mercoledì , 17 Aprile 2024
Home Primo piano Serie A: presentazione della 32^ giornata
Primo pianoTutte le news

Serie A: presentazione della 32^ giornata

Contro la Salernitana il Napoli gioca il primo match point scudetto

Foto sito Lega Serie A

di Tiziano Dipanati – Si avvicina il 32^ turno di Serie A, e le lotte per l’Europa e per la salvezza si fanno sempre più tese. In cima alla classifica c’è il Napoli, che sarà impegnata in casa nel derby campano contro la Salernitana. Inter-Lazio e Roma-Milan i due match chiave per la Champions League, mentre la Juventus giocherà in casa del Bologna per rimanere tra le prime quattro. Lecce-Udinese, Spezia-Monza e Cremonese-Verona le partite che interessano la zona salvezza.

Lecce-Udinese (venerdì 28 aprile ore 18:00)

Dopo una prima parte di campionato sorprendente, il Lecce si ritrova ora invischiata nella lotta per non retrocedere: il distacco dal Verona terzultimo è infatti di due punti. I giallorossi non vincono dal 19 febbraio, e sono dunque chiamati alla reazione contro l’Udinese, che invece è a 42 punti in una zona centrale della classifica.

Baroni non potrà contare su Pezzella, ancora fermo ai box. Possibili rotazioni per i salentini, con González che potrebbe non essere titolare a centrocampo e con Di Francesco che lascerebbe il posto a Banda nei tre davanti.

Per i friulani, dubbi su Success che non è al meglio. Beto dovrebbe dunque essere accompagnato da Pereyra in zona gol. Nessuna sorpresa nella retroguardia con Silvestri in porta e Becão, Bijol e Pérez nella difesa a tre. A centrocampo, Samardžić, Walace e Lovric, mentre sugli esterni pronti Udogie e Ehizibue.

Spezia-Monza (venerdì 28 aprile ore 20:45)

Nell’ultimo match, lo Spezia non è andato oltre il pareggio con la Sampdoria ed ora si trova a un solo punto dalla zona retrocessione. Davanti c’è il Monza, che viene da due vittorie consecutive contro Inter e Fiorentina, e nonostante una favorevole posizione di classifica vorrà proseguire la striscia positiva.

Per i padroni di casa si rivede Ampadu in difesa dopo aver scontato il turno di squalifica. A centrocampo, accanto a Ekdal e Bourabia, dovrebbe spuntarla Esposito. In attacco, indisponibili Nzola e Maldini: ci sarà Shomurodov insieme a Verde e Gyasi.

Per il Monza è recuperato Sensi, ma potrebbe partire comunque dalla panchina per lasciare il posto a Colpani, che andrebbe a presidiare la trequarti con Pessina che scalerebbe in mediana. Palladino punta a schierare la formazione vincente contro la Fiorentina, con l’unico ballottaggio Petagna-Mota accanto a Caprari in zona d’attacco.

Roma-Milan (sabato 29 aprile ore 18:00)

Roma e Milan sono a pari punti e si trovano appaiate al quarto posto. L’accesso alla prossima Champions League è l’obiettivo principale delle due squadre, e si preannuncia dunque un match delicato e nervoso. Data la sconfitta in trasferta contro l’Atalanta, i giallorossi arrivano all’appuntamento con un umore sicuramente diverso rispetto ai rossoneri, reduci da una convincente vittoria contro il Lecce e dal passaggio del turno in Coppa dei Campioni.

Allarme infortunati per i giallorossi: fuori Smalling, Llorente e Wijnaldum, con Dybala che non è al meglio. Pronto Kumbulla a prendere posto in difesa, e Matić accanto a Cristante in mediana. Belotti dovrebbe essere preferito come terminale offensivo, con El Shaarawy e Pellegrini a dargli manforte.

