venerdì , 19 Luglio 2024
Home Primo piano Serie A: l’Atalanta batte la Roma 3-1 e si rilancia per la Champions
Primo pianoTutte le news

Serie A: l’Atalanta batte la Roma 3-1 e si rilancia per la Champions

Ancora guai per Mou: infortunati anche Dybala e Llorente

di Andrea Cesarini – Bella vittoria dell’Atalanta per 3-1 che torna a conquistare i tre punti contro la Roma di Mourinho. Giallorossi rimaneggiati e stanchi dopo i 120’ di Europa League di giovedì scorso. Di Pasalic nel primo tempo Toloi e Koopmainers nel secondo i gol della vittoria. Pellegrini firma il gol della bandiera degli ospiti.

La partita

Padroni di casa in campo con il 3-4-1-2, Gasperini recupera Pasalic che fa coppia in attacco con Zapata.

Anche Mourinho sceglie il 3-4-2-1 con Llorente e Bove al posto degli infortunati Smalling e Wijnaldum. Solbakken prende il posto di Dybala, acciaccato e inizialmente in panchina.

La gara parte a ritmi lenti e i primi 30’ volano via senza pericoli per i due portieri con l’Atalanta che prova a fare la partita e la Roma che gioca sulle ripartenze. Al 39’ al primo tiro in porta passa l’Atalanta. Brutta palla persa sulla trequarti da Abraham, Zapata prosegue l’azione sulla sinistra e la mette in mezzo dove Pasalic, lasciato colpevolmente solo da Ibanez, con un bel sinistro al volo batte Rui Patricio.
La Roma non riesce a reagire e il primo tempo si chiude sull’1-0 per i padroni di casa senza un tiro nello specchio della Roma.

La ripresa si apre senza cambi ma con la Roma che mette in campo un atteggiamento molto più aggressivo: giro palla e tentativo di aprire la difesa avversaria. Al 48’ colpo di testa di Abraham fuori di poco.

Al 64’ Mourinho rivoluziona la Roma: in campo tutti insieme Dybala, Spinazzola, Matic e El Shaarawy passando a un inedito 4-2-3-1. Neanche il tempo di sistemarsi in campo che l’Atalanta trova il raddoppio su azione di corner. Il nuovo entrato Palomino, al primo pallone toccato, viene perso da un disastroso Ibanez e impegna Rui Patricio, sulla respinta il più lesto è Toloi che conclude verso la porta. Inutile il tentativo di liberare di Llorente: 2-0.

Quando tutto sembra finito inizia una nuova gara dove succede di tutto. All’83’ Pellegrini approfitta di una pregevole sponda di Belotti e con un sinistro preciso dal limita batte Sportiello. Passano 30 secondi e Rui Patricio la combina grossa lasciandosi sfuggire un pallone facilissimo e lasciando a Koopmainers il più facile dei gol. 3-1.

All’87’ punizione di Pellegrini che colpisce il palo alla sinistra di Sportiello.

Per la serie piove sempre sul bagnato, nei 7’ di recupero la Roma è costretta a registrare gli infortuni di Llorente e di Dybala, colpito duro da un intervento killer di Palomino sanzionato solo con il giallo dall’arbitro Irrati.

La partita si chiude così, con la squadra di Gasperini che si rilancia per la corsa al quarto posto

Il tabellino

ROMA – ATALANTA 3-1

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello; Toloi, Djimsiti (73′ Palomino), Scalvini; Zappacosta, De Roon, Ederson, Maehle (81′ Demiral); Koopmeiners; Pasalic (81′ Hojlund), Zapata. A disposizione:  Musso, F. Rossi, Demiral,  Palomino, Bernasconi, Muhameti, Soppy, Boga, Hojlund, Muriel.  Allenatore: Gasperini.

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini (65′ Spinazzola), Ibanez, Llorente; Celik, Cristante, Bove (65′ Matic), Zalewski (65′ El Shaarawy); Solbakken (65′ Dybala), Pellegrini; Abraham (80′ Belotti). A disposizione: Svilar, Boer, Kumbulla, Matic, Camara, Darboe, Tahirovic, Spinazzola, Belotti, El Shaarawy, Dybala. Allenatore: Mourinho.

Arbitro: Irrati
Marcatori: Pasalici 38′ (A), Toloi 74′ (R), Pellegrini 83′ (R), Koopmeiners 84′ (A)
Ammoniti: De Roon (A), Solbakken (R), Palomino (A)

Le dichiarazioni post partita

MOURINHO – “Con i nostri limiti abbiamo fatto un’ottima partita. Gli episodi fanno parte della partita e possono decidere il risultato. Nel primo tempo abbiamo controllato la partita. Il primo gol è un episodio, perdiamo la palla sulla sinistra e sulla destra Tammy deve prendere un fallo e finisce l’azione. Secondo tempo abbiamo giocato meglio noi. Dopo il 2-1 ho avuto la sensazione che si potesse recuperate. Un altro episodio ha deciso la partita. Il terzo gol l’abbiamo preso tutti, non Rui, ma tutti, l’ho preso io. Se sabato devo giocare io, gioco io. Siamo sempre insieme anche nelle difficoltà. Abbiamo finito in 9 e in 9 abbiamo colpito un palo. E’ molto difficile essere critico con questa squadra. Non voglio dire che il risultato è ingiusto perché se sbagli paghi, ma abbiamo dato il massimo e sono super soddisfatto dei ragazzi”.

GASPERINI – “Abbiamo incontrato una squadra forte, abbiamo giocato con qualità in avanti e attenzione dietro. Conosciamo bene la copertura degli spazi e quando c’è la concentrazione giusta per gli avversari diventa difficile. Siamo stati bravi anche in fase realizzativa. Sono 7 anni che sono qui, oggi ho visto Cristante, Mancini, Spinazzola, Ibanez che era qui con me. Ho trovato un ambiente ideale per lavorare e questo ci aiuta”.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Calciomercato: Juventus, arrivato Cabal

La Juventus ha annunciato l’accordo con l’Hellas Verona per il trasferimento a...

Calciomercato: Empoli, Vasquez in prestito

Il portiere colombiano classe ’98 Devis Vásquez di proprietà del Milan è...

Calciomercato: Como, ufficiale Reina

Il portiere spagnolo Pepe Reina torna in Italia e firma con il...

Calciomercato: Roma, Ryan il vice Svilar

La Roma ha annunciato l’acquisto di Mathew Ryan portiere classe 1992 svincolato...