lunedì , 26 Febbraio 2024
Home Primo piano Serie A: presentazione della 36^ giornata
Primo pianoTutte le news

Serie A: presentazione della 36^ giornata

Il Napoli ospita l'Inter. Lecce-Spezia scontro salvezza

Foto sito Lega Serie A

di Tiziano Dipanati – Il campionato è ormai agli sgoccioli e in questa 36^ giornata potrebbe arrivare qualche altro verdetto. Sicuramente affascinante la sfida tra Napoli e Inter, con i partenopei però ancora in clima di festa per lo scudetto. Empoli-Juventus e Udinese-Lazio le altre sfide che interessano i primi quattro posti. A rincorrere ci sono Milan e Roma, che giocheranno in casa rispettivamente contro Sampdoria ed Empoli. Cremonese-Bologna, Atalanta-Verona e Lecce-Spezia i match per la salvezza.

Sassuolo-Monza (venerdì 19 maggio ore 20:45)

Il Sassuolo vuole reagire alla sconfitta di Milano, e cercherà di farlo contro un Monza che invece arriva da un ottimo campionato e soprattutto da una vittoria con il Napoli.

Per i neroverdi non ci sarà Laurienté, operato al menisco in settimana. Con Consigli in porta, la difesa a quattro sarà formata da Toljan, Tressoldi, Erlić e Rogerio. Centrocampo a tre occupato dai soliti Frattesi, Lopez e Henrique, e infine tridente offensivo Berardi-Pinamonti-Bajrami.

Gli ospiti recuperano Marí, che dovrebbe prendere posto nella retroguardia insieme a Izzo e Caldirola davanti a Di Gregorio. In mediana pronti Pessina e Rovella, con Ciurria e Carlos Augusto sugli esterni. Mota e Caprari agiranno alle spalle dell’unica punta Petagna.

Cremonese-Bologna (sabato 20 maggio ore 15:00)

La Cremonese è costretta a vincere se vuole ancora credere nel miracolo salvezza, ma allo stesso tempo dovrà anche sperare nelle disfatte di Verona e Spezia. Il Bologna si trova in una posizione comoda di centroclassifica, ma il pareggio ottenuto contro la Roma nella scorsa giornata dimostra che i rossoblu vogliono terminare il campionato nel miglior modo possibile.

Ballardini non potrà contare su Dessers, ma avrà di nuovo a disposizione Tsadjout. Possibile difesa a tre composta da Ferrari, Chiricheș e Lochoshvili davanti al portiere Carnesecchi. A metà campo in vantaggio Pickel e Meïté, con Sernicola e Valeri ai lati. Galdames occuperà la trequarti pronto a sostenere gli attaccanti Okereke e Ciofani.

Per il Bologna rientra dalla squalifica Posch, che prenderà posto a destra della difesa. A completare il pacchetto arretrato ci saranno Lucumí, Bonifazi e Cambiaso. Sulla linea di centrocampo Domínguez e Schouten, mentre sulla trequarti pronto Ferguson. La prima punta sarà Arnautović, mentre sugli esterni in vantaggio Barrow e Orsolini. Attenzione però alla candidatura di Aebischer. In porta Skorupski.

Atalanta-Verona (sabato 20 maggio ore 18:00)

L’attuale settimo posto in classifica negherebbe all’Atalanta la qualificazione alle coppe europee dell’anno prossimo, ma i punti di distacco da Roma e Milan sono pochissimi. Dall’altra parte c’è il Verona, che con la sconfitta subìta dal Torino ha perso l’occasione di superare Spezia e Lecce in zona salvezza.

Brutte notizie per i bergamaschi che in settimana hanno perso Zapata per un problema al polpaccio. Si spera però nei recuperi di Lookman e Djimsiti. Sportiello è in pole per difendere i pali, mentre il reparto arretrato dovrebbe essere composto da Toloi, Scalvini e Okoli. Confermati Koopmeiners e De Roon a centrocampo con Zappacosta e Maehle sugli esterni. Éderson e Pašalić dovrebbero agire alle spalle di Muriel.

Per il Verona saranno da valutare Magnani, Verdi e Dawidowicz. Montipò sarà tra i pali, e nella difesa a tre potrebbe esserci Coppola insieme a Hien e Ceccherini. Tameze e Abildgaard ancora in vantaggio per la mediana, mentre Faraoni e Depaoli occuperanno le corsie esterne. Sulla trequarti potrebbe esserci Lazović vicino a Ngonge, e l’unica punta sarà Djurić.