Nel Milan si rivede Calabria dopo aver scontato la squalifica, e prenderà posto a destra a completare la difesa insieme a Tomori, Kjaer e Theo Hernández davanti a Maignan. Centrocampo presidiato da Tonali e Krunić con Bennacer sulla trequarti. Torna Giroud dal 1′, con Leão e Díaz sugli esterni.

Torino-Atalanta (sabato 29 aprile ore 20:45)

La sfida Torino-Atalanta è anche la sfida Jurić-Gasperini, allievo contro maestro. I granata arrivano galvanizzati dalla vittoria dell’Olimpico contro la Lazio mentre i bergamaschi grazie al 3-1 inflitto alla Roma si sono portati a quattro punti dal quarto posto, e vorranno proseguire sull’onda dell’entusiasmo per poter sperare in un’ulteriore avvicinamento alla zona Champions.

I piemontesi dovrebbero presentare gli stessi uomini che hanno espugnato l’Olimpico, con due principali ballottaggi: Djidji-Gravillon e Ricci-Linetty. Sanabria solito punto di riferimento davanti.

Tra gli uomini di Gasperini, in dubbio Lookman, che cercherà di recuperare per essere almeno a disposizione. In porta, in vantaggio Sportiello, mentre ci sono dei problemi per Djimsiti in difesa. Palomino è pronto a prendere il suo posto accanto a Scalvini e Toloi. Maehle e Zappacosta gli esterni, con De Roon e Koopmeiners in zona centrale. Pronto Pašalić dietro ai due attaccanti Zapata e Højlund.

Inter-Lazio (domenica 30 aprile ore 12:30)

L’Inter è a -2 dal quarto posto, e il rischio di rimanere fuori dalle prime quattro è alto. Contro la Lazio sarà scontro diretto, con i biancocelesti che invece sono secondi in classifica e non hanno nessun impegno di coppa.

Per i nerazzurri, qualche possibile rotazione in vista dei prossimi impegni. I principali ballottaggi sono: Acerbi-De Vrij, Barella-Gagliardini, Dimarco-Gosens e Lukaku-Correa.

Soliti undici invece per Sarri: Provedel in porta, protetto da Marušić, Casale, Romagnoli e Hysaj; in regia Cataldi, con Milinković-Savić e Luis Alberto a completare il centrocampo; tridente d’attacco formato da Anderson, Immobile e Zaccagni.

Cremonese-Verona (domenica 30 aprile ore 15:00)

La Cremonese è a otto punti dalla quartultima, ma l’impresa di rimanere in Serie A diventa ora quasi impossibile. Allo stadio Zini arriva il Verona, che invece vede la salvezza più vicina, e cercherà di strappare una vittoria a tutti i costi.

Dopo l’impegno di Coppa Italia, possibile turnover per Ballardini. Davanti a Carnesecchi, difesa a tre formata da Ferrari, Bianchetti e Vásquez. Chiricheș è recuperato, ma partirà comunque dalla panchina. Con Sernicola squalificato, ci sarà Ghiglione a destra, con Valeri sulla fascia opposta. In mediana Meïté e Castagnetti. Davanti, Felix e Dessers, con Buonaiuto a sostegno.

Per i gialloblu, squalificato Faraoni: le fasce saranno dunque presidiate da Lazović e Depaoli. Conferma per Abildgaard a centrocampo insieme a Tameze, mentre davanti è vivo il ballottaggio Gaich-Djurić. Verdi e Duda dietro la punta.

Napoli-Salernitana (domenica 30 aprile ore 15:00)

Il Napoli non deve più pensare alle coppe, e può concentrarsi interamente su questa parte finale di campionato per regalare al proprio pubblico la gioia del terzo scudetto. La festa può arrivare già in questa giornata se la squadra di Spalletti dovesse vincere e la Lazio pareggiasse o perdesse contro l’Inter. La Salernitana venderà però cara la pelle, dato che i sette punti che la dividono dal Verona non danno una totale tranquillità agli uomini di Sousa.

Napoli che si presenta con la migliore formazione, con Meret tra i pali, Di Lorenzo, Rahmani, Kim e Olivera in difesa, Lobotka, Anguissa e Zieliński a centrocampo, e i soliti Kvaratskhelia, Osimhen e Lozano in attacco.

