venerdì , 24 Maggio 2024
Home Primo piano Fiorentina: inaugurato il centro Viola Park
Primo pianoTutte le news

Fiorentina: inaugurato il centro Viola Park

Ospita 12 campi, due stadi, palestre, centro medico e una sala conferenze

È stato inaugurato ufficialmente questa sera il Viola Park, nuovo centro sportivo della Fiorentina fortemente voluto presidente Rocco Commisso.

Costruita a Bagno a Ripoli, la nuova casa viola conta 12 campi regolari e ospiterà gli allenamenti della prima squadra maschile, le partite della squadra femminile e della Primavera e tutte le squadre giovanili. Nella struttura anche due stadi – il Curva Fiesole (3.000 posti) e il Davide Astori (1500 posti), palestre, centro medico e benessere e una sala conferenze con capienza 500 persone.

Presenti tutte le formazioni viola al gran completo, il presidente Commisso e tutta le dirigenza della Fiorentina. Ospiti della grande serata, condotta da un tifoso doc come Carlo Conti, il presidente della Figc Gabriele Gravina, il ct della Nazionale Luciano Spalletti, il presidente della Lega di Serie A Lorenzo Casini, il presidente dell’Uefa Alexander Ceferin, il Ministro per lo Sport Andrea Abodi; oltre a ex campioni tra cui Francesco Toldo e Sebastien Frey, cantanti e personaggi dello spettacolo.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò, impegnato all’estero, ha inviato un videomessaggio: “Conosco bene i lavori e il Viola Park è un modello da seguire, un investimento importante, faticoso e sofferto tra aspetti finanziari, burocratici… Conosco bene. Però la partita è vinta, il club si proietta in una dimensione importante e avveniristica. Il futuro è più che mai assicurato”.

Le parole di Commisso

Particolarmente emozionato, il presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha voluto commentare questa importante novità ai microfono di Sky Sport:
“Per me è una grandissima emozione, dovevamo spendere 60 milioni, è costato più del doppio: abbiamo dodici campi e sono orgoglioso di poter far allenare anche le donne, come succedeva alla Columbia University. Come avevo già detto 4 anni fa sono tornato in Italia per restituire quanto mi ha dato. Penso che questa struttura possa aiutare il club e ogni giorno si ritrovano qui oltre 800 persone. Abbiamo messo oltre 420 milioni nella Fiorentina e voglio dire che sono contento di aver investito ed essere ancora qui. Li ho investiti perché li avevo… Spero che qualcuno vedendo questo voglia venire alla Fiorentina e non alla Juve. Infine una frecciata alla burocrazia: “Le cose in Italia possono essere fatte, spero questo possa essere un esempio. Fate investire chi ne ha voglia, il paese e il suo calcio hanno bisogno di nuovi stadi. La burocrazia deve capire che si deve aiutare il calcio, la terza o quarta più grande industria della nazione” 

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calcio stra-ordinario: l’Atle-Tiba di Curitiba

di Andrea Iustulin – L’Atle-Tiba, noto anche come Atletiba o Athletiba, è...

Serie A: 38^ turno, l’anticipo di giovedì

di Gianluca Stanzione – Nell’anticipo della 38^ giornata, la Fiorentina passa 3-2...

Euro 2024: Italia, i preconvocati di Spalletti

Il ct azzurro Luciano Spalletti ha comunicato la lista dei 30 preconvocati...

Bologna: ufficiale, Thiago Motta lascia

Il Bologna ha annunciato che Thiago Motta ha deciso di non rinnovare...