Milan-Sampdoria (sabato 20 maggio ore 20:45)

Con la sconfitta contro lo Spezia, il Milan si è allontanato dalla zona Champions. Contro la Sampdoria già retrocessa avrà una grande occasione per poter riavvicinarsi ai primi quattro posti e dara una svolta positiva alla stagione.

I rossoneri ritrovano Thiaw, di ritorno dalla squalifica, che dovrebbe prendere posto al centro della difesa insieme a Kjaer. I terzini saranno Calabria e Theo Hernández. Con Bennacer ormai fuori dai giochi, il centrocampo sarà composto da Tonali e Krunić, con Díaz sulla trequarti. Saelemaekers e Leão saranno gli esterni, che cercheranno di servire Giroud. Maignan in porta.

La Sampdoria potrebbe confermare il 3-5-2, con Ravaglia in porta e con il terzetto Günter-Nuytinck-Amione in difesa. A centrocampo pronti Wincks, Rincón e Djuricić, con Zanoli e Augello sulle corsie esterne. Gabbiadini e Quagliarella i due possibili attaccanti.

Lecce-Spezia (domenica 21 maggio ore 12:30)

Posta in palio alta per Lecce e Spezia, che nello scontro diretto si giocheranno dei punti fondamentali della salvezza. I liguri, grazie alla vittoria col Milan, arrivano sicuramente con una condizione mentale diversa rispetto al Lecce, che invece si sono visti recuperare nei minuti di recupero dopo aver condotto per lungo tempo la partita all’Olimpico contro la Lazio.

Tra i padroni di casa sarà indisponibile per infortunio Hjulmand. I pugliesi schiereranno Falcone tra i pali e Gendray, Baschirotto, Umtiti e Gallo in difesa. González, Blin e Oudin saranno i tre di centrocampo, mentre Strefezza e Di Francesco gli esterni d’attacco. Per il ruolo di punta è acceso il ballottaggio tra Ceesay e Colombo.

Per lo Spezia è squalificato Amian, ma torna Agudelo. Davanti al portiere Dragowski potrebbero esserci Wiśniewski, Ampadu, Nikolaou e Ferrer. Bourabia, Esposito ed Ekdal favoriti per la metà campo, mentre davanti pronti Reca e Gyasi per dar manforte a Nzola.

Torino-Fiorentina (domenica 21 maggio ore 15:00)

Torino e Fiorentina hanno gli stessi punti nella zona centrale della classifica, ma Jurić e Italiano cercheranno di dare il meglio per arrivare più in alto possibile. I viola sono in finale di Conference e di Coppa Italia, e le possibilità che alcuni titolari possano riposare sono alte.

Per i granata, Milinković-Savić in porta, con Gravillon, Schuurs e Buongiorno nei tre di difesa. Ricci e Ilić favoriti per la mediana, e sugli esterni ci saranno Singo e Rodríguez. Sulla trequarti pronti Vlasić e Karamoh, mentre sono da valutare le condizioni di Sanabria per l’attacco. Al suo posto potrebbe esserci Pellegri.

Tra gli ospiti è squalificato Bonaventura. Terracciano sarà protetto da Dodô, Martínez Quarta, Igor e Terzić. Mandragora, Amrabat e Barák favoriti per occupare il centrocampo, mentre nel tridente d’attacco potrebbero vedersi Kouamé, Brekalo e Jović.

Napoli-Inter (domenica 21 maggio ore 18:00)

Il Napoli, ormai già campione d’Italia, ospita l’Inter, fresca finalista di Champions che cercherà di fare punteggio pieno per agganciare la Juventus nella classifica di Serie A.

I padroni di casa con Meret in porta, potrebbero schierare la difesa a quattro formata da Di Lorenzo, Rahmani, Kim e Olivera. Solito centrocampo occupato da Anguissa, Lobotka e Zieliński. Nel tridente d’attacco pronti Kvaratskhelia, Osimhen e Politano.

