sabato , 15 Giugno 2024
Home Primo piano UEL: all’Olimpico la Roma batte 1-0 il Leverkusen, decide Bove
Primo pianoTutte le news

UEL: all’Olimpico la Roma batte 1-0 il Leverkusen, decide Bove

Ai giallorossi il primo round, ritorno tra 7 giorni in Germania.

di Andrea Cesarini – Una Roma rimaneggiata e in difficoltà fisica si aggiudica per 1-0 la semifinale di andata di Europa League contro il Bayer Leverkusen grazie a una rete di Bove. I giallorossi si impongono al termine di una gara combattuta e molto equilibrata e per la partita di ritorno sperano di recuperare alcuni elementi oggi assenti o in condizioni precarie.

La partita

Mourinho deve far fronte a diverse assenze e sceglie un 3-4-1-2 con Pellegrini alle spalle della coppia Belotti-Abraham. Dybala non recupera e si accomoda in panchina, Cristante confermato centrale di difesa con Mancini e Ibanez.
Xabi Alonso risponde con un 3-4-3 offensivo con Diaby, Wirtz e Hlozek a comporre il trio d’attacco.

Il Leverkusen parte fortissimo e dopo appena 43 secondi crea la prima occasione. La Roma, forse per via della dalla tensione, sembra bloccata e i tedeschi ne approfittano per prendere in mano il pallino del match con il loro palleggio prolungato. I padroni di casa provano a rispondere con qualche lancio lungo per la testa di Abraham ma senza fortuna.
Al 6’ grande occasione per Wirst che al termine di una bella azione personale sfiora il palo alla destra di Rui Patricio.
Superato indenne il primo quarto d’ora la Roma prende le misure agli avversari e guadagna campo. Al 18’ Ibanez di testa costringe il portiere Hradecky a un grande intervento.
La seconda parte del tempo è più equilibrata anche se le due squadre non riescono a creare occasioni da rete. L’equilibrio è confermato dal dato sul possesso palla che alla fine del tempo dice 52-48 a favore dei tedeschi.

La Roma parte meglio nella ripresa, al 48’ bell’azione di Spinazzola sulla sinistra ma il tiro di Celik è sbilenco. Al 62’ arriva il gol partita: transizione pregevole di Bove che dopo aver superato di slancio un paio di avversari serve Abraham all’interno dell’area, la girata dell’attaccante inglese è centrale e viene respinta da Hradecky, sulla respinta il più rapido è lo stesso Bove che di sinistro insacca per l’1-0.
Sulle ali dell’entusiasmo la Roma sfiora il raddoppio con Belotti che con un diagonale sinistro impegna il portiere avversario.
Al 76’ arriva il turno degli acciaccati Dybala e Wijnaldum che prendono il posto di Belotti e Bove.
Gli ultimi dieci minuti sono di sofferenza per i giallorossi che accusano il forcing finale dei tedeschi.
L’ultima grande occasione capita tra i piedi di Frimpong che approfitta di un’incomprensione tra Rui Patricio e Ibanez e colpisce a botta sicura. Il petto di Cristante sulla linea salva la vittoria e consente alla Roma di presentarsi al BayArena tra sette giorni con un prezioso vantaggio.

Il tabellino

Roma-Bayer Leverkusen 1-0

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Cristante, Ibañez; Celik, Matic, Bove (75′ Wijnaldum), Spinazzola; Pellegrini; Belotti (75′ Dybala); Abraham. All. Mourinho

BAYER LEVERKUSEN (3-4-3): Hradecky; Kossounou (35′ Bakker), Tapsoba, Tah; Frimpong, Palacios, Andrich (92′ Amiri), Hincapié; Diaby (71′ Adli), Wirtz, Hlozek (71′ Azmoun). All. Xabi Alonso

Arbitro: Oliver
Marcatori: 18′ st Bove (R)
Ammoniti: Andrich (L), Diaby (L), Mancini (R), Tah (L), Abraham (R), Ibanez (R), Spinazzola (R)

Le dichiarazioni post partita

MOURINHOE’ merito dei ragazzi, hanno questa mentalità e questa voglia. Hanno empatia e senso di responsabilità per far felici i tifosi. La strada da Trigoria a qui è stata piena di energia dei tifosi. La partita non è stata facile, è difficile giocare per vincere e giocare contro di loro ma i ragazzi sono riusciti a vincere il primo tempo. Nella crescita di Bove c’è più la sua famiglia che Mourinho, è un ragazzo educato, sembra che abbia 30 anni ma con la voglia di crescere. Io ho fatto il mio lavoro, che è aiutare i giocatori a crescere. E’ dura la questione fisica, la paura di fare del male ma al contempo la necessità di farli giocare è difficile. Se non succede nulla il prossimo giovedì possono giocare qualche minuto in più”.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Euro 2024: 1^ giornata – gruppo A, Germania-Scozia 5-1

di Marcello Baldi – Nella gara d’esordio di Euro2024, la Germania vince...

Calcio stra-ordinario: il derby di Mostar

di Andrea Iustulin – Il derby di Mostar, conosciuto anche come “Vječiti...

Allenatori: Udinese, panchina a Runjaic

Dopo la separazione con Fabio Cannavaro, l’Udinese ha scelto di affidare al...

Euro 2024: presentato il pallone ufficiale

di Andrea Cesarini – Si chiama Fussballiebe, in tedesco “amore per il...