunić; Díaz, Bennacer, Leão; Giroud. A disp: Mirante; Ballo-Touré, Florenzi, Gabbia, Kalulu, Thiaw; Pobega, Saelemaekers; De Ketelaere, Messias, Origi, Rebić. All.: Pioli.
Arbitro: Szymon Marciniak (Polonia).
Marcatori:: 44′ Giroud (M)
Ammoniti: 46′ Tonali (M), 49′ Maignan (M), 50′ Di Lorenzo

Le dichiarazioni post partita

PIOLI – “C’è grande felicità. Questo sport ci da emozioni enormi, per fortuna è toccato a noi. Ci tengo per i tifosi che ci hanno aiutato nei momenti difficili della stagione. Il Napoli ha fatto una grande partita, noi abbiamo scelto di difendere e l’abbiamo fatto benissimo con grande applicazione. Ero sicuro giocasse Politano, ha caratteristiche che conosciamo. Kijaer e Tomori sono stati più bloccati, abbiamo scelto di rimanere in inferiorità sulle fasce per avere superiorità contro Osimhen. Nel secondo tempo ci siamo adagiati troppo sul doppio vantaggio. Krunic è un giocatore molto intelligente”.

SPALLETTI – “C’è un rigore nettissimo su Lozano, gli gira la caviglia e si vede benissimo dai replay. Non si può non vedere. Complimenti al Milan e anche ai miei. Abbiamo fatto una Champions di grande livello. Oggi abbiamo pagato un po’ di ingenuità e inesperienza, ci siamo arrivati con diversi giocatori con il fiato corto. Non abbiamo rimorsi sulle scelte fatte. Sono molto contento di quello che abbiamo prodotto nelle due partite. Non c’è rischio di arrivare scarichi alle partite di campionato, i ragazzi sono seri”.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

UEL: playoff ritorno, Rennes-Milan 3-2 ma passano i rossoneri

di Simone Palma – La partita Allo stadio Roazhon Park Il Milan,...

UCL: Napoli-Barcellona 1-1, Osimhen risponde a Lewandowski

Esordio da brivido per Francesco Calzona che si siede per la prima...

UCL: Porto-Arsenal 1-0, Galeno risolve al 94′

di Gianluca Stanzione – All’Estadio do Dragào, il Porto di Sergio Conceicao...

Aia: gli arbitri della 26^ giornata di Serie A

L’AIA ha reso note le designazioni arbitrali per la 26^ giornata di...