Per la Salernitana poche novità, a parte la possibilità di vedere Mazzocchi sull’esterno, con Kastanos che si sposterebbe sulla trequarti insieme a Candreva. Dia in vantaggio per l’attacco.

Sassuolo-Empoli (domenica 30 aprile ore 15:00)

Sassuolo ed Empoli arrivano entrambe da una sconfitta per 3-0, rispettivamente contro Salernitana e Inter. Entrambe le squadre cercano la reazione, in particolare i toscani, che a soli sei punti dalla terzultima non hanno di certo da stare tranquilli in ottica salvezza.

Per i neroverdi si potrebbe rivedere Erlić accanto a Tressoldi al centro della difesa. Sotto osservazione Berardi, ancora non al meglio. Pronto Bajrami per completare il tridente insieme a Laurienté e Pinamonti.

Tra i toscani potrebbe rivedersi Vicario tra i pali, ma è ancora Perisan ad essere in vantaggio. Ballottaggio Haas-Fazzini per il centrocampo, mentre davanti ancora Caputo e Cambiaghi con Baldanzi sulla trequarti.

Fiorentina-Sampdoria (domenica 30 aprile ore 18:00)

Con la sconfitta contro il Monza, la Fiorentina è tornata a perdere in campionato dopo più di due mesi, ed ora la rincorsa per le coppe europee sembra potersi interrompere. La Sampdoria sembra ormai condannata alla retrocessione, ma cercherà di chiudere il campionato nel miglior modo per dare importanti segnali ai tifosi in vista del prossimo anno.

La viola potrebbe presentare qualche cambio rispetto all’impegno di Coppa Italia: al fianco di Milenković in difesa, dovrebbe rivedersi Martínez Quarta, mentre a centrocampo potrebbe riposare Mandragora a vantaggio di Amrabat. Possibile partenza dalla panchina anche per Ikoné e Cabral, con Saponara e Jović pronti dal 1′.

Nella Sampdoria rientra Sabiri dopo la squalifica, e potrebbe essere schierato insieme a Léris sulla trequarti dietro a Gabbiadini. In porta ancora Ravaglia, con Murillo, Günter e Amione a protezione. Zanoli e Augello gli esterni, mentre sulla mediana pronti Winks e Rincón.

Bologna-Juventus (domenica 30 aprile ore 20:45)

Il Bologna può ancora matematicamente raggiungere la Conference League, e ci proverà fino alla fine. Davanti c’è la Juventus (reduce dalla cocente sconfitta contro il Napoli e dall’eliminazione dalla Coppa Italia), che vuole mantenere il proprio posto tra le prime quattro per poter accedere alla prossima Champions League.

I padroni di casa non potranno contare su Sansone, quindi Barrow potrebbe essere scelto come punta. Davanti a Skorupski ci saranno Posch, Soumaoro, Lucumí e Cambiaso, e a centrocampo pronti Schouten, Domínguez e Ferguson. Fasce occupate da Orsolini e Kyriakopoulos.

Per i bianconeri, difesa formata da Gatti, Bremer e Danilo, e poi Rabiot, Locatelli e Fagioli al centro del campo. Cuadrado e Kostić sugli esterni, mentre a guidare l’attacco dovrebbero essere Milik e Vlahović.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

UCL: ritorno quarti, passano PSG e Borussia Dortmund

di Andrea Cesarini – Sarà Borussia Dortmund-PSG la prima semifinale di Champions...

Serie A: 32^ giornata, curiosità statistiche 

di Marco Schiacca – Nel programma della 32^ giornata del campionato di Serie...

Lazio: Felipe Anderson annuncia l’addio

Ora è ufficiale: si chiuderà a giugno la storia di Felipe Anderson...

Serie A: 32^ giornata, i posticipi di lunedì

Due i posticipi in programma nel lunedì del 32^ turno di Serie...