giovedì , 22 Febbraio 2024
Home Primo piano Coppe Europee: tutti i risultati delle italiane
Primo pianoTutte le news

Coppe Europee: tutti i risultati delle italiane

Va a Napoli e Inter l’andata di Champions. Juventus e Roma avanti in Europa League, Lazio e Fiorentina in Conference

Coppe Europee

di Tiziano Dipanati – Si chiude questa settimana di calcio europeo. Sorridono tutte le squadre italiane impegnate, con Napoli e Inter che dovranno comunque aspettare di giocare la partita di ritorno per potersi aggiudicare il passaggio ai quarti di finale di Champions League (così come il Milan). Juve e Roma approdano agli ottavi di Europa League, mentre Lazio e Fiorentina superano il turno degli spareggi di Conference. Domani alle 13.00 sorteggio a Nyon.

Champions League

EINTRACHT F.-NAPOLI 0-2: I partenopei convincono anche in Europa, e trovano la vittoria esterna nonostante un rigore sbagliato da Kvaratskhelia e un palo di Lozano. Rete del solito Osimhen, che vince il duello a distanza con Kolo Muani, espulso nel secondo tempo. Il secondo gol è frutto di un’azione corale che capitola con un assist di tacco dell’attaccante georgiano per Di Lorenzo, che con un tiro angolato batte il portiere Trapp.

Soddisfatto a fine partita Spalletti, che commenta: “Potevamo fare un gol in più, ma va bene così”

INTER-PORTO 1-0: Vittoria di misura per i nerazzurri, che trovano il gol nei minuti finali dopo un match giocato a ritmi alti. A sbloccare il risultato è Lukaku (subentrato al 58’), che raccoglie un cross di Barella, colpisce il palo e sulla respinta va a rete. Per gli ospiti, espulso per doppio giallo il centrocampista Otávio, che non ci sarà dunque per il ritorno in Portogallo.

Un risultato non del tutto rassicurante in ottica passaggio del turno, ma che consente agli uomini di Inzaghi di avere a disposizione due risultati su tre a Porto. Il tecnico ha commentato così la vittoria: “Abbiamo fatto un’ottima partita contro un avversario fisico e tecnico, un’ottima squadra”.

Europa League

NANTES-JUVENTUS 0-3: Uno strepitoso Di María trascina i bianconeri agli ottavi di finale. L’argentino colpisce già al 5’ con un sinistro a giro sotto l’incrocio, e al 17’ riesce a far espellere Pallois per fallo di mano e a guadagnarsi un calcio di rigore. Calcio piazzato poi trasformato proprio dal Fideo. Al 78’ arriva la tripletta di Di María, che mette dunque fine all’incontro.

Reazione di carattere della Juve che domina la partita, dopo il pareggio subito in casa all’andata per 1-1. Felice della prestazione Allegri.

ROMA-SALISBURGO 2-0: Dopo la sconfitta in Austria per 1-0, i giallorossi ribaltano il risultato e si aggiudicano il passaggio del turno. Avviene tutto nel primo tempo: al 33’ è Belotti a raccogliere un cross di Spinazzola e a mettere in rete di testa, mentre al 40’ Dybala segna il gol della qualificazione con un tiro al volo, di nuovo su un assist del terzino italiano. Nel secondo tempo la Roma si limita ad amministrare il risultato, creando anche qualche occasione per il 3-0.

Il commento di Mourinho: “I ragazzi in campo hanno fatto una gara fantastica. Abbiamo controllato in un modo per noi confortevole ed è difficile giocare 90 minuti con quella intensità”. Ha poi espresso la sua soddisfazione per il graduale rientro di Wijnaldum.

Conference League

CLUJ-LAZIO 0-0: Basta il minimo sindacale ai biancocelesti dopo l’1-0 all’Olimpico. Gli uomini di Sarri non vanno oltre lo 0-0 in Romania e si assicurano il passaggio agli ottavi. La Lazio si presenta all’appuntamento con diverse assenze: Milinković-Savić, Zaccagni, Pedro, Romagnoli, Radu e Patric (espulso nella gara d’andata). Vengono così schierati titolari Luka Romero in attacco, Bašić a centrocampo accanto a Vecino e Luis Alberto, e Gila a completare la coppia di difesa con Casale. Poche le emozioni, se non una serie di parate di Scuffet (in porta per il Cluj) al 63’.

Soddisfatto della prestazione Sarri, che però a fine partita ammette: “difficile giocare anche con le mani su questo terreno”.

FIORENTINA-BRAGA 3-2: Dopo il 4-0 rifilato ai portoghesi nella gara di andata, il rischio per la viola di subire una rimonta sembrava veramente improbabile. Dopo però essere andati sotto per 2-0 in casa dopo 35 minuti, sicuramente i tifosi fiorentini hanno temuto il peggio. Dopo il gol di Castro al 16’ e di Djalò al 35’, ha però risposto Mandragora dopo un assist di Bonaventura. A pareggiare i conti ci pensa Saponara nel secondo tempo con un tiro nell’angolino basso, e all’83’ la chiude Cabral che raccoglie un cross del solito Bonaventura e fissa il punteggio sul 3-2.

Le parole di mister Italiano: “Bravi a reagire, passaggio del turno meritato

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

UCL: Napoli-Barcellona 1-1, Osimhen risponde a Lewandowski

Esordio da brivido per Francesco Calzona che si siede per la prima...

UCL: Porto-Arsenal 1-0, Galeno risolve al 94′

di Gianluca Stanzione – All’Estadio do Dragào, il Porto di Sergio Conceicao...

Aia: gli arbitri della 26^ giornata di Serie A

L’AIA ha reso note le designazioni arbitrali per la 26^ giornata di...

Bundesliga: Tuchel-Bayern addio a fine stagione

Il Bayern Monaco mette a tacere le voci di un cambio imminente...