In vista della finale di Coppa Italia, Inzaghi potrebbe fare delle rotazioni. In porta potrebbe rivedersi Handanovič, e nei tre del pacchetto arretrato ci potrebbero essere D’Ambrosio, De Vrij e Acerbi. Dumfries e Gosens occuperanno le fasce laterali, mentre a centrocampo è out Mkhitaryan: ci saranno dunque Barella, Brozović e Gagliardini. Lukaku e Correa in pole per l’attacco.

Udinese-Lazio (domenica 21 maggio ore 20:45)

L’Udinese cerca il riscatto dopo la sconfitta con la Fiorentina, ma davanti troverà la Lazio in cerca di punti fondamentali per mantenersi in zona Champions.

Per i padroni di casa è squalificato Becão, mentre Beto potrebbe non farcela. Davanti al portiere Silvestri, difesa a tre con Masina, Bijol e Pérez. Samardžić, Lovric e Walace prenderanno posto a metà campo, mentre Ebosele e Udogie saranno gli esterni. Pereyra agirà alle spalle della punta Nestorovski.

La Lazio perde Marušić per problemi muscolari, ma ritrova Vecino che dovrebbe posizionarsi a centrocampo insieme a Milinković-Savić e Luis Alberto. Difesa a quattro dunque con Lazzari, Casale, Romagnoli e Hysaj, con Provedel tra i pali. Anderson-Immobile-Zaccagni il tridente d’attacco.

Roma-Salernitana (lunedì 22 maggio ore 18:30)

Sembra ormai impresa difficile la qualificazione in Champions League per la Roma tramite la classifica, ma potrebbe però accedervi qualora vincesse l’Europa League. La Salernitana è a un passo dalla salvezza, e questo grazie anche alla vittoria casalinga contro l’Atalanta ottenuta nello scorso turno di campionato. I campani cercheranno dunque di mettere il punto esclamativo su questa stagione dando filo da torcere ai giallorossi.

La squadra di Mourinho ritrova Dybala che dovrebbe accomadarsi in panchina. Potrebbe tornare anche Smalling al centro della difesa, affiancato da Mancini e Ibañez. Sulla mediana Bove e Cristante in vantaggio, con Zalewski e Spinazzola sulle fasce. Le condizioni di quest’ultimo saranno però da valutare, come quelle di Çelik. Solbakken e Pellegrini pronti a sostenere Abraham. Rui Patrício tra i pali.

Ospiti con Ochoa in porta, e con Gyömbér, Pirola e Daniliuc in difesa. Coulibaly e Vilhena ancora a centrocampo, e Mazzocchi e Bradarić ai lati. Candreva e Kastanos dovrebbero agire sulla trequarti alle spalle di Dia unica punta.

Empoli-Juventus (lunedì 22 maggio ore 20:45)

L’Empoli ha ottenuto la matematica salvezza grazie al pareggio strappato alla Sampdoria e affronterà nella prossima sfida la Juventus, che arriva da una cocente eliminazione in Europa League e cerca la reazione con la conferma del secondo posto in classifica.

I toscani non avranno ancora Baldanzi, impegnato con la nazionale under 20. In porta sempre Vicario, con Ebuehi, Walukiewicz, Luperto e Parisi in difesa. Centrocampo a tre con Akpa-Akpro, Marin e Bandinelli, con Henderson sulla trequarti. Caputo e Cambiaghi in vantaggio per l’attacco.

Per i bianconeri mancheranno Danilo e Cuadrado per squalifica, mentre Pogba e Fagioli saranno indisponibili per infortunio. Davanti a Szczesny si candidano Gatti, Bremer e Rugani per formare la difesa. A centrocampo potrebbe vedersi Miretti al fianco di Paredes e Rabiot, con Kostić sulla fascia sinistra. Sulla corsia opposta potrebbe avere una chance Barbieri. In attacco pronti Vlahović e Milik.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Serie A: 26^ giornata, le gare di domenica

Nella domenica della 26^ giornata la Juventus torna alla vittoria superando in...

Sassuolo: esonerato Alessio Dionisi

Il Sassuolo ha esonerato Alessio Dionisi, sulla panchina degli emiliani dal 2021....

Serie A: 26^ giornata, le gare di sabato

Scontri importanti in chiave salvezza in questo sabato della 26^ giornata di...

Serie A: 26^ giornata, l’anticipo di venerdì

Il 26^ turno di campionato si apre con l’anticipo del Dall’Ara dove...