lunedì , 26 Febbraio 2024
Home Primo piano Coppa Italia: la Fiorentina vince 2-0 a Cremona e ipoteca la finale
Primo pianoTutte le news

Coppa Italia: la Fiorentina vince 2-0 a Cremona e ipoteca la finale

Di Cabral e Nico Gonzalez su rigore le reti viola. Il 27 ritorno al Franchi.

di Antonio Frateiacci – La Fiorentina di Vincenzo Italiano vede più vicina la finale di Coppa Italia. I viola passano per 0-2 allo Zini nella semifinale di andata: il vantaggio lo firma Cabral al 20’ con un colpo di testa. Nella ripresa i grigiorossi partono meglio ma gli ospiti raddoppiano con Gonzalez al 75’ che trasforma il penalty concesso da Mariani con espulsione di Aiwu. Tra tre settimane ci sarà il ritorno al Franchi, la Cremonese ha già vinto al Maradona e all’Olimpico contro la Roma in questa edizione della coppa nazionale, Ballardini proverà la terza impresa.. 

La partita

Le due squadre si affrontano fin da subito a viso aperto. La prima chance è viola: uno-due tra Barak e Ikonè che spreca. I padroni di casa provano a rispondere con un sinistro a incrociare di Tsadjout. Al 13’ Cabral fa le prove generali del vantaggio, la sua conclusione di controbalzo non ottiene il risultato cercato. Sette minuti più tardi sempre Cabral apre le marcature: il brasiliano svetta di testa e sfrutta al meglio il cross dalla sinistra di Biraghi, 0-1 viola. dopo il vantaggio gli ospiti guadagnano campo e fiducia, tuttavia la prima frazione si conclude sullo 0-1. 

Ballardini cambia le carte in tavola e inserisce Dessers e Buonaiuto. I cambi danno ragione al tecnico, infatti i padroni di casa prendono in mano il pallino del gioco e il tridente composto da Ciofani, Dessers e Buonaiuto inizia a creare più di qualche pericolo alla porta di Terracciano. Al 60’ ottima intesa dei nuovi entrati con Buonaiuto che liscia letteralmente la palla davanti alla porta viola, la palla rimane li e la seconda conclusione viene murata da Terracciano. Al 73’ è ancora Fiorentina, Cabral sfiora la doppietta, bravo Aiwu a salvare sulla linea. Il VAR richiama l’arbitro Mariani: il salvataggio del difensore è con la mano. Calcio di rigore ed espulsione per Aiwu. Sul dischetto va Nico Gonzalez che trasforma e regala il doppio vantaggio ai viola. In superiorità numerica e con il doppio vantaggio in tasca, la squadra di Italiani gestisce la gara fino al triplice fischio. A Cremona la Fiorentina batte la Cremonese 2-0.

Il tabellino

CREMONESE-FIORENTINA 0-2

CREMONESE (3-5-2): Sarr; Aiwu, Bianchetti (dal 18’ st Sernicola), Vasquez; Pickel, Benassi (dal 31’ st Locoshvili), Castagnetti (dal 1’ st Buonaiuto), Meité, Valeri; Tsadjout (dal 1’ st Dessers), Ciofani (dal 21’ st Afena-Gyan). Allenatore: Ballardini. A disposizione: Carnesecchi, Saro, Quagliata, Ghiglione, Galdames.

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodo, Martinez Quarta, Igor, Biraghi; Mandragora (dal 41’ st Castrovilli), Amrabat; Ikoné (dal 41’ st Brekalo), Barak (dal 25’ st Bonaventura), Gonzalez; Cabral (dal 38’ st Jovic). Allenatore: Italiano. A disposizione: Cerofolini, Vannucchi, Terzic, Ranieri, Venuti, Duncan, Bianco, Sottil, Kouamé. 

Arbitro: Mariani (Roma)

Marcatori: 20’ Cabral (F), 75’ rig. Gonzalez (F)

Ammoniti: Martinez Quarta (F).

Espulsi: Aiwu (C)

Le dichiarazioni post partita

ITALIANO – “Questo era il primo round, l’abbiamo vinto noi e ci teniamo questo doppio vantaggio. Abbiamo rischiato, cercando di fare qualche gol in più e penso che la vittoria sia meritata alla fine. Abbiamo avuto un periodo negativo, ma solo in campionato perché nelle coppe vincevamo e facevamo gol poi in Serie A ci inceppavamo anche se creavamo tanto. Adesso ci gira bene, con gli interventi del nostro portiere e un pizzico di buona sorte. I ragazzi hanno svoltato e stiamo riuscendo ad inanellare questi risultati positivi. Chiaro che non dobbiamo mollare e non dobbiamo abbassare la guardia, mi auguro che si continui su questa strada. La società è stata importantissima, il nostro problema era solo quello di risalire in campionato tornando a fare punti e quando l’abbiamo fatto siamo riusciti a lavorare meglio: siamo più liberi e si lavora mentalmente meglio con giocate che arrivano. La società è sempre stata vicina a me e ai ragazzi e siamo stati ripagati in questo periodo, vogliamo continuare a sognare, due mesi fa non ci aspettavamo nulla di tutto questo ma adesso siamo venuti fuori. Abbiamo avuto qualche situazione individuale non bellissima, gente che non giocava da tempo e andava aspettata. Ci siamo anche concentrati sul play-off di Conference per cercare di proseguire abbandonando un po’ il campionato, penso che con la crescita individuale sia cresciuta anche la squadra. Adesso siamo solidi e ci gira anche bene. Il mio futuro? Sono concentrato su questi ultimi due mesi, il resto in questo momento conta poco”.

BALLARDINI “La Fiorentina è una squadra, una rosa altamente competitiva. Mi sorprende che in campionato non sia più in alto in classifica, hanno anche una qualità di gioco alta. Stanno benissimo fisicamente. Noi nel primo tempo non bene, siamo partiti molto contratti. Poi la Cremonese nel secondo tempo poteva pareggiare in un paio di occasioni, per me abbiamo fatto una buona partita. Nel primo tempo è finita 2-0, vediamo come andrà nel secondo. Magari ne prendiamo 4 o magari no. Nel primo tempo volevamo avere più densità nella nostra metà campo, ma non ce l’abbiamo fatta. Arrivavamo sempre in ritardo nelle chiusure e facevamo fare bella figura agli avversari. Nella ripresa abbiamo preso meglio i riferimenti e la qualità è cresciuta. La squadra ha tenuto meglio il campo. E abbiamo avuto diverse occasioni per pareggiare”.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, le gare di domenica

Nella domenica della 26^ giornata la Juventus torna alla vittoria superando in...

Sassuolo: esonerato Alessio Dionisi

Il Sassuolo ha esonerato Alessio Dionisi, sulla panchina degli emiliani dal 2021....

Serie A: 26^ giornata, le gare di sabato

Scontri importanti in chiave salvezza in questo sabato della 26^ giornata di...

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...